19
Gen 2006
ore 18:20

Mi laureo, ma poi faccio il cuoco

< >

Professione_cuoco.jpg

Il corso è finito e adesso si va, tre mesi di stage nei migliori ristoranti italiani. E' Professione cuoco, il corso professionale delle Scuole del Gambero Rosso, arrivato alla sua ottava sessione.

Dura quattro mesi, è curato da Igles Corelli, da Pia Passalacqua e da una serie di cuochi quali Fabio Baldassarre, dell'Altro Mastai o Angelo Troiani, del Convivio. Dei 110 allievi che fino ad oggi hanno frequentato i corsi l'80% lavora in un ristorante.

L'età media, fino ad oggi è stata di 25 anni, (80% uomini, 20% donne). il 50% degli iscritti sono laureati e questa è la novità assoluta che segnala una tendenza interessantissima: l'attenzione di giovani colti e preparati per una professione, quella del cuoco, che fino a una ventina di anni fa era considerata non adeguata per il figlio di una famiglia di buona borghesia. 

commenti 6

Di tanti cuochi e chef che conosco della mia generazione (anni 60) nessuno è laureato. Io sì. Molti hanno studiato. Molti sono appassionati di altro (foto, musica, comics, lettura)...la mia generazione legge. La mia generazione continua a studiare. Siamo inquieti. Siamo chef. Traggo la trista conclusione che siamo diventati come gli stilisti degli anni '80. Esiste una attenzione mediatica attorno al cibo e alla cucina assoluta e poco intelligente. Si intervista un cuoco e in genere leggo emerite stronzate. Come negli anni '80 gli stilisti, che erano solo sarti e vendevano solo stracci (oserei dire tuttora uguale). La buona borghesia le ricordo che vive di commercio e di denari. E in questo momento la cucina, il cibo attira denari, fa tendenza e fa moda. Benché gli chef (noi) non facciamo opere d'arte. E il cibo ricordiamocelo tutti non appartiene al mondo dell'arte. L'arte rimane. Il cibo lo consumiamo. E anche se l'arte viene consumata, non viene dimenticata. E adesso come prima (soprattutto adesso) bisogna essere ASSOLUTAMENTE colti e preparati per capire l'arte contemporanea. Stupefacente che nessuno di questi figli di borghesi colti apra una galleria d'arte...per inciso è una polemica verso coloro che pensano al cibo come forma d'arte.

19 Gen 2006 | ore 21:17

Qualcuno dice che il "vero" artista sia sempre alla ricerca di qualcosa... quindi c'è arte dove c'è vitalità.

20 Gen 2006 | ore 08:57

Cara piccolacuoca, cosa ti fa pensare che il "cibo" venga dimenticato?
I piatti che mi hanno dato emozioni, io me li ricordo ancora a distanza di anni...

20 Gen 2006 | ore 09:15

Specifico: non ho scritto invero che il cibo viene dimenticato. Ma scrivo che noi in quanto umani cambiamo i gusti e cambiamo il modo di mangiare. Poi ci sono le intermittenze del cuore e della papilla gustativa. Ci sono odori, sapori e pietanze che ci tramortiscono e ci trasportano nella riminiscenza. I ricordi svaniscono, sbiadiscono e si trasformano e le papille gustative cambiano con il tempo e gli anni. Ci sono gusti "antichi". Ma il cibo non lo è. Sono cambiate le tecniche di coltivazione e sto parlando qui e adesso. Quindi non so se obiettivamente una pietanza mangiata 40 anni fa, possa paragonarla alla stessa che mangio adesso. Forse è uno specchio. Ma ammetto che a tratti ci sono cibi che mi trasportano in un mondo perso, quello delle nonne, zie e bisnonne e madri. Morte.

24 Gen 2006 | ore 18:44

Caro direttore,
ho frequentato il corso di settembre di "Professione cuoco"!Bellissimo corso, ideato bene, strutture adeguate...Sono contento di averlo fatto, di aver conosciuto cuochi importanti..Mi rattrista solo il fatto che a volte non siamo stati trattati da clienti,giorni in cui non si sapeva che fare perchè il docente, del quale non faccio nome, non aveva voglia di fare!!le chiedo solo un pò più di organizzazione per i corsi seguenti e soprattutto un pò più di qualità nella scelta delle materie prime. Ringrazio Igles,Fabrizio Leggiero,Angelo Troiani, Fabio Baldassarre...degli ottimi maesti di cucina!

25 Gen 2006 | ore 00:31

Io pubblico la critica perchè comunque la trovo utile ma devo ancora una volta sottolineare che è anonima. Non mi piacciono le persone senza volto, non dovrebbero, per coerenza, essere senza volto proprio coloro che fanno delle critiche di merito.

25 Gen 2006 | ore 11:30

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed