27
Gen 2005
ore 12:34

Dov'era Gualtiero Marchesi?

< >

Strano che ad Identità golose non ci fosse Gualtiero Marchesi. Strano ma abbastanza in linea con il personaggio: Marchesi, invitato, ha declinato perchè trovava non interessante la riunione, visti i nomi che c'erano.
Ed è andata abbastanza bene perchè solitamente Marchesi tira valanghe di guano su quasi tutti i suoi colleghi. Risparmia quelli che sono stati suoi allievi, e non tutti.
Eppure Marchesi è stato l'iniziatore del nuovo corso della cucina, lo riconoscono tutti. Ma un caposcuola ha anche delle responsabilità, dei doveri, non solo il diritto di ritenersi il più bravo, il solo...disinteressato degli altri.

commenti 1

molti sono stati suoi allievi è vero e tanti tra loro sono anche molto bravi ... ma ragazzi come se la tirano .... è inutile che si parli e riparli di interazione tra i cuochi, di fare congressi e organizzare incontri tra gli stessi quando visti i successi alcuni di loro fanno difficoltà a salutare.
Pierangelini salutava chi conosceva tra i giovani, non solo, ha passato molto tempo chiccherando con alcuni di noi a identità golose.
Lo stesso Vissani

Per non parlare di Adrià....

Non sarà forse che i rampolli del Maestro oltre che avere imparato tanto da lui abbiano preso anche dei suoi difetti tra i quali il già da lei citato Direttore???

Adrià sul palco ha chiamato a tradurre un suo ex stagista padovano, guardava i più giovani dritto negli occhi e si sentiva la sua forza ...

Così e lo dico per esperienza anche se non ho lavorato con lui è Ducasse ....
Un buon Trainer non è solo un fuoriclasse ma anche un grande comunicatore ....

27 Gen 2005 | ore 17:39

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed