22
Ott 2006
ore 17:08

Niente sesso... noi mangiamo :)

< >

"Weekend a caccia di ristoranti, prodotti tipici e presunte leccornie: il popolo dei gastronauti si è rincretinito. Perchè fa poco sesso".

Lo dice nell'ultimo numero di Panorama Camillo Langone, il bruttino che recensisce le messe sul Foglio, parla molto di sesso e fa le critiche ai critici gastronomici.

commenti 16

Due battute Direttore che credo le facciano capire cosa penso dei commenti di questo signore.
Paolo Marchi definì il Cyber Egg di Scabin sesso puro in bocca. L'amico roberto Bentivegna, alias Rob78, giovane ma raffinato Gourmet, riporta nei suoi commenti sul forum del Gambero Rosso la seguente firma, presa in prestito ad un altro caro amico di scorribande goderecce, il Sararlo :
"Io sono della convinzione che l'uomo, inteso come normale bipede umano, trovi piacere in due location principali...una di queste è la tavola". A buon intenditore poche parole. A proposito Direttore, giri le mail riguardanti la miracolosa pillola azzurra al buon Camillo. Credo che a lui possano essere utili. Noi (io lei e molti altri) campiamo anche senza e semmai dovesse succederci qualche defaiance proseguiamo con la poesia :-)

22 Ott 2006 | ore 18:01

Se è per questo Langone definì pure quella di Adrià come la cucina dell'Antecristo e la sentanza mi pare esemplare del suo senso critico equilibrato (e/o della sua florida vena polemica). Del resto di brutti e frustrati il mondo è pieno, nessun settore escluso...

22 Ott 2006 | ore 19:02

io faccio sesso a tavola...come la mettiamo?....
:-O)

22 Ott 2006 | ore 19:54

Una cosa non esclude l'altra,soprattutto se la caccia del week-end si fa in coppia...

23 Ott 2006 | ore 08:09

... in fondo questo 3d è anche un piccolo test per vedere se si può intervenire e discutere affrontando l'argomento per quello che è, cioè importante, centrale ma sempre mistificato o aggirato con battutine che dicono che eravamo ragazzini ma non dicono dell'oggi e di quello che si potrebbe esprimere col ragionamento. Significativo, comunque, che un signore che si dice colto codifichi la contrapposizione sesso-tavola.

23 Ott 2006 | ore 12:42

sara' l'andropausa?.......:-O)

23 Ott 2006 | ore 12:58

Il colmo è che, per accusarci di défaillance a letto, Langone parte da questa frase del dottore (in scienze politiche) e psicoterapeuta (!) Claudio Risé: "Spesso l’interesse per la buona tavola non è segno di vitalità ma al contrario il tentativo di coprire la vitalità esaurita o in via di esaurimento".
Lasciamo che sia una sonora risata a seppellirli... entrambi.

23 Ott 2006 | ore 13:06

ultimamente mangio moderatamente...cosa vuol dire che scopo come un riccio porchino?
ah ah ah ah ah ah ah :-O)

23 Ott 2006 | ore 13:25

Credo che molti di noi che frequentano questi luoghi vivano il proprio rapporto con il cibo con passione, amore e trasporto. Langone forse no :-)

23 Ott 2006 | ore 13:55

Se uno scrivesse "Weekend a caccia di bordelli, ragazze indigene e presunte fiche: il popolo dei chiavatori si è rincretinito. Perchè mangia poco". voi lo prendereste sul serio?

23 Ott 2006 | ore 18:08

'Azz....è stato solo nel penultimo post che ci si scagliava contro le categorie ed i generi e voi cascate nella rete di Langone come pesciolini!!!!
Chi ama il cibo non ama il sesso!
Ecco appena creata una nuova categoria ad uso dei fessi!!!
Fra poco ci chiameranno tutti per un bel reality dove vince chi preferisce una notte di sesso ad un piatto di tortellini di Igles(bonilli docet)!!

NON FATEVI ACCHIAPPARE
EVITATE LE ETICHETTE!
(servono solo ai sondaggisti)

23 Ott 2006 | ore 18:22

Grande Paolo:-))

Comunque Langone va preso alla leggera. Ha il suo clichè, il suo genere letterario, che ripete all'infinito. E ovviamente questo piace molto al suo pubblico. Che non è certo quello dei gourmet, ma esattamente quelllo composto da tutti gli altri, quelli che vogliono "magnà tanto e spenne poco" e che "il contadino sì che fa il vino buono"

Per tutti costoro Langone è rassicurante e consolatorio, e li conferma nei loro pregiudizi e nella loro ignoranza: non sono loro che non capiscono niente, ma sono gli appassionati di gastronomia ad essere dei coglioni esaltati

Ecco perché Langone piace ad un certo pubblico

Con maggiore eleganza lo stesso chliché lo utilizza Michele Serra. Che sarà anche stato geniale nelle sue prime parodie di un certo mondo, ma alla decima volta che fa l'ennesima variazione sul tema è diventato ripetitivo assai

23 Ott 2006 | ore 18:27

ehi! io ADORO Michele Serra! Lo trovo ironico argutoe molto intelligente. Non so se sia un gourmet...ma non mi pare affatto ripetitivo. Nè mi pare che abbia mai scritto una cazzata così grossa come quella di langone

23 Ott 2006 | ore 19:10

Anche io adoro Michele Serra. Ciò non toglie che sulla parodia delle guide, degli enosboroni ecc ecc ormai sia un po' ripetitivo

Geniale la prima volta, ripetitivo la ventesima

23 Ott 2006 | ore 19:58

a me Langone piaceva e per qualche tempo siamo stati in contatto via mail. Ma sempre più spesso trovo le sue uscite "paradossali" (eufemismo) e fatte pour épater le lecteur e tenere fede alla fama di iconoclasta e di apocalittico che Camillo si é creato...

23 Ott 2006 | ore 23:37

E' la solita ricetta: Langone scrive bene cose banali, facendole passare per dissacranti. Quando, invece, vanno incontro in pieno al senso comune.
Nel caso specifico ha fatto un grande calderone di cose ed eventi che non c'entrano nulla, però mischiandoli con la consueta sapienza: del resto lo pagano per quello. E al lettore medio di Panorama l'articolo sarà senz'altro parso geniale. La tragedia del rapporto fra la borghesia italiana e i "suoi" ristoranti è proprio questa.

26 Ott 2006 | ore 15:04

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Matteo M. D. - Le microspie possono installarle tranquillamente anche di giorno, è...
  • Stefano Bonilli - Io non uso mai la logica lombrosiana e quindi...
  • Ambrogio - Perdonate ma davvero credete a queste affermazioni? Non vi...
  • Stefano Bonilli - Sarebbe interessante capire come fanno polizia, carabinieri e guardia...
  • annalisa barbagli - Ma i ristoratori sono d'accordo? Sennò come sarebbe possibile...
  • Tristano - Credo che molti ristoratori romani siano in imbarazzo, penso...

ultimi post

14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
26
Mar
San Carlo olet? - Non è uno spot pubblicitario ma...
25
Mar
Car sharing alla romana, quasi un'amatriciana - Dal 2008 io non possiedo un'automobile,...
21
Mar
Eataly Smeraldo, Milano vicino all'Europa - Sono stato a visitare Eataly Smeraldo...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed