26
Lug 2005
ore 12:10

La "dilettante" Camilla

< >

Camilla Baresani si dichiara estranea al mondo dei critici gastronomici (che mondo è?) pur scrivendo reportage sui ristoranti per il Domenicale del Sole24Ore fin dal 2003.
Sarà come Berlusconi che avendo iniziato nel 1994 nel 2005 si dichiara ancora un non-professionista della politica?

commenti 13

Nel genere, come farvi venire la nausea in 30 secondi? Insomma, in quanto opinion maker, cosa che - palesemente - è, trovo sia uno strano modo di sputare nella minestra da parte della Baresani. Oppure, comme dans le meilleur des mondes possibles, abbiamo finalmente trovato la critica/oca bianca che non frequenta/legge/odia nessuno del saloon enogastronomico. Qualcuno di totalmente indipendente/disinteressato/obiettivo. Che bello!? Mah...

26 Lug 2005 | ore 17:06

la elisabetta G dei critici gastronomici...naaaa!...davvero?....
sarebbe il mio sogno.......

26 Lug 2005 | ore 20:21

è l'ennesima giornalista snob, che non vuole essere tale ma ha di tutto per esserlo, in quanti ne abbiamo visto negli ultimi anni? una marea......

27 Lug 2005 | ore 15:16

Beh, c'è poco da dire: sarà snob, ma è brava!
(paura della concorrenza?)
e poi, in fatto di snob...
Giacomo

27 Lug 2005 | ore 18:05

La "candida" Camilla sarà davvero brava, nella sostanza non nell'uso della lingua italiana, il giorno che riserverà la stessa franchezza di giudizio al suo ambiente. Perché non tratta scrittori, critichi letterari e direttori (di giornali, non di sala) come fa con cuochi e sommelier?
A me ricorda quel sovietico che, per replicare all'americano che si diceva libero al punto da poter andare davanti alla Casa Bianca e gridare "abbasso Reagan" senza essere arrestato, diceva che pure lui poteva andare davanti al Cremlino e urlare impunemente "abbasso Reagan".
Ecco, perché Camilla non grida abbasso De Bortoli? Troppo facile o troppo rischioso?

27 Lug 2005 | ore 22:03

critichi?

27 Lug 2005 | ore 22:45

Paura della concorrenza? chiede il perspicace lettore che poi aggiunge una stoccatina sullo snobismo.
E così a uno gli cascano le braccia perchè chi legge non può pensare che esista una critica-critica ma solo interventi che dietro hanno l'innominabile.
La Baresani?
Io l'ho conosciuta, è gentile, simpatica, ti tira una pugnalata o un calcio negli stinchi e poi la volta dopo ti dice "te la sei presa?" perchè sai, io devo scrivere articoli che abbiano mordente.
E tu non te la sei presa, ma lei deve recitare la parte dell'amichevole e magari sarà anche amichevole ma, come dicevo, dopo due anni è un po' buffo che continui a recitare il personaggio di quella fuori dal mondo della ristorazione.
Per lo meno l'ingresso lo ha varcato.

Ps
Le guide e i voti saranno una delle peggio cose del mondo...ma vogliamo parlare dei premi letterari? Vogliamo raccontare il mercato delle vacche che c'è dietro alle nobili cinquine. Lo vogliamo dire quello che devono fare gli autori e che con stile chiamano PR?
Insomma, è facile lasciare la cacca del proprio mondo per andare a vedere le bassezze degli altri.
Facile e legittimo, basta non dimenticare da dove si viene.

28 Lug 2005 | ore 10:47

Per Bonilli e Paolo Marchi
Concordo in pieno con Voi.
Altro che vaso di Pandora se "qualcuno" andasse a guardare sotto le pignatte dei vari premi letterari e non solo sotto quelle di Cracco (tanto per citare un episodio di cui tutti hanno parlato).
E poi, nell'ambiente, si sa perchè la Baresani ha quell'incarico su quell'inserto settimanale di quel quotidiano.
Un non giornalista. Sararlo.

28 Lug 2005 | ore 10:58

O per bacco! io non lo so!
Perchè la Baresani ha quell'incarico?
Deduco di non essere dell'ambiente.
Luce, please!

28 Lug 2005 | ore 11:03

Macchè luce, Bonilli, non mi risulta che tu abbia le zinne, e manco di capelli sei messo tanto bene ;-))
...ma, come diceva Alberto Manzi, non è mai troppo tardi?
(forse). Sararlo

28 Lug 2005 | ore 13:41

per rimanere in tema, non so se avete letto questo (dove mucca giustamente si scatena):
http://bompiani.rcslibri.corriere.it/rcslibri/forum/baresani.html
(via peperosso)
Del resto trovo la baresani si stia un po' impantanando: ce l'ha con gli uffici stampa e le pr dei ristoratori (per non subire pressioni, dice), mentre chiaramente pr e uff stampa del mondo letterario hanno denti moooolto più lunghi rispetto ai colleghi (più bonari e improvvisati) del gastromondo. E, tra l'altro, in quanto scrittrice, ce l'ha sicuramente pure lei, la pr sua...
mah, non so... a questo punto direi che al direttore non resta che mettersi alla scrittura di un romanzo...

28 Lug 2005 | ore 14:38

di un romanzo o di un romucca......:-)

28 Lug 2005 | ore 17:26

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed