17
Nov 2004
ore 16:37

Ancora sulla cucina casalinga

< >

L'argomento è intrigante perchè scopre un nervo dolente: la costante contrapposizione tra il buon piatto di tagliatelle o la pasta e fagioli, (che a questo punto prende il posto del lardo di colonnata quanto a numero di citazioni), e il piatto della cucina di ricerca, della cucina innovativa ma non per questo meno buona.
La nostra è una memoria di odori, sapori, gesti della tradizione, che affondano come ricordo nella famiglia e nell'infanzia contrapposti molto spesso alla "freddezza" e alla chirurgica precisione dei piatti dei grandi ristoranti.
E non a caso l'entusiasmo scatta di fronte a un piatto di ravioli di Pierangelini, buono e riconoscibile, o di Vissani, complesso ma dai sapori netti.
Il nostro passato pesa: se usato al meglio ci aiuta a comprendere il nuovo altrimenti ci isola nel rimpianto di una sempre più ipotetica pasta e fagioli contrapposta al tutto.

commenti 4

Se non sbaglio fra qualche giorno verrà il tempo dell'innovazione. Giorni spagnoli di overdose di modernismi. Via ecco già me lo immagino, la sparata su noi provinciali ancora attaccati al piattaccio di pasta e fagioli. Questi italiani che li conquisti solo se ti metti addosso la parola trattoria....che tristezza per un asprirante nonsolomoda della gastromania!!! Ma cosa dico c'è qultura dietro l'innovazione, barocchismi e postmodernismi. C'è ricerca, studio, intelligenza, preveggenza, intuizione. Ed noi che ci aspettiamo ancora l'emozione di un'accoglienza, in tempi di così grande instabilità, quelli che il cibo diventa valore rassicurante, espressione di calore e cura.. Noi per i quali il roccocò è un dolce natalizio e non uno stile...

18 Nov 2004 | ore 16:43

Caro Direttore ci sono due domande che vorrei porle, perché non vedo l'ora di conoscere la sua opinione al riguardo. Sono di natura differente, ma ugualmente importanti. Potrebbero suggerirle argomenti per i prossimi post(che seguono, con mio sommo compiacimento, spesso in termini denigratori, le mie punzecchianti provocazioni):
1. Il siluramento di Mitraglia con prossimo siluramento della rubrica Gusto
2. La prossima apertura di un'enoteca/ristorante regionale a Roma

19 Nov 2004 | ore 10:42

>> 2. La prossima apertura di un'enoteca/ristorante regionale a Roma.>> Salve Pachino, di cosa si tratta? Un saluto, Simone

19 Nov 2004 | ore 14:00

Caro Simone,
ne so poco o niente ma se ti fai un giro sul web vedrai che già sono partite le ricerche del personale. Sommelier e maitres accreditati..Interessante a quanto pare, e poi l'idea girava da tempo. La Regione Lazio, come sicuramente saprai si sta dando molto da fare nel settore enogastronmico. Oltretutto il capo della comunicazione dell'enogastronomia della regione lazio, a meno che non l'abbiano cambiato negli ultimi tempi, era stato uno di quelli che si era inventato l'enoteca toscana di Siena.

19 Nov 2004 | ore 14:17
Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed