30
Set 2007
ore 11:10

Papero Giallo votato "Blog dei blog"

< >

Sono tornato nella notte da San Vito Lo Capo e ho scoperto con piacere che il Papero Giallo aveva vinto il premio Blog dei blog a Squisito. Quando Muccapazza mi aveva invitato a partecipare al Blog Café gli avevo detto che mi era impossibile essere a Squisito perchè avrei fatto il presidente della giuria del Cous Cous Fest di San Vito Lo Capo. Ho seguito da lontano le votazioni, le discussioni e l'avvicinamento alla manifestazione  di Squisito ma poi sono stato travolto dal cous cous e dai miei doveri di presidente della giuria e solo la notte scorsa ho scoperto che un'altra giuria, mille chilometri più a nord, mi aveva votato.

Sono contento per questo premio perchè ho sempre creduto nei blog anche se riconosco che molte volte è faticoso rispondere a tutti e fornire sempre nuovi argomenti di discussione. A me l'esperienza dei blog ha insegnato molto, anche dal punto di vista del dialogo e vedo con piacere che molti di coloro che ho spinto su questa strada telematica hanno ormai blog che sono diventati dei punti di riferimento per tutti quelli che seguono i temi dell'enogastronomia.

Congratulazioni anche a tutti gli altri premiati Bistrot Chez Maurice, Cuisine de Fabien, Cavoletto di Bruxelles, Chefblog, Poggio Argentiera.

Io ho sempre creduto nella Rete, ne fa testo la copertina del Gambero Rosso del 1995 con un titolo, allora del futuro, "Cybercibo" e che solo dodici anni dopo appare un titolo normale e un dato acquisito dell'uso del Web: navigare alla ricerca di ricette, foto, filmati e argomenti del pianeta cibo & vino che tutti noi frequentiamo con passione.

Il Blog si Mangia numero 2 sarà ancora più impegnativo da organizzare: appuntamento a febbraio/marzo 2008 :-))

commenti 75

Complimenti!!!

30 Set 2007 | ore 11:55

Ma se "Pepero Giallo" è il blog dei blog, poi cosa si organizza, "Il blog si mengia?"

Meglio il blog de il giornale, insomma :-)

Grande Sbo!

30 Set 2007 | ore 12:08

complimentoni direttore...
le vorrei ricrdare che aveva detto che poi ci diceva di più della sua esperienza a San Vito Lo Capo.. ci illumini =D
grazie e ancora complimenti!
1 salutino a tutti

30 Set 2007 | ore 12:25

Il blog si mangia 2 mica vuole essere la gara ma un incontro con cucina e chiacchiere :-)

30 Set 2007 | ore 14:07

scusate l'otti', ma a prop de il giornale, questa vi potrebbe piacere:
http://blog.quintarelli.it/blog/2007/09/i-professionist.html

30 Set 2007 | ore 14:40

In queste occasioni è d'uso esclamare: ad maiora!
Buon lavoro, direttore e complimenti.
A risentirci per blog si mangia 2.

30 Set 2007 | ore 19:05

Complimenti vivissimi Direttore!
Spero si sia trovato bene a San Vito Lo Capo come io mi sono trovato bene a Squisito!

30 Set 2007 | ore 23:14

Una meraviglia, la Sicilia è sempre bellissima... quasi tutta.

30 Set 2007 | ore 23:52

Caro Direttore, bravo e complimenti !!

Ciao

01 Ott 2007 | ore 09:25

complimenti direttore
massimo

01 Ott 2007 | ore 09:38

Grandissimi complimenti!

01 Ott 2007 | ore 10:30

Complimenti Stefano, di cuore. Si vede che ci metti passione ed impegno in questo blog. Ci vediamo l'8 ...

01 Ott 2007 | ore 11:44

complimenti a lei direttore ma anche a sigrid (cavoletto) per il premio come miglior blog di ricette e per le sue foto presenti nella collana L'italia del Gambero Rosso.

Buon Lavoro a tutti

01 Ott 2007 | ore 14:26

il mio personalissimo giudizio...tutto un po' troppo scontato...
e poi cuochi veri che vincono un premio, a mio avviso, per bloggisti non professionisti... belle le foto di chi non fa il fotografo di professione, così come sono belli e buoni i piatti (e di conseguenza i blog) di chi nella vita si occupa di altro e non di cucina a tempo pieno...
tenendo presente però i vari schieramenti...la vita si riflette anche in questo.
complimenti a tutti, anche ai non vincitori! ciao.

01 Ott 2007 | ore 15:49

Ma un premio al blog e' anche un premio a noi che lo leggiamo e ci scriviamo?
Auguri al Paperon Giallo insomma ma, se ci spetta, anche a noi paperini. Una amica mi dice che a Tasting Australia discuteranno della fine del food writing. E i blog culinari che sono secondo loro?

01 Ott 2007 | ore 15:56

Dissento Christian. Chi entra e si mette in gioco nella Blogsfera accetta, come ha fatto Bonilli, le regole del gioco e le gioca fino in fondo. Con successo aggiungo io ancor più per quello che rappresenta fuori dalla blogsfera

01 Ott 2007 | ore 17:09

Bravo Stefano ! Mi riconosco in questo premio che hai ricevuto. Come ti dissi a Polesine questa estate, ci hai insegnato molto sul linguaggio del blog. Sono felice che ti sia stato riconosciuto. Come si deve a un maestro.

01 Ott 2007 | ore 19:32

Bravo Stefano ! Mi riconosco in questo premio che hai ricevuto. Come ti dissi a Polesine questa estate, ci hai insegnato molto sul linguaggio del blog. Sono felice che ti sia stato riconosciuto. Come si deve a un maestro.

01 Ott 2007 | ore 19:34

Alberto Cauzzi, è come far competere un ciclista principiante con un Cipollini... Bonilli in quanto maestro non dovrebbe neanche mettersi nel gioco..., ma al massimo supervisionarlo. La maggior parte dei blog di cucina è fatta da gente comune che nella vita fa altro..., lasciamo a queste persone la sana competizione... Altrimenti Mina dovrebbe iscriversi ad un concorso per nuove voci... trovi sia giusto? Ciao!

01 Ott 2007 | ore 20:32

Ma non è vero,a Squisito c'erano blog anche di critici, giornalisti, scrittori, professionisti e non solo quello di S.Bonilli! Tanto per citarne alcuni ho visto QuaintoQuarto di Romanelli, Mangiaeabbina di Buso e Kelablu di Massimo Bernardi.

01 Ott 2007 | ore 21:37

Christian no, non è così. Sopratutto perchè i blogs non sono una nuova forma di giornalismo e basta, sarebbe riduttivo. Il concetto è più ampio, sono un nuovo modo di comunicare e non solo. Ciò premesso accetto anche se con riserva la tua metafora e rilancio la palla : Cosa penseresti se Mina si lancia a fare Rap o Tecnomusic ? Io dico che è alla pari degli altri nella sfida :-))

01 Ott 2007 | ore 22:45

Io non mi sono iscritto a una competizione e intervenendo qui a proposito delle beghe che scoppiavano di là ho detto di lasciar perdere con i voti al Papero.
Poi mi sono dedicato al Cous Cous Fest per quattro giorni.
Ma a parte questo io penso che il blog sia interessante perchè dà a tutti la possibilità di parlare, intervenire e di esprimersi in modo compiuto, se si ha qualche cosa da dire, senza barriere di accesso e tutti i blog votati e quelli vincitori, a parte il mio, ne sono un chiaro esempio: prima sarebbero state tutte voci flebili o sconosciute oggi hanno creato un ambito di interesse e un dialogo con un pubblico allargato.

01 Ott 2007 | ore 23:38

lo ha già precisato il Direttore, cmq in certi casi è bene ripetere certi concetti: nessuno si è iscritto al premio del Blog cafè. è semplicemente andata così: noi della giuria abbiamo stabilito alcune categorie e invitato i naviganti che gettavano l'ancora nel blog del premio di lasciare le loro indicazioni, intervenendo quando ritenevamo fosse giusto farlo. poi abbiamo segnato le nostre preferenze e così via. tutto qui, tutto che è partito dal basso
oloap

02 Ott 2007 | ore 01:45

Anche il giornalista più bravo del mondo, se si cimenta in un blog, si lancia in un terreno nuovo.
Deve essere in grado di attirare attenzioni, deve generare discussioni interessanti, deve accettare le critiche dell'ultimo venuto. Paradossalmente più si è famosi come giornalisti e più è difficile "trasformarsi" in blogger. Per questo blog come quello di Bonilli o quello di Marchi sono dei bellissimi esempi di parità comunicativa: in quale altro modo avrei potuto disquisire su questo argomento o qualsivoglia altro con due professionisti del genere?
Il blog richiede impegno e tempo a tutti: per questo il premio non avrebbe potuto andare in mani migliori.

02 Ott 2007 | ore 10:11

si xò voglio dire che un giornalsta sa cosa scivere per attirare la gente, per lui non è difficile crearsi un blog!
per un cuoco propessionista, aprire un blog che parla di cucina, perchè è il suo mestiere.
mentre per una persona che non ha esperienze in cucina rimane più difficile!
però dobbiamo ammettere che questo blog se l'è meritato d vincere...
complimenti direttò!!!!
=D

02 Ott 2007 | ore 11:15

Premio meritatissimo in quanto Papero Giallo è in questo settore il blog di riferimento. Argomenti puntuali e grande partecipazione alle discussioni. Una tappa quotidiana obbligata e piacevole.
Complimenti.

02 Ott 2007 | ore 11:28

Il mio esempio dei cilista era più calzante rispetto a quello di Mina. Mina si è confrontata con altri generi musicali, ma mai si è messa in competizione... andiamo oltre. io ho lanciato una provocazione, frutto del mio pensiero e cosa leggo? complimenti direttore, maestro... mmm, come nella vita anche qui tanti slurp, slurp e pochi che hanno il "coraggio" di esprimere liberamente il proprio pensiero? (altra provocazione..) Come ho avuto modo di scrivere in precedenza anche tra i blogger ho visto/letto invidie, gelosie, attacchi gratuiti, schieramenti..., "pentola a pressione si, pentola a pressione no", "saclà..chi ha parlato?" Ok per i blog come nuovo mezzo di divulgazione, fatti anche da esperti del settore, professionisti, ma lasciamo fuori le dinamiche della quotidianità vissuta all'esterno della rete... Ma forse pretendo troppo.. La rete è lo specchio della realtà. Però esisterà pure un'area incontaminata...
L'anno prossimo spero vinca Pierre Hermè con un blog di pasticceria! :-) Ciao a tutti!

02 Ott 2007 | ore 11:48

Andiamo oltre il mio caso personale.
Io sono, come chi mi conosce sa bene, un patito della Rete da quando è diventata operativa, circa nel 94/95, e ho deciso di avere un mio blog nell'estate del 2004. All'inizio è stata una fatica perchè molti si rapportavano a me - allora unico direttore di testata italiano con un blog (penso)- in modo aggressivo o offensivo. In redazione mi guardavano come un pazzo e nel frattempo io spingevo perchè molti altri appassionati intraprendessero questa strada. Alcuni li avete ritrovati a Squisito, come Muccapazza o Sigrid-Cavoletto, altri hanno iniziato successivamente ma ora direi che la pattuglia comincia ad essere numerosa e interessante.
Un premio è gioco e competizione, anche il più scrauso, ma spero non generi effetti negativi.
Noi faremo sul finire dell'inverno 2007/2008 Il Blog si Mangia 2 per giocare-cucinare-incontrarsi.
Prossimamente cominceremo a raccontarlo.

02 Ott 2007 | ore 11:58

@ Christian
Non tutte le provocazioni sono di buon gusto. In un post dove uno racconta di un premio e lo fa più per chi lo ha votato e per l'iniziativa in sè che per il lustro personale - nel mio caso dovrebbe essere facile crederlo visto il mio ruolo e storia - cosa si dovrebbe scrivere per dimostrare coraggio? Che sono un venduto, un corrotto, che il blog in realtà fa schifo, che copio? Cosa?
E dire a chi si congratula, cosa che io ho fatto con tutti gli altri vincitori, che fa slurp slurp è intelligente?
Se infine Pierre Hermé facesse personalmente un blog e non avesse degli addetti che glielo fanno io lo prenderei in considerazione: solo se aggiornato quotidianamente, con risposte puntuali e argomenti puntuali.

02 Ott 2007 | ore 12:11

Caro il mio Christian non capisco questo arcaico modo di pensare per cui se complimento ergo lecco se sputo addosso sentenze ergo combatto il sistema e ho il coraggio delle mie idee. Un pensiero evoluto e moderno il tuo, complimenti !

02 Ott 2007 | ore 12:20

Il discorso alla Christian mi ricorda il fine ragionamento che alcuni fanno quando qualcuno critica uno o l'altro cuoco importante: un eroe, il più furbo, finalmente quello che vede e dice la verità mentre quelli che erano d'accordo ad acclamare il cuoco insieme ad esperti e guide sono solo invasati e lecchini.
Iodi solito non seguo mode e trend, ma se una voce controcorrente dice una cazzata, resta una cazzata; o se una cosa famosa o fatta da professionisti è interessante e divertente da frequentare come questo blog, si apprezza e basta!

02 Ott 2007 | ore 12:37

Probabilmente da parte mia bastava la frase "L'anno prossimo spero vinca Pierre Hermè con un blog di pasticceria!" e stop, come vedo le vostre reazioni sono state scontate. Dire che il mio non è un pensiero evoluto e moderno o che la mia provocazione non è di buon gusto è profondamente inesatto. Ho mai detto che io sono coraggioso perchè critico, combatto? Probabilmente Cauzzi non ha ben compreso il senso di ciò che ho scritto come credo non l'abbia compreso lei signor Bonilli. Ho mai parlato di corruzione, di essere venduti, che il suo blog fa schifo, che copia? Non mi pare e la prego di non usiamo vecchi metodi per spostare l'attenzione su altro. Non mettetemi in bocca cosa che non ho mai detto/scritto. Non ho parlato di contenuti, di lodi personali, ho semplicemente cercato di esprimere che, a mio parere, non è "elegante" mettere in competizione un professionista con un non professionista. Era un'idea per fare progredire chi professionista e protetto non è. Leggo i blog e come li leggo vedo che oggi c'è chi, con un blog collaudato, può scrivere un post sul niente con foto normali, e venire comunque lodato, esaltato, premiato, mai una critica od un commento contrario. Qual'è l'obiettivo reale allora? Fare parte di un calderone senza etica? Non credo. Ditemi se sbaglio..., sono aperto al confronto, non per coraggio, ma per infinita ed evoluta libertà di pensiero!

02 Ott 2007 | ore 12:48

Gumbo, anche tu leggi con disattenzione non comprendendo il senso delle cose. Ho criticato forse Bonilli? No! Non mi permetterei mai perchè conosco il suo valore in questo ambito. Ho solamente criticato l'aver messo insieme professionisti con non professionisti. Non commento invece il tuo modo di esprimerti.. molto mediocre. Le "cazzate" sono altre.. Ciao.

02 Ott 2007 | ore 12:56

@christian- Io mi esprimerò pure in modo mediocre ma a me questa pare una cazzata,anche come provocazione:
"mmm, come nella vita anche qui tanti slurp, slurp e pochi che hanno il "coraggio" di esprimere liberamente il proprio pensiero?" e io l'ho letta nel tuo intevento.
A questo io facevo riferimento, perchè mi ricordava altri episodi. Tutto qui.

02 Ott 2007 | ore 13:34

Prima di tutto visto che è la prima volta che scrivo qui un saluto al direttore, ai lettori e i miei complimenti anche per la TV del Gambero rosso che quando posso seguo.

Poi scrivo perchè in 2 mi hanno scritto pensando che fossi il Christian che commenta qui e già che ci sono dico la mia.

@ Christian
Non amo le polemiche e in genere non mi interessa il pensiero polemico in generale, ma già che ci sono le dico la mia.
Un cuoco che apre un blog è sicuramente svantaggiato rispetto tutti gli altri food blog, non definirei "non professionisti" gli altri blog perchè nel blog non vieni per mangiare ma per leggere, bisognerebbe essere blogger professionisti per fare la differenza cosa che non è un cuoco, la gente nei blog non cerca solo una semplice ricetta, è piena la rete di database con migliaia di ricette ( alcune sbagliate ;-)) ) avere un blog mica è facile, sono sicuramente più portati i professionisti della comunicazione ma non penso che i cuochi siano dei professionisti in questo senso, anzi nel mio caso è l'opposto, lei Christian ha un blog ? ne apra uno e poi capirà

non a caso ha vinto Cavoletto come miglior blog di ricette, seguendo il suo discorso avrebbe dovuto "vincere" un cuoco, invece no come mai ? fra l'altro cuochi che hanno un blog siamo 5 o 6 in Italia una piccola parte delle centinaia di food blog presenti.
Lei mi paragona un blog di un cuoco ad un cavoletto ? è piuttosto il contrario, nel mondo dei blog il cuoco è un principiante rispetto ai vari cavoletto, zenzero e altri che sono molto più avanti come blogger.
Se poi un cuoco riesce ad avere lettori, a mettere foto decenti e scrive in maniera accettabile per quanto possibile ben venga, ma non perchè è un cuoco, l'essere cuoco passa in secondo piano e all'inizio se non sei un nome noto è anche penalizzante, a me ad esempio alcuni blog mi hanno totalmente snobbato all'inizio e forse hanno fatto bene, non li critico, io stò imparando a fare blog, mica lo impari alla scuola alberghiera.

Christian
Chefblog.it

02 Ott 2007 | ore 14:04

chefblog chi parla di polemica ha già fatto polemica. E di polemiche, anche nei vostri blog, ne ho lette parecchie. Se ha ben letto ciò che ho scritto non puo farmi l'esempio di cavoletto, oramai professionista del settore, collaborando con il gambero rosso, il sole24ore, etc.. Come dice siete 5/6 cuochi che avete un blog in Italia, quindi pochi, e le pare equo che questi "concorrano" insieme ai blogger del "tempo libero"? Cuochi o professionisti del settore non faccio differenza. Noto nuovamente che non si coglie o non si vuole cogliere il lato corretto della critica ma si reagisce con stizza permalosa cercando di difendere chi non ha bisogno di difese. Nessuno ha attaccato qualcuno, ho semplicemente criticato il metodo... cosa lecita da parte mia. Tutto è migliorabile, no? Non ho bisogno di aprire un blog per capire questo "mondo", ho un blog e quindi parlo con cognizione di causa e poi... ad un certo punto... mi arrendo di fronte al "muro di gomma". Buongiorno.

02 Ott 2007 | ore 14:39

"Come dice siete 5/6 cuochi che avete un blog in Italia, quindi pochi, e le pare equo che questi "concorrano" insieme ai blogger del "tempo libero"?"

Perchè, uno chef professionista che ha un blog non lo cura nel tempo libero?
Forse mi sbaglierò, ma non ho mai visto ristoranti riempirsi grazie ad un blog

02 Ott 2007 | ore 14:52

Appunto. E poi non mi pare che il blog di Cavoletto sia cambiato tantissimo da quando non collaborava con il Gambero Rosso ecc.
Un che lavora nel settore da tanti anni ha sicuramente più esperienza, conoscenza e ganci per reperire informazioni, in questo sì è avvantaggiato.
Però guardando blog e siti di altre nazioni e anche su altri argomenti alcuni dei migliori sono fatti da appassionati perchè proprio perchè non è il loro lavoro ci mettono tutto l'impegno e vanno a scavare fra le cose più sconosciute. Si può fare un blog professionale, divertente, stimolante senza essere professionisti. Oppure fare una schifezza di blog pur essendo professionisti. Alla fine è più che altro una questione di attitudine. Quindi non sono d'accordo con christian comunque!

02 Ott 2007 | ore 15:10

Fortuna che non andiamo tutti d'accordo altrimenti che noiosa omologazione...
Gumbo se rileggi ciò che scrivi però di contraddici e se guardi il blog di cavoletto fin dall'inzizio il cambiamento netto c'è stato e c'è stato in tutto, foto comprese. Quest'ultima sua versione lo dimostra pienamente. E poi ripeto, cavoletto è un esempio che non sta in piedi, non hai preso in considerazione una persona qualsiasi che nella vita dedica 8/9/10 ore ad altro e nel tempo libero ingrassa con piacere e passione il suo blog. Quasi tutti i blog con il tempo migliorano, nella forma, nei contenuti, le foto sono sempre più belle..., mi pare anche naturale e qui non faccio distinzione tra professionisti e non. Se poi devi scrivere per forza qualcosa solo per dire che non sei d'accordo con me.. è altra cosa. C'è una grande differenza tra un appassionato che può dedicare ore ed ore al giorno al blog ed un appassionato che di giorno ha un lavoro diverso dal contenuto del suo blog. E' chiaro ora quale voleva essere il mio pensiero?

02 Ott 2007 | ore 16:03

Ho capito, è arrivato uno che se la dice e se la canta e non fa slurp.
Benvenuto :-)

02 Ott 2007 | ore 16:06

Rob78, permettimi..., ma sei sicuro di avere capito il senso di quanto scritto?
Qualcuno ha mai scritto che i ristoranti si riempiono grazie ai blog? Cosa significa? Non capisco... Secondo te un cuoco che nel tempo libero cura un blog di cucina è uguale ad un odontoiatra che nel tempo libero cura un blog di cucina? Copi ed incolli parte di un mio post, ma poi scrivi una frase slegata... mah!

02 Ott 2007 | ore 16:07

No signor Bonilli sono solo una persona ("è arrivato uno" è riduttivo e scortese...) che esprime ciò che pensa e che quando incontra opinioni diverse desidera capire e comprendere, magari anche per cambiare l'idea iniziale. L'ironia ci sta, sorrido anche io come lei...
:-)

02 Ott 2007 | ore 16:12

Ho notato infatti il cambiamento di opinione: "... mi arrendo di fronte al un muro di gomma".
In italiano si potrebbe anche dire che la maggior parte degli intervenuti la pensano in modo del tutto diverso.
E non sono professionisti :-)

02 Ott 2007 | ore 16:27

Signor Bonilli in questo contesto con la frase "arrendersi di fronte al muro di gomma" intendo dire non cadere nella gratuita polemica generata da una semplice opinione espressa, alimentandola a dismisura. Significa anche non andare oltre con chi ad A continua a rispondere B, non per diversa opinione, ma nuovamente per gratuita polemica. C'è poi chi risponde con frasi che nulla hanno a che vedere con quanto scritto prima..., va bene, ma quando il confronto non è costruttivo ma al contrario sterile, alla lunga stanca e diventa inutile, non crede? Purtroppo in una giornata il tempo è limitato ed occorre quindi selezionare... In italiano si possono dire tante cose, per fortuna anche in questo siamo liberi di utilizzare i vocaboli e/o i modi di dire che preferiamo, meglio se in modo corretto, ma questo non è del tutto importante... Cambiare opinione a ragion veduta è sicuramente un pregio.

02 Ott 2007 | ore 17:02

Christian, l'esempio di Cavoletto l'hai fatto tu, e non vedo contraddizioni. Io ripeto appunto che NON ho visto notevoli sostanziali nel blog di Cavoletto da quando era solo blogger a quando ha iniziato a collaborare per note testate. Più o meno lo stile mi pare lo stesso. Faceva belle foto prima e le fa ora. Come in tutte le cose, più si fa pratica più si migliora...forse ha solo guadagnato di più per comprare un'altra macchina fotografica!! :-)
Ripeto anche che molti dei miei siti e blog preferiti - a volte solo per contenuti altre volte anche per estetica - NON sono fatti da prefessionisti. Una delle più complete enciclopedie del rock alternativo on line (e per lungo tempo unica) è stata gestita per anni da un olandese che faceva l'impegato per otto ore e nel tempo libero si dedicava alla sua passione: la musica. Solo per dire il primo che mi viene in mente, ma basta guardare un po' in giro per trovare un sacco di esempi. Quindi io continuo a non essere d'accordo! Muro contro muro?! :-)))

02 Ott 2007 | ore 17:19

manca una parola nel mio commento, colgo l'occasione per ribadire che non ho vsito sostanziali cambiamenti nel blog di Cavoletto prima e dopo il passaggio al professionismo intensivo...

02 Ott 2007 | ore 17:22

Ma dopo tutti questi interventi io, a parte lo slurp, non ho capito di cosa abbiamo discusso.
Polemica per il gusto di discutere?
Boh... ? Alla prossima :-)

02 Ott 2007 | ore 17:23

Ma perchè continuate a scrivere senza prima leggere e comprendere? Ecco perchè nascono polemiche inutili.. L'esempio di cavoletto l'ha fatto Chrisitan di Chefblog, non io, quindi ti posso subito contraddire! Io ho solamente risposto ad un suo post (chefblog) a mio avviso non corretto per l'esempio, perchè reputo cavoletto una professionista e non una persona che dedica al blog una, due ore al giorno. Che il suo stile sia rimasto il medesimo questo non significa nulla, i contenuti contano e quelli si evolvono, come è naturale che sia, e si sono evoluti anche per cavoletto come per tanti altri/e blogger. Questo è solo un bene. Ci si evolve in tutto. Almeno si cerca. In ultimo, per rispondere all'ultimo post di Bonilli, abile comunicatore..., si è discusso, discutere significa confrontarsi, crescere e non c'è niente di male. Ma questo lo sa benissimo. La polemica, come la intende lei, rimanga lontana da me, è venuta da altri che hanno risposto prima di capire il senso delle parole scritte. Dall'incomprensione e dalla diversità di pensiero può nascere altro, non solo polemica. :-)

02 Ott 2007 | ore 18:30

Buon viaggio nella Rete :-)

02 Ott 2007 | ore 18:43

"non a caso ha vinto Cavoletto come miglior blog di ricette, seguendo il suo discorso avrebbe dovuto "vincere" un cuoco, invece no come mai?".
semplice: perché abbiamo creato due categorie diverse, scelta fatta per far risaltare quei cuochi che dedicano del loro tempo al blog e nel blog riversano anche la loro esperienza di cuochi con aneddoti, notizie, emozioni che vanno oltre la mera ricetta.
Il blog di uno chef, se fatto bene, deve essere una finestra per guardare nel suo ristorante e, più in generale, per "spiare" il mondo della ristorazione, quasi quasi non è nemmeno importante che pubblichi ingredienti e procedimenti dei suoi piatti.
con la categoria ricette invece, si è dato spazio a tutti i non professionisti della cucina, agli amateur che è una definizione che suona molto bene (a differenza di dilettanti) e con il blog dei blog infine si è pensato soprattutto ai contenuti cosiddetti alti, a chi è in grado di emergere per la sostanza, per la qualità dei pensieri, per la capacità di generare dibattiti senza tanto badare alle foto (Bonilli forse non ha mai pubblicato una foto da lui stesso fatta), alla grafica e agli effetti speciali.
buona serata
oloap

02 Ott 2007 | ore 18:59

Non ho fatto fotografie negli ultimi 10 anni :-(

02 Ott 2007 | ore 19:19

@ Christian
lei ha scritto >
se non è polemica cos'è ? almeno io la vedo cosi' magari mi sbaglio
dato che cuochi siamo in 2 e c'era una categoria apposta per cuochi mi sento tirato in ballo ma la polemica l'ha fatta lei, se non era polemica chiedo scusa, io ho solo detto che non mi piacciono le polemiche ed in genere ne resto fuori, oggi purtroppo mi sono lasciato andare ed ho scritto la mia opinione cercherò di non farlo più.

Per blogghisti non professionsiti...... ripeto un cuoco non è un blogger ( parlo per me ) professionista, anzi.... i blog come cavoletto che ho citato io come giustamente ha fatto notare sono molto più bravi di me a fare blog, ho citato anche Zenzero se è per quello e ne potrei citare altri, ho detto cavoletto perchè ha vinto come miglior ricette e seguendo il suo ragionamento doveva vincere un cuoco, se poi lei è una professionista come dice io che ne sò, lo scopro ora ma sarano affari suoi, se vinceva un'altro citavo lui e non cavoletto, e poi c'era apposta una categoria per cuochi, erano categorie distinte quindi continuo a non capire il problema dato sopratutto che è un gioco, mi pare che nessuno si sia lamentato delle votazioni, leggo solo un disappunto da parte sua.

Dat che c'era una categoria per cuochi e lei dice >

quindi è rivolto a me, se guarda bene mi hanno nominato in una categoria neutra, una novità, secondo me hanno fatto un bel lavoro e non vedo il motivo di criticare le loro scelte.

02 Ott 2007 | ore 19:38

sopra manca la frase :

lei ha scritto >

Christian
Chefblog.it

02 Ott 2007 | ore 19:41

Insomma, tanto per farvi ridere, l'unico fuori posto era VG!!!"non è nè cuoco, nè giornalista, nè scrittore, nè critico....cosa è VG???

02 Ott 2007 | ore 22:10

VG è VG :-(

03 Ott 2007 | ore 09:12

Beh, c'é da complimentarsi con Bonilli, oltre che il premio ricevuto e per il suo blog, perché in questo post é riuscito a suscitare quel dibattito, sui blog, che in altri luoghi deputati, vedi il blog della manifestazione nel cui ambito Bonilli é stato premiato, é inesistente. Come pure i commenti e le riflessioni sulla manifestazione, su uno spazio blog affidato, in larga parte, a gente che il blog non sa cosa sia...

03 Ott 2007 | ore 09:18

Olepmarchi se legge bene ho più volte ribadito il concetto che non faccio differenza tra cuochi e professionisti del settore quindi l'esempio di cavoletto non appartiene al mio pensiero essendo lei una professionista dell'arte culinaria (vedere collaborazioni, iniziativa, competenze, ...) e lo avevo anche ben spiegato in seguito ad un post che esprimeva la stessa cosa che ha scritto lei...
Signor Bonilli, lei invece non ha interpretato correttamente il mio pensiero che è il seguente "forse era meglio far competere solo blogger che nella vita fanno altro e NON anche cuochi veri e/o professionisti del settore per palese disparità. Eventualemente creando una categoria dedicata ai cosidetti "esperti"". Ovviamente non essendoci iscritti, l'iniziativa doveva essere presa dall'organizzazione. Ma in futuro si potrà sempre fare... Leggendo sopra mi pare di capire che lei fa parte dell'organizzazione (ha scritto: "perché abbiamo creato due categorie diverse...") oppure mi sbaglio? Sicuramente si sbaglia lei imputandomi una polemica partita da altri contro la quale non ho nulla in quanto anche le polemiche sono un metodo di dialogo e confrondo e possono essere anche loro costruttive, quando non cadono nel vuoto... Mi pare strano che lei non abbia compreso fin da subito il senso delle mie parole. Non sarò stato abbastanza chiaro. Buona giornata a tutti!

03 Ott 2007 | ore 09:41

Appunto, christian, anche se il nome Cavoletto l'ha detto l'altro Christian (mi sono confusa io), tu l'avevi indirettamente chiamata in causa come professionista del settore. Non ripeto il mio punto di vista sul suo blog e sugli altri su cui tu continui a non rispondermi.
E poi come altri hanno già detto e ripetuto: un cuoco è professionista di ricette, un fotografo di foto, un giornalista di parole, un informatico di blog (in senso tecnico). Ma quando queste categorie si mescolano e un fotografo fa ricette, un cuoco racconta, e per ipotesi un informatico parla di gastronomia le cose cambiano!

03 Ott 2007 | ore 09:58

Leggendo sopra si scopre che io non faccio parte di nessuna organizzazione se non del Gambero Rosso :-)

03 Ott 2007 | ore 10:01

beh, se uno apre una polemica dovrebbe anche informarsi sui vari termini della questione e a livello di Blog Cafè, che non è certo una setta clandestina, ci sono quattro volontari che lo hanno animato (sottoscritto compreso) e una giuria (idem) che ha fissato i confini e la sostanza del premio, cercando di migliorarlo rispetto all'anno scorso introducento tre nuove categorie per stimolare l'uso del blog da parte di
più figure
poi è ovvio che i siti amateur sono mille e quelli dei cuochi professionisti nemmeno dieci, ma separandoli aiutiamo i secondi e magari l'anno prossimo saranno il doppio
buon mercoledì
oloap

03 Ott 2007 | ore 10:46

Leggendo sopra si scopre che io non faccio parte di nessuna organizzazione se non del Gambero Rosso :-)

beh, Stefano è un po' come se il papa si lamentasse di essere a capo solo della chiesa romana...
oloap

03 Ott 2007 | ore 10:50

61 commenti e non hanno capito che un blog è semplicemente un diario....incredibile!

03 Ott 2007 | ore 12:22

@Debord ex nonsonotombolini: Cosa intendi dire con "il blog è semplicemente un diario"? Chi non ha capito cosa?

03 Ott 2007 | ore 12:57

cazzarola, che verità, roba da bridivi, da premio nobel della verità assoluta che illumina noi poveri ottusangoli
mi hanno pure detto che un'automobile è solo un mezzo di trasporto e un quotidiano una serie di fogli di carta stampata, altre verità già che ci siamo?
oloap

03 Ott 2007 | ore 13:16

leggendo sopra vi contraddite...e trovo quello che io definisco un "muro di gomma". tutto è migliorabile...anche ascoltando le critiche e/o i suggerimenti, senza far finta di non capire... e poi, scusate, ma cosa significa tirare in ballo indirettamente? nulla! cavoletto è stato citato ma non da me, questo mi pare chiaro! Poi arriva anche debord a spiegare cosa è un blog..., sorrido.., anzi rido! ma avete capito cosa è stato messo in discussione? non credo. ho avuto modo di confrontarmi personalmente (viso a viso) con blogger che scrivono di cucina e devo purtroppo dire che quanto scritto da alcuni in questo blog non mi meraviglia affatto. e questo non è bello! ciao.

03 Ott 2007 | ore 13:21

Vuol dire che caricate di troppi significati e date troppa importanza ad un mezzo che è nato per essere un diario pubblico.
Così facendo nascono sciocchezze del tipo "il blog del professionista" VS "il blog del semplice cittadino" e vi azzuffate come dei dannati.

Ricordatevi sempre che la rete è ORIZZONTALE: Bonilli qui è uno come gli altri, quando scrive sul Gambero è un giornalista esperto di enogastronomia (la mi permetta Diretur)

Distinzioni fra alto e basso non esistono e se esistono sono solo nel vostro cervello: spero che Marchi non le faccia nel prossimo BlogCafè

Il Blog serve per CONDIVIDERE esperienze, saperi, emozioni, e su questo livello per me può essere più interessane il blog di una persona inesperta ma con tanta passione piuttosto che l'esperto di turno.

L'ho già detto a proposito delle mattane di Mucca contro VG e la sua pentola: confondeva il mezzo con il messaggio, ma, alla fine, tra i due è scoppiato l'amore (vedi foto del bacio)!

Date il giusto peso alle cose: vedrete che sono molto più leggere dei vostri pensieri...

03 Ott 2007 | ore 13:22

debord,
certo che oggi hai un tono che è un mix tra un hippy e l'Uomo che rivelerà tutte le verità agli stolti.
Comunque secondo me non conta tanto in questa discussione cos'era un blog all'inizio dei tempi (e comunque non era proprio il diario delle cotte di una tredicenne o l'elenco delle frustrazioni di un nerd). Ma cosa è ora e in questo contesto e di questo si dibatte, si discute, si polemizza e cazzeggia.

p.s. A christian smetto di ripetere per la decima volta la stessa cosa, tanto evidentemente non ci capiremo mai.

03 Ott 2007 | ore 13:55

Perfettamente daccordo con debord, fa piacere che dopo 60 interventi più o meno privi di buon senso finalmente arrivi uno che abbia almeno una sembianza d'intelligenza...

03 Ott 2007 | ore 15:14

guattari stai dicendo che chi ha scritto i 60 interventi non è intelligente? sulla base di cosa dai un simile giudizio? per quello che hai scritto cosa si dovrebbe dire di te? conosci così bene le persone per poterle giudicare non intelligenti? debord non ha scritto altro che una frase fatta preceduta dalla scoperta dell'acqua calda del diario blog...nei 60 interventi diverse persone con differenti idee si sono confrontate, quindi? non va bene? per cortesia risparmiaci il niente sottovuoto! grazie!

03 Ott 2007 | ore 15:21

"Bonilli qui è uno come gli altri, quando scrive sul Gambero è un giornalista esperto di enogastronomia"
uno come gli altri? Bonilli è il signor Gambero Rosso sempre, anche auando fa pipì e a maggior ragione in qualsiasi mezzo da lui scelto per comunicare.
fa comodo a chi non ha nome pensare che nel blog si sia tutti sullo stesso piano, ma non è affatto vero. c'è sempre qualcuno più uguale degli altri, in positivo come in negativo perché è una pia illusione credere che non vi sia una meritrocrazia e una scala di valori nella blogosfera per il solo fatto che il sistema di commenti e di scambio di opinioni è potenzialmente immediato e orizzontale, senza i filtri pesanti di altri mezzi. quando si capirà che uno è positivo o un fesso per quello che pensa e scrive (e non perché scrive in un blog o su carta da parati o al nytimes) sarà un bel passo in avanti
oloap

03 Ott 2007 | ore 15:36

@cristian
credo che la mattina ti devi mangiare meno yogurt!!!! e poi sinceramente se ancora non hai ben intuito o magari non te ne 6 accorto hai ripetuto lo stesso concetto per 10 interventi consecutivi per di più non ascolti le opinioni degli altri.....poi dici che è meglio che il mondo è vario...secondo me per te non fa differenza tanto non senti nessuno!!!

@Olap
carino come commento!!! =D

03 Ott 2007 | ore 19:19

Olep la battuta dello yogurt e vecchia e non mi appartiene. se non avessi sentito nessuno non avrei replicato. non credi? se ho dovuto ripetere lo stesso concetto per 10 volte è perchè mi avete sempre risposto con post che nulla avevano a che vedere con quanto da me detto. il mondo è vario, è vero, ci sono anche persone come te che scrivono tanto per scrivere, tanto per fare vedere che esistono. attaccare, offendere non significa confrontarsi, ascoltare, significa solo essere dei mediocri. quindi non ti scaldare tanto, io alla mattina continuerò a mangiare quello che mangio sempre e se sarà il caso in futuro ripeterò il medesimo concetto anche 100 volte, non è vietato, anzi, e non devi venire tu a dirmi od insegnarmi cosa devo dire e/o fare. ecco chi fa polemica! perchè se leggi bene sopra, la discussione era esaurita... quindi credo tu sia anche fuori luogo! :-) ciao.

04 Ott 2007 | ore 09:12

fuori luogo ce stai te!!!
chi è poi che offende??....non mi sento una persona mediocre....
fatti un analisi di coscenza prima di scrivere quelo che hai appena scritto.

04 Ott 2007 | ore 17:13

Accidenti, che animosi che sono! che mangiano, Bonilli, pepe di cayenna di buon mattino?

04 Ott 2007 | ore 22:02

ahahah!

05 Ott 2007 | ore 12:45

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed