20
Ott 2005
ore 16:49

Cambia il mondo dell'editoria

< >

Google_print.jpg

Dietro questo piccolo logo c'è l'inizio di un'autentica rivoluzione nel mondo dell'editoria.
Ogni editore può mettere i suoi libri in rete e ogni lettore-acquirente li può sfogliare senza scaricarli o copiarli ma formandosi un'idea e quindi potendo anche comprarli.
L'iniziativa ha innescato un mare di polemiche, a me sembra un'iniziativa molto interessante.

commenti 5

Finalmente...! L'editoria ha solo da guadagnarne.

21 Ott 2005 | ore 11:10

l'idea è unica e geniale, in pratica quando si cercheranno parole o termini su google, google proporrà anche le pagine dei libri in cui occorre questa parola e questo termine. Una specie di enciclopedia universale ...questo perchè il termine inserito in un contesto sempre diverso assumerà le tante accezioni e significati dei singoli contesti e dei singoli libri...
Per esempio inserendo la parla uomo, usciranno le pagine di libri di medicina, romanzi, statistica, narrativa, saggistica, filosofia...
fantastico!

21 Ott 2005 | ore 12:14

Veramente il progetto Google Print è partito già da un po'(ma forse prima c'era solo per i libri in inglese?).
In ogni caso, dato che è sicuramente un progetto molto interessante, nuova pubblicità non guasta...!

E i libri pubblicati dal Gambero Rosso, quando li vedremo lì sopra?

21 Ott 2005 | ore 15:10

Penso che i libri del Gambero Rosso compariranno molto presto su Google print perchè è una vetrina utile e formidabile.
Perchè sta cambiando il mondo...

21 Ott 2005 | ore 16:47

Infatti. Secondo me non ha senso cercare di bloccare il fenomeno, perchè - come si è visto nella lotta tra major musicali e downloaders - è quasi impossibile.
Chi è più furbo, trova modi per utilizzarlo a proprio favore...

22 Ott 2005 | ore 15:33

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed