21
Dic 2004
ore 18:15

La cena di Capodanno

< >

Molti cuochi mi dicono che loro hanno deciso di chiudere la sera del 31 perchè chi sta aperto deve mettere prezzi assurdi ( costo del lavoro ma non solo) e loro trovano la cosa offensiva nei confronti dei clienti abituali. D'altra parte se mantenessero i prezzi del resto dell'anno quel giorno risulterebbero "troppo" convenienti perchè per Roma, Milano e non solo girano menù a 500 euri come ridere. E pensare che c'è la crisi...

commenti 6

E invece perché non avviare una bella campagna 'siate furbi, passate capodanno a casa!'??
Anch'io quest'anno come ogni anno mi son trovata davanti al crudele dilemma del mangiare fuori o a casa... E ho deciso che quest'anno cucino io. Sarà pure una faticaccia ma non se ne può proprio più di quei cenoni (romani - una tristezza!! trovo davvero di cattivo augurio cominciare l'anno cenendo male) dove si mangia maluccio e si paga pure tanto (tavole firmate manco a parlarne). Quindi, questa volta i soldi ce li conserviamo per una cena senza coriandoli dal Pagliaccio e intanto faccio da me (e almeno scelgo io piatti e ingredienti). E dopo cena? Si esce ovviamente!!

21 Dic 2004 | ore 19:04

Io, a capodanno, resterò a casa a leggere un po', da solo. E poi una bella dormita.
Le abitudini del popolo bue non mi riguardano.

21 Dic 2004 | ore 20:01

Che significa "troppo convenienti"? E che male c'è ad esserlo?
Personalmemte credo che convenga rimanere a casa (propria o di amici).

21 Dic 2004 | ore 21:38

...
Un ristorante non riuscirebbe a sopportare gli stessi prezzi.

A capodanno le forniture costano il doppio, e il personale il triplo.
Ecco spiegato l'assurdo dei prezzi.

All'Arcangelo c'è un menù a 150 COMPRESO DI VINO!

questo perchè non è mai riuscito a fare il pieno la sera di S.Silvestro e allora ha deciso qsta politica.

Non conviene stare aperti il 31 dicembre...
conviene stare a casa al ristoratore e al cliente.

Quest'anno con qnto si mangia alla pergola?

saluti
gabriele

22 Dic 2004 | ore 02:23

Roma è Roma e Milano Milano. Per il cenone in Astigiano Langa e Roero vi sono parecchie opportunità fra cui scegliere e, devo dire, anche a prezzi più contenuti, da un minimo di 70€ ed un massimo di 200€ fra quei locali che reputo di consolidata qualità, per intenderci. Io lo farò a casa e non per inadeguatezza od esosità dell'offerta, molto più semplicemente perché mi piace trascorrerlo lì e soprattutto cucinare con la mia adorata Antonella. Pensiamo a qualche chicca che ci piace sperimentare ed a qualche cosa di più consolidato per non avere tracolli con i pochissimi amici presenti nel caso la sperimentazione non abbia esito positivo, e poi via per i negozianti e le cascine a cercare la materia prima. Lavoreremo fino alle 12.00 della vigilia e poi sui fornelli fino alla sera a preparare la "minute" ed ad assemblare ciò che poteva (o doveva) essere preparato prima. Insomma una festa di abbondanza più che di consumismo, di affetti più che di regali, di meditata lentezza più che affanno, con l'attenzione a valorizzare quanto si ha piuttosto che rincorrere sempre e solo quello che manca. Questo è il nostro proposito e questi sono i nostri sinceri auguri a tutti Voi. Di cuore.

22 Dic 2004 | ore 12:50

la pergola 900 euro...è calato rispetto allo scorso anno quando ne chiedeva 1050 se non sbaglio...

27 Dic 2004 | ore 23:11

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Matteo M. D. - Le microspie possono installarle tranquillamente anche di giorno, è...
  • Stefano Bonilli - Io non uso mai la logica lombrosiana e quindi...
  • Ambrogio - Perdonate ma davvero credete a queste affermazioni? Non vi...
  • Stefano Bonilli - Sarebbe interessante capire come fanno polizia, carabinieri e guardia...
  • annalisa barbagli - Ma i ristoratori sono d'accordo? Sennò come sarebbe possibile...
  • Tristano - Credo che molti ristoratori romani siano in imbarazzo, penso...

ultimi post

14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
26
Mar
San Carlo olet? - Non è uno spot pubblicitario ma...
25
Mar
Car sharing alla romana, quasi un'amatriciana - Dal 2008 io non possiedo un'automobile,...
21
Mar
Eataly Smeraldo, Milano vicino all'Europa - Sono stato a visitare Eataly Smeraldo...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed