29
Nov 2005
ore 12:00

Le stelle della Rossa

< >

michelin1.jpg

Nel pomeriggio vado a registrare la puntata di Porta a Porta dove verranno "svelate" le nuove stelle della guida Michelin 2006.
Io farò il collegamento dalla Pergola dell'Hilton di Roma con Heinz Beck. Dicono che avrà la terza stella, lui è scaramantico anche perchè già l'anno scorso tutti lo davano già come impalmato e poi...
Ci sentiamo più tardi :)

commenti 16

ma quando andrà in onda la puntata? nel sito di porta a porta c'è scritto che oggi ci sarà ospite D'Alema

29 Nov 2005 | ore 14:43

Heinz Beck ha ottenuto la terza stella nell'edizione 2006 della guida Michelin. Le stelle in Italia sono in totale cinque, oltre alla Pergola del Hilton, Il Pescatore, Il Sorriso, Le Calandre e l'Enoteca Pinchiorri.

29 Nov 2005 | ore 16:54

E vai MAGICO HEINZ!!!

29 Nov 2005 | ore 17:03

...continua il mistero Vissani...forse il locale più bello in Italia, il servizio migliore possibile, la cucina a livelli spesso straordinari, un'ottima cantina..ha proprio tutto, ma tutto quello che si possa richiedere ad un grande ristorante.

comunque complimenti a Beck, anche se i prezzi de "La Pergola" stanno lievitando in modo preoccupante, al ritmo di 10 euro ogni paio di mesi per il degustazione..

29 Nov 2005 | ore 17:07

sono contento perchè credo che sia davvero un ristorante straordinario. tuttavia, condivido la preoccupazione di fabio, ho notato pure io una certa lievitazione nei prezzi, vabbè che ci vado una o due volte l'anno, ma...

vi segnalo peraltro un (ex) collega di stelle michelin (due) a bruxelles, il sea grill, ristorante del radissonsas. ottime entree (un fantastico abbinamento tonno crudo - riso tipo sushi - foie gras scottato) e main course, ma i dolci di beck sono superiori. anche la carta dei vini. con kir royal e una bottiglia di chablis 1er cru, 200 euro.

saluti a tutti,

CV

29 Nov 2005 | ore 18:53

Galloni, capo ufficio stampa della Michelin e gran volpone, ha detto: "quest'anno siamo stati generosi dato che è il 50° compleanno dell'edizione italiana...".
La generosità è consistita nella terza stella a Beck con un anno di ritardo.
E' evidente che ciascuno a casa sua fa ciò che vuole e quindi vanno bene i 5 tre stelle all'Italia contro i 23 alla Francia!!??!! ma è vero anche che vale la pena ragionare sulle cose e quindi si può dire che Beck le sue stelle se le è guadagnate tutte ma Perbellini meritava lo stesso voto e così Cracco.
Non ho parlato di Vissani semplicemente perchè essendo oggi il suo locale bello, la cucina una grande cucina e il servizio di qualità avrei visto come ovvie le tre stelle.
Ma per i francesi restiamo ancora una provincia dell'impero (gastronomico) che però sta perdendo i pezzi.

29 Nov 2005 | ore 19:05

Ruth Reichel, nota giornalista USA e direttrice di Gourmet, sul domanda e risposta a lei dedicato che sta avendo luogo su eGullet.org, ha dato la seguente risposta a chi chiedeva cosa ne pensasse della Michelin NY: "La guida Michelin é la dimostrazione che ai Francesi piace la cucina Francese." Forse il Gambero dovrebbe stampare delle magliette con questa frase e regalarle insieme alla guida dei risotranti GR 2007 ;-).

29 Nov 2005 | ore 22:31

Tutti orgogliosi per questa grande coccarda al made in italy: uno chef tedesco che lavora in una multinazionale del lusso. Mi domandavo invece ma adesso che Beck ha raggiunto il suo obiettivo cosa farà? Resterà un altro anno a godersi l'alloro e poi cambierà traiettoria?
P.s. C'è posta per lei Direttore

30 Nov 2005 | ore 09:02

Non (solo) per provincialismo,ma stelle e bistelle per 5 ristoranti (e nessuna retrocessione) a sud di Roma fanno ben sperare. Se anche la Rossa si accorge del movimento che c'è quaggiù...

30 Nov 2005 | ore 10:19

ma la puntata di porta a porta non va in onda quest'anno?

01 Dic 2005 | ore 11:34

una sola domanda a proposito della Rossa 2006:
ma chi va al Sorriso??? Rispondetemi per favore ed illuminatemi!!

01 Dic 2005 | ore 12:49

Al Soriso? Ci vanno solo ricchi imprenditori svizzeri, qualche ricco tedesaco di passaggio, qualche ricco francese in vacanza e qualche ricco giapponese in tour in Italia

Degli italiani ci vanno solo i giornalisti con rimborso a piè di lista:-))

01 Dic 2005 | ore 17:59

Una conferma c'è stata: Porta a Porta è veramente una trasmissione orrenda!
Notevole Mastella - ufficialmente chiamato a rappresentare la sinistra (!), ma immediatamente autodichiaratosi "di centro"- che ha concluso la trasmissione con: "ma il cuoco migliore è sempre quello di casa". Aaargghh!

Comunque, se Bonilli spazientito che tamburellava con le dita sul tavolo lamentandosi che tutti erano di là a festeggiare fosse stato in un fumetto, ci avrei visto bene una nuvoletta di quelle che mostrano i pensieri: "e a me invece tocca stare qui ad aspettare che voi mi facciate ancora qualche domanda cretina; e cchepppalle, ma quando finisce?!". :D

02 Dic 2005 | ore 01:59

nessuno manda una letterina di natale a vespa il fidobau della rai?....

02 Dic 2005 | ore 13:25

volevo dire e riprendo sopra...tutti dicono che schifo e tutti a guardare ancora i trash vespiani...siete dei bei tipi!

02 Dic 2005 | ore 13:26

Al Soriso ci va chi vuole mangiare bene.
Chi ne parla male (magari associando discriminazioni razziste stile "ci vanno ricchi giapponesi") dà l'idea del voglio ma (io) ma non posso.
Ma qual'è il tre stelle più economico del Soriso? Da Pinchiorri abbiamo pagato uguale, ma senza il vino (per quello abbiamo pagato altrettanto che per il mangiare).

PS io non sono un giornalista con pie' di lista e sì, preferisco il made in italy made by italians

10 Dic 2005 | ore 17:43

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed