30
Nov 2004
ore 10:44

Luigi Veronelli

< >

E' morto colui che cinquanta anni fa ha fondato una scuola, un linguaggio e ha rifondato il vino italiano.
Adesso che è il momento delle lodi tutti ne parleranno bene ma in verità Gino Veronelli è stato il papà di tutti negando e negandosi però questo ruolo, specialmente nell'ultimo periodo.
Io sono uno dei tanti che ha iniziato a conoscere e amare il vino leggendo il primo Catalogo Bolaffi dei vini d'Italia.
Poi ho conosciuto Gino di persona, poi ho discusso con lui, litigato, fatto pace e ancora litigato.
Ma lui era sempre il migliore, quello dal quale imparare.
Due anni fa abbiamo fatto una lunga intervista per Gambero Rosso Channel nella sua casa di Bergamo. Due giorni di full immersion, di lavoro e di divagazioni, di mangiare e bere insieme, di puro piacere intellettuale.
Che bel ricordo, tutto mio, di una persona unica, insostituibile, rara.
Questo è il mio piccolo contributo a Gino Veronelli che ci ha lasciato.

commenti 6

Mi unisco, da semplice appassionato, al dolore per la scomparsa del "più grande".
Il ricordo delle sue trasmissioni con Ave Ninchi o, primo cuoco ad apparire in televisione se non sbaglio, assieme al sempre poco ricordato Angelo Paracucchi, accomunati dall'essere precursori nel loro rispettivo campo, non portà mai essere cancellato.
Spero che Lei Direttore possa quantomento far replicare la bellissima intervista che ha citato nel post e che io, avendola registrata, mi andrò senza dubbio a ri vedere in memoria di Luigi Veronelli.

30 Nov 2004 | ore 11:04

Mi associo alla richiesta di replica dell'intervista. Chissà se alla rai, magari su qualche canale satellitare, penseranno di riproporre i programmi condotti dal giovane Gino.

30 Nov 2004 | ore 13:44

ho imparato a conoscere e apprezzre il vino da bambino in una trasmissione televisiva in bianco e nero da lui condotta insieme ad ave ninchi!
da allora l'ho sempre seguito, apprezzato e stimato. sempre di più! meriterebbe una maggiore attenzione la sua scomparsa!

30 Nov 2004 | ore 17:05

Non ho ricordi televisivi di Veronelli, vista la mia età, ma ho conosciuto da poco le sue idee, le più recenti intendo e credo che rappresentino una delle poche vie percorribili per il futuro dell'enogastronomia.
Un pensiero affettuoso per un anarchico in un mondo di leccapiedi.

30 Nov 2004 | ore 18:30

il modo migliore per onorare la memoria di Veronelli è ricordarsi di ciò che faceva ma soprattutto di ciò che diceva.

30 Nov 2004 | ore 20:08

la scomparsa di una persona come Veronelli, anche per chi lo ha conosciuto solo attraverso i suoi scitti, lascia una senso di vuoto che va necessariamente colmato con il ricordo dell'uomo e della sua schiettezza. Grazie.

01 Dic 2004 | ore 23:34
Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed