07
Ago 2006
ore 15:03

Le belle vacanze

< >

SPIAGGIA.jpg

Non so se sia vero che siamo uno dei pochi paesi al mondo che in agosto "chiude". Certamente chiudiamo fabbriche e uffici, negozi e ristoranti delle grandi città e anche cinema e bar. Ci affolliamo nelle località di villeggiatura e tutto scade di qualità. Molti possono fare le vacanze solo in agosto, per il motivo di cui sopra, molti continuano a fare le vacanze in agosto perchè... hanno sempre fatto così.

Le vacanze in Italia costano mediamente più delle vacanze all'estero.

A New York in agosto c'è un clima orrendo ma è pieno di italiani perchè il dollaro cambia a 1,27 e si possono fare ottimi acquisti.

La redazione della guida dei ristoranti e quella della guida dei vini del Gambero Rosso in agosto lavorano. 

Io guardo questo paesaggio e... penso, mangio, leggo, mi tuffo e "lavoro". 

 

commenti 15

Da parecchio tempo passo il mese di agosto a Roma. Spettacoli dell'Estate romana (anche se quest'anno sono uscito pochissimo), temperature solitamente più sopportabili rispetto a luglio, traffico ridotto, ufficio con l'aria condizionata e con poche seccature.

Eppure in tanti decidono di partire proprio ora. Del resto le aziende(non solo fabbriche) che prevedono la chiusura agostana sono ancora parecchie. E basta che la cosa coinvolga un solo componente della famiglia per trascinare in villeggiatura un gruppo di persone.
Anch'io la settimana prossima sono "costretto" alle vacanze, tra treni affollati, spiagge incasinate e acqua che manca.
Un capitolo a parte meriterebbe la ristorazione ferragostana nelle zone di villeggiatura.

07 Ago 2006 | ore 15:47

Ogni volta che si parla di agosto deserto ripenso a qualche anno fa, quando ho avuto la splendida idea di finire la tesi al mare (da noi si consegna... ad agosto) e cosi son finita a girarmi quasi l'intera calabria alla ricerca di un qualcheduno che potesse rilegare la mia prosa... favoloso...
Del resto infatti in belgio non è cosi ma d'altronde, ci sono passata tre giorni fa e c'erano manco 20 gradi, 'ceci' spiegando forse 'cela'... Detto ciò ogni volta che capito a roma di agosto mi viene solo voglia di scapparmene, l'assenza di gente e di rumori mi mette una strana malinconia...

07 Ago 2006 | ore 16:32

Le Vacanze, quelle serie, ne di agosto ne per natale-capodanno. Fuori periodo, per chi può, è decisamente meglio.
Ad Agosto casa di Montagna in un luogo incantevole della Valtellina a godermi pizzoccheri, schiatt, Sassella, Cervo (quello vero) e ... mia figlia e mia moglie!

07 Ago 2006 | ore 19:37

Dimenticavo la polenta taragna ed i 13 gradi di questo momento(19.40)

07 Ago 2006 | ore 19:39

Fortunatamente i miei colleghi si accapigliano quasi tutti per avere le ferie ad agosto, quindi io posso prenderle quando mi pare; spendo meno e non devo manco prenotare.

Escludendo le vacanze con i miei (che non potevo decidere), al mare ad agosto ci sono andata solo una volta da studente a San Vincenzo. E poi negli Stati Uniti -ma solo perchè i miei amici non volevano chiudere il negozio (a Roma) in altri mesi.

Torino non chiude più come quando tutto girava intorno alla Fiat, ma in questo periodo c'è comunque meno lavoro da fare, i parcheggi in centro sono gratis, c'è meno traffico, meno gente in giro.

Certo se dalla finestra vedessi il paesaggio qui sopra sarebbe meglio, ma non mi posso lamentare...

07 Ago 2006 | ore 23:01

Per chi prova a fare un giornale sul vino trovare il momento per, non dico chiudere ma anche semplicemente sospendere, è sempre un problema. Senz'altro agosto è il mese che concilia meglio le esigenze di tutti i collaboratori, così mi adeguo e me ne vado anch'io nel periodo che forse mi è meno congeniale. Pazienza. Ancora più difficile di agosto, comunque, secondo me è l'uscita mensile di settembre quando devi rincorrere tutti i giornalisti per i pezzi durante le vacanze. Bè, io sarò in Puglia dal 15 al 27, se qualcuno fosse lì, si faccia sentire :-)

07 Ago 2006 | ore 23:59

io, ma dire puglia è un po' vago
se tu sei nel gargano e io oltre otranto, è un po' come darsi appuntamento tra levanto e senigallia

08 Ago 2006 | ore 12:47

Ciao Paolo, tra il 15 e il 17 sarò nei dintorni di otranto, tra il 18 e il 21 in salento e tra il 22 e il 26 sul Gargano. Dimmi pure se c'è modo una cena la si fa volentieri.

09 Ago 2006 | ore 01:37

il nostro obiettivo, Filippo, dev'essere il Bolina a Tricase
a presto via drin drin e grazie Stefano per l'ospitalità

09 Ago 2006 | ore 15:22

Ok Paolo, il mio numero dovresti averlo. Si, grazie direttore per l'abuso... :-)

10 Ago 2006 | ore 01:07

Insomma, OLOAP...voi e le vostre villeggiature...un po' di pietà per chi è in mezzo al cemento eh!! :-))

Va bè, ho capito, cercherò di compensare andando a mangiare qualcosa di speciale da queste parti. ;-)

Domanda (per tutti): ma perchè poi, l'Italia chiude proprio ad agosto? Chi l'ha deciso? Quando? Perchè?
A luglio di solito fa più caldo, le giornate sono più lunghe e piove ancora meno. Mi sembra un momento migliore - ma meglio così almeno io trovo meno affollamento quando vado in vacanza...

10 Ago 2006 | ore 10:13

Consentitemi di intervenire in qualità di tricasino secolare. Bolina, considerato anche che il nome mi fa simpatia per il riferimento velico, era partito in grande. Prima di tutto la posizione: sulla banchina del porticciolo di Tricase Marina dove nei giorni in cui la tramontana "picchia" anche eleganti e iperblasonate signore fanno il bagno nell'acqua limpida. Una bellissima descrizione, nitida come una foto e poetica come un'acquarello napoletano, dell'arrivo a Tricase via mare dove è citata anche Bolina la trovate nelle prime pagine bel bel libro di Donatello Bellomo "Prigionieri dell'oceano". Bolina, dicevo, è partita in grande ma con il cambio dello Chef qualche hanno fa ha fatto calare il mio entusiasmo.
Sempre a Tricase Porto c'è lo storico Bellavista. Il patron Cosimino lo aperto circa 25 anni fa. Si chiamava Bar Ristoro ed era una tettoia di canne con vicino una pagliara (costruzione rurale simile al trullo) dove la madre del gestore cucinava ottime cose. Ora, dopo almeno quattro ristrutturazioni per consentire al Ristoro di diventare un salone per banchetti, Cosimino sta tornando con successo alla qualità.
In un'altra frazione di Tricase, Lucugnano, c'è l'ottima trattoria di Jolanda. Involtini di interiora di agnello, salsicce locali, spezzatino di carne cavallo in umido e le verdure dell'orto sotto olio o aceto. Difficilissmo trovare posto.
Tra i campi dell'agro di Tricase c'è anche l'agriturismo degli Ulivi: un vero uliveto nel quale sono poggiati i tavoli e una pagliara dove viene fatta una splendida cucina tradizionale. Sapendo che arrivavo in Salento, la mia cara cognata angloamericana ha provato a prenotare: fully booked fino al 20 di agosto.
Spingiamoci fino alla splendida Otranto dove c'è l'ottimo Sergio. Ci sono stato in una domenica di gennaio e ho mangiato benissimo. Tornatoci ad agosto dell'anno scorso sono rimasto deluso anche lì.
Tutto questo per dire che in Terra d'Otranto, dove un tempo si diceva che si mangia molto meglio a casa che fuori, ora ci sono degli ottimi ristoranti. Ma evitate di andarci in agosto... potreste rimanere delusi.
Comunque domani torno lì e poi vi saprò dire. Buone Vacanze!

10 Ago 2006 | ore 17:50

Ah, voi del Gambero in agosto lavorate?
Ma guarda un po'.
Anch'io.
Anche i miei colleghi di Bere Dolce e Bere Spumante ( e sono tanti).
E anche gli amici della Guida Vinibuoni d'Italia (parecchi pure loro).
E quelli della Guida Veronelli.
Eccetera.

Perciò, non fate tanto i martiri.
Buon ferragosto a tutti noi
Lizzy

10 Ago 2006 | ore 20:59

Ma guarda un po', Lizzy pensa che chi lavora in agosto sia un martire. Io penso che in agosto a Roma si stia benissimo, molto meno a Milano. Buffo che la cara Lizzy faccia lo spot dei libri in lavorazione, mancava il codice ISBN e poi era perfetto. A proposito, e il prezzo di copertina? :-)

14 Ago 2006 | ore 10:31

Gent.mo Bonilli, sempre uso la guida del Gambero Rosso, ma purtroppo la redazione ha deciso di non inserire più il nostro ristorante. L'Osteria del Vicolo Nuovo di Imola è sempre apparsa con buoni punteggi; siamo anche venute a Roma per registrare una puntata al Gambero Rosso, poi a seguito di una telefonata con il dott.Perrotta dove chiedevo alcune spiegazioni la sua decisione: e io non vi segnalo più. Un po' dittatoriale e scorretto non trova? Cordialmente Ambra

16 Ago 2006 | ore 15:55

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Matteo M. D. - Le microspie possono installarle tranquillamente anche di giorno, è...
  • Stefano Bonilli - Io non uso mai la logica lombrosiana e quindi...
  • Ambrogio - Perdonate ma davvero credete a queste affermazioni? Non vi...
  • Stefano Bonilli - Sarebbe interessante capire come fanno polizia, carabinieri e guardia...
  • annalisa barbagli - Ma i ristoratori sono d'accordo? Sennò come sarebbe possibile...
  • Tristano - Credo che molti ristoratori romani siano in imbarazzo, penso...

ultimi post

14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
26
Mar
San Carlo olet? - Non è uno spot pubblicitario ma...
25
Mar
Car sharing alla romana, quasi un'amatriciana - Dal 2008 io non possiedo un'automobile,...
21
Mar
Eataly Smeraldo, Milano vicino all'Europa - Sono stato a visitare Eataly Smeraldo...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed