17
Ott 2004
ore 16:35

Il nuovo conformismo

< >

Se leggi Repubblica devi dire che ti piace Michele Serra, Stefano Benni e che Eco è un genio.
Se leggi Giornale o Foglio Camillo Langone lui si che gliele canta chiare agli snob delle guide.
Se sei slow la terra è madre e conta solo la biodiversità, i presidi e le osterie, basta con i ristorantoni e i vinoni. La tv del cibo è tutta spazzatura.
E se non sei?
Delle volte ti piacerà Benni, delle volte no. Il mondo non finisce sulla soglia delle osterie. Un grande ristorante può essere un grande piacere. I grandi vini? why not?
Ma soprattutto, mente sgombra.
E perchè no, tanta voglia di essere dalla parte "sbagliata".

commenti 4

Sarebbe anche meglio non sentire la necessità di essere di nessuna parte, e fregarsene. Certo è che a volte ti viene proprio di essere "contro" o "pro" per rabbia.
Uno dei mondi più settari è, per quello che vedo, quello dell'enogastronomia. Qui le correnti, o mode, diventano dictat, e spesso sono più infervorati gli appassionati che gli addetti ai lavori. Le loro convinzioni sono incrollabili, fino alla prossima vague, e sono pronti a difenderle a tutti i costi. Sul vino gli esempi sono millanta: dalla pallosissima querelle autoctono/alloctono (inteso come vitigno), all'uso delle barriques/botti medie/botti grandi/cemento/acciaio ecc, fino al biologico/biodinamico/ecc.

17 Ott 2004 | ore 21:53

"Gli esempi sono millanta" fa molto Veronelli; forse sarà per questo che sono d'accordo con Gianpaolo. E anche con Bonilli, posto però che Umberto Eco E' un genio, o qualcosa del genere. :-)

17 Ott 2004 | ore 23:26

Mi spiace leggere nell'intervento di Bonilli una bella dose d'invidia: pessimo sentimento.
Quanto alla parte 'sbagliata', abbia finalmente il coraggio di mettercisi una volta per tutte, sempreché abbia capito qual è!
Slow Food forse lo sa, tanto che ha mantenuto negli anni ben maggior coerenza del 'Gambero'.
Certo, un articolo di 'Time' e il successo internazionale del Salone del Gusto (guarda caso, in corso proprio in questi giorni) non fanno primavera... vero Bonilli?
Che poi Serra, Benni ed Eco scrivano infinitamente meglio di lui, beh, non ha alcun rilievo. Ma allora, a che serve citarli?

24 Ott 2004 | ore 13:50

A quanto pare, Mulligan è supinamente allineato ai vertici di GRH spa: più conformista di così...

29 Ott 2004 | ore 09:49
Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed