20
Set 2007
ore 11:17

Quelli dei blog

< >

A fine mese ci sarà una competizione, una fra le molte, per dare voti e premi ai blog. Si svolge a Squisito, ne ho già parlato ma qui vorrei analizzare gli effetti collaterali. C'è una giuria e c'è un pubblico della rete che vota. Decide però la giuria e non il numero di voti per questo o quel blog. Leggendo le varie indicazioni di voto e avendo visitato tutti i blog segnalati ho capito che in molti casi/voti non si sta procedendo secondo una scelta di qualità ma per schieramenti, fatti anche di simpatie e antipatie. Anche questo può essere un criterio ma certo è il peggiore.

Certo che se per un piccolo premio si scatenano così tanti piccoli conflitti vuol dire che siamo ancora molto indietro o forse facciamo la parodia dello Strega o del Campiello senza averne la storia e l'importanza.

Ps: ho visto che alcuni hanno dato il voto a questo blog e li ringrazio ma io non ci sono, l'ho gà detto a Mucca e comunque quale vecchio senatore mi sembra proprio che i concorsi di bellezza non facciano al caso mio :-)

commenti 67

signor direttore lo so che lei è un tipo modesto e non ha bisogno di simili vetrine ma se vincesse il premio si immagina una bella dedica a Carlo Cambi?
scherzi a parte, secondo me Papero Giallo se lo meriterebbe alla pari di tanti altri, le discussioni che nascono qui non sono mai fine a se stesse!

20 Set 2007 | ore 11:51

A quanto pare questa mattina, direttore, mi ha letto nel pensiero!

20 Set 2007 | ore 11:53

Ma non è per caso che questa storia dei premi è tutta una stronzata? (scusate il francesismo).

20 Set 2007 | ore 12:29

Io avevo fatto il nome del Papero Giallo perchè trovo che quest'anno sia stato il blog più aggiornato e più interessante per qunatità e qualità delle discussioni.
Capisco comunque il suo punto di vista direttore e il fatto di volersi estraneare dal premio. Peccato, perchè credo ci saremmo divertiti molto a Squisito tutti insieme.;) Sarà per la prossima volta.
Credo di non poter essere smentito dagli organizzatori quando dico che Blogcafè sarà soprattutto convivialità, gioco e una buona occasione di stare insieme tra noi "maniaci" del cibo, magari proprio per sentirci meno maniaci!
Capisco meno la posizione di altri che in maniera molto maleducata liquidano come stronzata l'impegno di altre persone. L'eleganza non è di tutti.

20 Set 2007 | ore 12:48

antonio guarda che tra i nominati ci sono un sacco di simplicissimus! ma come mai non ti ispira?

20 Set 2007 | ore 12:52

A me sembra che lo spirito, almeno inizialmente, fosse diverso, a metà tra il divertimento e la scampagnata. Ed è così che dovrebbe restare.
Non ha senso che diventi una cosa formale e autorevole, anche perché è troppo facile fare i furbetti.
Però un valore ce l'ha. Io per es. ho scoperto dei blogs che non conoscevo e che ho inserito nei miei feeds perché mi piacciono.
E' più una specie di censimento, con il pizzico di interesse in più della caciotta in premio alla fine, che una competizione alla morte. Almeno così dovrebbe essere, io credo.
Poi ci sono sempre quelli che prendono le cose troppo sul serio.
Antonio, ma se ti ho votato per il blog dei blogs! Secondo me "dissimuli" ma sotto sotto ci tieni...

20 Set 2007 | ore 13:16

formale, paludato e palloso il Blog Cafè non lo diventerà mai e certo chi vota due o tre volte lo stesso blog, cambiando giusto la mail di riferimento ma non il testo, non fa molta strada
autorevole invece vorrei, vorremmo lo diventasse perché questo gioco sta facendo emergere tanti autori positivi, cosa che per me mette in ridicolo chi come Tombolini fa uscite maleducate, da uomo piccolo perché dimostra scarso rispetto non verso chi si sta sbattendo (a gratis, detto di passaggio) per creare qualcosa di simpatico e di duraturo nel tempo, ma verso quegli utenti che si stanno divertendo, pensano di trovare un momento di relax e di confronto, forse pure di arricchimento sul tema blog, e magari lo pagano per avere un blog e poi si sentono dire che è tutta una stronzata. sarà anche una stronzata, ma perché nella giuria del Blog Cafè lo scorso anno c'era pure lui e si guardava bene dal definirla tale? ovviamente per una questione di persone coinvolte, di Ziliani sì e ora Ziliani no, confermando che il sistema Italia è una somma di milioni di meschinerie con rari casi sopra le parti, i partiti e le lobby, a ogni livello. Trovo preoccupante che uno che vive in e di internet faccia un'uscita così, nella sostanza, stile da camallo a parte (e i camalli, sia chiaro, godono di tutta la mia stima di uomini liberi e veri) sarebbe (diviso per mille e mille ancora) come se i produttori di Hollywood definissero la serata
degli oscar una stronzata.
torno a occuparmi di stronzate,
oloap

20 Set 2007 | ore 14:54

Non so perché, ma l'aggettivo "autorevole" applicato ai blog mi sembra fuori misura, forse più adatto ad una rivista scientifica o ad un quotidiano di economia.
Mi da l'impressione che se si segue quella strada si perde di vista il bello del blog, che è anche l'essere un pò ruspante, personale.
A me sembra comunque che abbiate fino ad ora fatto un buon lavoro, poi il resto sono dettagli. In fin dei conti partecipa chi gli pare, e a gratis, quindi...

20 Set 2007 | ore 15:47

infatti giampaolo, evitiamo di incattivire la questione! e se tombo l'ha chiamato così un motivo ci deve pur essere... ma preferisco non saperlo che vivo più sereno nella beata ignoranza! e nel frattempo come dici giustamente tu, arricchisco il mio blogroll e i miei fedd rss con nuove segnalazioni interessanti

20 Set 2007 | ore 15:50

in questa circostanza, autorevole sta per cosa fatta bene, con il sorriso ma anche con serietà, non sono/siamo lì per dare la medaglietta all'amico e all'amichetta. stiamo cercando di mettere insieme un qualcosa che abbia una logica e possa nel tempo crescere
siamo un paese nano nel mondo della comunicazione enogastronomica, a Milano poi basta annunciare un qualcosa e trovi subito chi te la copia
oloap

20 Set 2007 | ore 16:03

@ Tombolini: IVLPN, questa potrebbe essere una stronzata. Una domanda che mi sono sempre posto: ma perchè tombolini non metti qualche link (verso altri blog) sul tuo blog?

20 Set 2007 | ore 16:11

Tanto per chiarire: il mio "stronzate" (più elegante come termine di quanto qualcuno qui abbia voluto rilevare, ma non ho tempo di esibire la colta bibliografia sul tema che potrei sciorinare) NON si riferiva a Squisito; NON si riferiva al blog di Squisito; MEN CHE MENO si riferiva ai suoi animatori ed organizzatori (che prego ancora di munire il blog di un feed per poterlo seguire).
Si riferiva invece, e mi scuso se ha potuto esser frainteso, alla vacuità e inutilità di premi e classifiche tra i blog IN GENERALE, da chiunque organizzati. Parere opinabile, ovviamente, ma da prendersi per tale.
Ciò precisato, auguro le meglio cose a Squisito e compagnia, perche' immagino che se la meritino... premio a parte ;-)

20 Set 2007 | ore 16:19


@ Tombolini
Va bene per le stronzate eleganti, ma visto che sei qui (anche se fuori tema, ma non troppo)cosa mi dici dei link.
Grazie

20 Set 2007 | ore 16:27

@carlo, visto che insisti, ti dico che:
1) mi piace parlare con chi so chi è, di te, scusa, qui vedo solo un "carlo", senza link o altri indizi utili all'uopo.
2) sono uno degli ultimi moicani della rete che insiste a voler stare "in topic": qui si parla d'altro, e non trovo educato cambiare discorso.
3) se la cosa ti interessa davvero, magari potresti porre il problema nel tuo blog (se ne hai uno, altrimenti aprilo e smettila di commentare dagli altri!), oppure mandarmi una mail e chiedermelo ecc...

20 Set 2007 | ore 16:53

E' incredibile ma io è da una decina d'anni che vedo gente che copia...

20 Set 2007 | ore 16:57

@ Tombolini, ehi, calmino, avevo posto una banale domanda. "Smettila di commentare dagli altri!"? A Tombolini, la buona educazione non fa per te.
Tolgo il disturbo.

20 Set 2007 | ore 17:04

il feed c'è, basta attivarlo...

20 Set 2007 | ore 17:10

Paolo, sul serio, io non riesco a trovarlo: come si fa ad "attivarlo"? Grazie!

20 Set 2007 | ore 17:28

Ciao Antonio, super nascostissimo ma c'è :
http://www.x-ics.it/squisito/?feed=rss2

p.s. : ot per ot, rispondi a me o a cairoli che se no da di matto per quella questione del codice...

Fil

20 Set 2007 | ore 17:51

Filippo,
Cairoli non dà di matto.
Tanto più che , professionalmente parlando, è il momento più bello della mia vita.
Tra meno di 72 ore, urlo, che Giannini gira il mio film con Denzel Washington, che mi frega dunque della solerzia o della maleducazione altrui.
Urlo. E godo. Ho atteso due anni, adesso passa alla cassa e meno la grancassa.

Sul topic.
Oggi sto con Bonilli, che oggi è bello come la Campbell e sto con Paolo Marchi che difende Squisito esattamente come lo avrei difeso io.

Il Cairoli ( che gode come una mora romagnola :)

20 Set 2007 | ore 19:35

Lorenzo, ti chiedo scusa ma ho scritto di fretta. Volevo ironicamente *sottolineare* ad Antonio lo stato di "attesa" in cui ti trovavi sperando in una sua reazione propositiva. Avrei comunque dovuto scrivere diamo di matto e non dà di matto. Fortunatamente oggi sono riuscito a parlare con lui (AT) e mi ha detto che sollecita.

Fatte le debite scuse al Direttore per l'ampio ot, vorrei rispondere al topic dicendo che spingerò molto perché almeno per la futura edizione del premio venga adottato un sistema di voto tecnicamente ineccepibile. Da un lato potremo evitare inutili votazioni multiple o sotto "falso" nome, dall'altro forse, se il sistema sarà veramente inattaccabile, potremo addirittura evitare la giuria altra rispetto al popolo. In questo modo però, sarà comunque difficile bloccare alleanze o sinergie tra quartieri o quartierini del web ma non è forse lo specchio della società offline ? Perché ci stupiamo tanto ? Per quel poco che mi riguarda, ho reso pubbliche in un post apposito le mie personali candidature. Saluti, Filippo.

20 Set 2007 | ore 19:59

Ronco,
non ho ancora letto le tue nomination però non potevo fare a meno di choedermi se i blog che hai candidato sono gli stessi ai quali proponi la pubblicità.
Dopo la pentola Dominia per quanto sono previsti i disinteressati post sulla Saclà venduti ai blogger per 600euro per due post al mese?

Mucca

20 Set 2007 | ore 20:38

Pietro si, tre di loro lo sono (cavoletto, un tocco di zenzero e vinopigro) ma le mie candidature, spero tu possa credermi, sono del tutto sincere. Però informati perché io con l'operazione lagostina non ho nulla a che fare. Vorrei aggiungere tre cose.

1) dovresti fare un po' più di attenzione alla tua stalla dal momento che è quanto meno imbarazzante commentare contro una cosa che si sta promuovendo nello stesso momento (vedi tuoi annunci adsense lagostina ripresi ieri in foto anche da kelablu..a momenti cadevo dalla sedia dal ridere), ora spero tu li abbia filtrati così come già ti avevo insegnato - su tua richiesta - per VG. A questo punto mi chiedo cosa tu li tenga a fare quegli annunci pubblicitari se sei così contrario alla pubblicità. Poco coerente.

2) E' secondo me poco elegante chiedere l'aiuto e la partecipazione di alcune persone (tipo Sandra Salerno per dirne una) e poi rovesciare loro letame addosso dal tuo blog. Povera Sandra, se c'è una che non la mena a nessuno è proprio lei;

3) per chiarezza : io vendo solo pubblicità tabellare, slegata quindi dai contenuti. Fai attenzione quindi perché il sarcasmo è un'arte sopraffina ma non è per tutti.

Un forte nitrito da fil-ippos.

21 Set 2007 | ore 11:15

Ma allora è vero :-)
il mondo dei blog è la fotografia della società civile italiana con tutte le luci (poche) e le ombre (tante)e questi scambi di stima ne sono una bella fotografia (sorriso pieno!)

21 Set 2007 | ore 11:30

Chiamata in causa da Mucca e Filippo (che non smettero mai di ringraziare per la sincerità, è uno dei pochi), dò ufficialmente qui le mie dimissioni da braccio destro di muccapazza a Squisito...( sinceramente non mi ricordo di aver mai firmato un contratto).
Caro Mucca mi sembra di averti già ampiamente risposto di là da te.
Mi fa altresì piacere sapere che le signore foodblogger del web (contattate per i futuri progetti di marketing,o come dici tu PUBBLICITA')ti abbiano informato su prezzi e modalità di brand !!!
I nomi sono 3 (no forse 4) e non mi viene difficile capire quale delle tre/4 abbia riferito l'arcano segreto, che tanto arcano non è in quanto ormai anche dall'altro capo del mondo sanno gli affari miei! :)
Non ho mai avuto nulla da nascondere.

Gli amici (quelli veri) li vedrò in separata sede!
P.s. grazie direttore per lo spazio che mi permette di utilizzare.
Se ne parli bene se parli male basta che se ne parli...

21 Set 2007 | ore 12:03

Ronco,
Primo, mi sembra di esser già stato chiaro, non sono contro i banner, tanto meno contro quelli di adsense di google che sono automatici e indipendenti dal blogger (ad esclusione del genere merceologico che si desidera pubblicizzare: Auto, orologi, case, donne nude, cucina & Co), sono contro i redazionali a pagamento passati come post disinteressati ai lettori.
Come ho già scritto e riscritto, il banner si vede che è pubblicità ed è piuttosto evidente, se l’utente vuole o è interessato ci clicca. Non stiamo parlando di un post marchettaro scritto con un certo disinteresse(?), ora ti è chiaro il concetto?

Sono stato io ad invitare Sandra perché lo scorso anno era stata coinvolta nella cena delle food blogger e sebbene il casino che era venuto fuori con tanto di rinuncia da parte delle riccettaie del web lei comunque aveva partecipato a Squisito. Ho invitato anche la Cavoletta per farla salire sul palco e intervistarla ma aveva un impegno e non parteciperà a Squisito.
Invito o non invito, non toglie il fatto che io sia una persona libera di dire la mia. Sempre. Indipendentemente da legami, inviti ecc..ecc..mi rendo conto che ci sono persone perché amiche non si dicono nulla in faccia (e parecchio alle spalle) caratteristica, tra l’altro, tipica dei blogger, io no, non mi faccio problemi di dire quello che penso.
Comunque dei tre blogger disinteressati(?) all’utilizzo della pentola Dominia, Sandra è stata l’unica a lasciare un commento e dire la sua e per questo l’apprezzo, gli altri due, invece, manco per l’anticamera del cervello….anzi, staranno confezionando e fotografando la dominia per andare in scena con il secondo spot.

Quindi se tu vendi pubblicità solo tabellare slegata dai contenuti riconosci magari anche per sbaglio, che quei post sulla pentola a pressione siano, come, dire, spot in piena regola d’arte?

Ti avviso già da adesso, se a Squisito sentirò anche un solo fischio che mi ricorderà la pentola a pressione, mi arrabbierò parecchio :-)

Mucca

P.s.
Ti credo sul fatto delle tue nomination però creare un po’ di casino fa salire l’odience, Paris Hilton docet.

21 Set 2007 | ore 12:03

E’ vero Sandra, non hai firmato nessun contratto e ormai sembra che tu ti sia decisa a scrivere in maniera del tutto disinteressata solo se firmi contratti.
Per quanto riguarda l’affaire Saclà le informazioni sono venuto a saperlo da ben 3 blogger e non da uno solo, come dici te sono poche le persone vere e sincere nella blog sfera.
Ti lascio tranquillamente ai tuoi amici, quelli che non vanno oltre a commenti del tipo: “bella ricetta” “sei bravissima” ecc..ecc… decantati in pubblico, perché poi, dietro le spalle le frecciatine si sprecano.

Buona ricetta (disinteressata) con i sottoli della Saclà cucinati con la pentola a pressione Dominia….

Mucca

21 Set 2007 | ore 12:22

Caro mucca :
1)io scrivo in maniera disinteressata ed indipendente.
2) quello che faccio sono affari miei
3)i miei amici nn commentano sul blog, ma mi chiamano e dialogano con me quotidianamente.
Sarei venuta a squisito, ma rileggi quello che hai scritto per cortesia.. come puoi pensare che la gente (IO) si faccia prendere in giro se solo dopo due giorni fai un post come quello di oggi???
Io non sarò credibile ( come dici tu) ma almeno sono coerente con me stessa.
Statemi bene!
P.s.Uno dei 3 blogger di riferimento sarà disposto a fare la mucchina per te, nO??

21 Set 2007 | ore 12:29

L'audience!!!
Già, non ci avevo pensato, veramente ingenuo.
Si fanno a fette tre o quattro blogger, li si dà in pasto al pubblico della Rete e l'audience di Blogcafé aumenta.
Una curiosità: a Squisito ci saranno anche i gladiatori? Duelli al primo o all'ultimo sangue?
E i giurati che intervengo pubblicamente prima sono il modo nuovo di intendere il gioco?
Perchè sarà un gioco, vero?
O... sta prendendo un'altra piega... l'audience, non ci avevo pensato :-)

21 Set 2007 | ore 12:30

Direttore!!!!! :)
ha ragione lei... non ci avevo pensato nemmeno io!!
Basta che se ne parli!!

21 Set 2007 | ore 12:34

Lo dicevo io che ci sarà da divertirsi a squisito... ;)

21 Set 2007 | ore 12:35

Non voglio fomentare la lotta tra blogger(veramente, lo dico senza malizia!) ma una cosa mi mette curiosità.
Sandra sostiene di poter scrivere in maniera disinteressata di un prodotto di una casa produttrice da cui riceve un compenso. E' veramente così? Cioè, per intenderci, poniamo il caso che la Ferrero ti paghi per scrivere della Nutella: tu saresti libera di scrivere che la Nutella è un prodotto di bassa qualità? O, in quanto pagata, devi per forza scriverne bene?
Oppure, ancora, accetti di fare post a pagamento solo su prodotti che ritieni validi?
Secondo me la questione sollevata da Mucca ha senso, a lui piace soffiare sui carboni ardenti per l'audience, ma il concetto c'è.
Mi sembra che in questo modo venga meno quello spirito di penna libero che dovrebbe essere insito nel blog.
Spero di non dover vedere in futuro blogger pagati per scrivere bene di un ristorante. Mi auguro proprio di no.

21 Set 2007 | ore 12:52

Audience?
Ma chi quei quattro gatti che gironzolano per i blog enogastronomici?

Ma mi facci il piacere!

P.s.: Mucca, che bella figura di m.... che hai fatto....

21 Set 2007 | ore 13:04

Io bazzico con la pubblicità da 20 anni e ho sempre detto che noi siamo come i pastori anglicani, parliamo di sesso/pubblicità sapendo cosa è perchè concepiamo il matrimonio alla luce del sole.
I preti cattolici, come si vede, che dovrebbero praticare la castità, in alcuni casi - in Usa numerosi e costosi casi di pedofilia denunciata e comprovata - praticano la pedofilia ovvero i piacevoli rapporti con signore e signorine, ma nascostamente.
Da anglicano pratico la pubblicità, so cosa è, non ho mai fatto un redazionale sul Gambero Rosso, c'è chi non lo crede e ricordo ancora un articolo sull'anniversario della Nutella con gli amici che credevano avessimo preso i soldi dalla Ferrero - NO - perchè si pensa sempre che... ma Moretti per la scena della Nutella non ha preso una lira.
Capita :-)
In questo caso ho visto i blog in questione e non mi sembra proprio pubblicità subliminale ma una dichiarazione esplicita su pentola regalata, ricetta provata, provateci anche voi cari lettori.
E su questo scatta la campagna morale? Mentre c'è chi con firma falsa ti scrive contro, come capita spesso nei blog?
Certo, si deve imparare a gestire la pubblicità e i tre o quattro che l'hanno avuta impareranno.

21 Set 2007 | ore 13:37

@ Mucca
Dici : "Ti credo sul fatto delle tue nomination però creare un po’ di casino fa salire l’odience, Paris Hilton docet."

A me sembra che coinvolgermi nei tuoi giochetti per l'audience sia stato poco corretto. Alla fine queste baggianate non fanno che smerdare una cosa che poteva anche venir bene. Poi, ognuno le cose le fa come le sa fare e non dico che tu le fai male, semplicemente che siamo troppo diversi per condividere metodi e strategie, tutto qui. Buon lavoro.

P.s. : direttore, quanto se la sta ridendo ?

21 Set 2007 | ore 13:52

@ Rob78:

ma non sai che la nuova frontiera della critica gastronomica prevede di avere scopertamente dei rapporti economici fra Critico (o presunto tale) e Ristoratore ??

Il nuovo avanza ed io per la prima volta in vita mia incomincio ad amare l'aggettivo conservatore.

Ciao

21 Set 2007 | ore 14:02

Rob78 annota"Spero di non dover vedere in futuro blogger pagati per scrivere bene di un ristorante. Mi auguro proprio di no". Beh, blogger, o presunti tali, che scrivono bene di un vino per arruffianarsi l'azienda (potente) già ci sono, magari in un prossimo futuro vedremo anche quelli che scriveranno di un vino sotto forma di blog-redazionale pubblicitario, chissà...

21 Set 2007 | ore 14:09

L’uomo che ha in casa il tegame più piccolo del mondo è un algerino di 31 anni che abita a Bruxelles. Il tegame è grosso come un atomo di Alluminio.

21 Set 2007 | ore 14:30

@Vigna

Non considero il nostro "presunto tale" un critico ma, al massimo, un buon manager.
Quindi non fa testo...
;)

21 Set 2007 | ore 14:54

Ammazza che bella aria si respira da queste parti, soprattutto per una battuta che voleva essere cretina.
Allora, vediamo di rispondere a tutti.

Bonilli,
mi sembra che l’odience di blog café fosse già alto ancor prima dei post sulle pentole a pressione (e di questo e da quello che scrivi te ne sarai accorto da solo, da buon navigatore che sei) e da parte mia, non ho dato in pasto alcun blogger per l’odience di blog café, che questo concetto sia ben chiaro a tutti.
Io credo che iniziare a scrivere post redazionali sui blog che fino a ieri erano gestiti da autori che decantavano tanto la loro voglia di condividere ricette e opinioni in completa libertà (ricordi cosa molti dissero sulla questione delle sciampiste?) sia l’inizio di un cambiamento dell’uso futuro che si farà dei blog e di conseguenza, anche di credibilità degli stessi blogger.
Ho criticato Vuggì per il progetto delle card e della sua tanto decantata ingenuità rifilata ai lettori come semplice appassionato e l’ho fatto anche con il caso Dominia.

A Squisito non sono previsti gladiatori o combattimenti all’ultimo sangue ma solo tanta voglia di divertirsi tra persone che condividono la passione per il cibo e il vino anche se personalmente ammetto che i food blogger sembrano essere molto più interessati alle nomination e a ricevere un premio piuttosto che alla manifestazione in se per se e al concetto di convivialità che si nasconde dietro blog café. Ma spero di sbagliarmi su questa impressione anche se sono rimasto parecchio sorpreso di quanti commenti siano stati fatti sui post delle nomination e quanti pochi e miseri commenti gli stessi blogger abbiano riservato ad altri post.

Come Ronco sa, io ero uno di quelli che era contro un concorso a premi e infatti ho preferito prenderne le distanze e alla mia riluttanza sui premi mi è stato detto che un concorso è una maniera carina per dare “importanza” ai blogger e al loro impegno quotidiano e questo è anche vero ma spero come già scritto sul gastronomo che un riconoscimento non venga vissuto dal premiato in altra maniera, perché sarebbe un vero peccato.
A giudicare dai commenti dei blogger non nego che la storia del concorso abbia fatto veramente “odience” tant’è che tu sei stato uno dei tanti che gli ha dedicato un post. Di qua la battuta cretina associata tra l’altro a Paris Hilton che era riferita solo al concorso e non all’organizzazione di blog cafè che va oltre il concorso stesso e questo pensavo che fosse piuttosto chiaro visto e considerato che nel post si parlava di premi e presunti scannamenti o favoritismi che tu per primo hai paventato nel post.
Se avessi fatto parte della giuria, sarei stato tanto per dirla come va detta: un vero scassac@@@@o perché prima di tutto avrei eliminato chi, da una piattaforma di blog ha preferito passare a un sito anche se gestito e impostato come se fosse un blog, più tanti altri aspetti ma il concorso alla fine va vissuto per quello che è: una maniera di aggregazione. Stop. Una vera scampagnata.

Per quanto riguarda i post incriminati continuo ad affermare che i food blog sono all’inizio di una svolta che porterà seri dubbi alla credibilità dei blogger e di questo rischia di soffrirne tutta la food sfera e non solo i diretti interessati.

Ronco,
Il casino e la battuta sull’odience non era riferita alle pentole a pressione quanto al concorso di
Blog Café di cui molti blogger sembrano interessati, almeno a giudicare dai commenti e dal post di Bonilli. Probabilmente non era chiara e per questo me ne scuso.
Come sai e avrai avuto modo di leggere nelle e-mail ero contro i concorsi e ad esser sincero anche sulla scelta di alcuni giurati, lo stesso Bonilli nel post ha scritto: “Leggendo le varie indicazioni di voto e avendo visitato tutti i blog segnalati ho capito che in molti casi/voti non si sta procedendo secondo una scelta di qualità ma per schieramenti, fatti anche di simpatie e antipatie. Anche questo può essere un criterio ma certo è il peggiore”.
Tu avendo fatto delle nomination ed avendo dei rapporti commerciali con i blogger che hai nominato mi è sembrato giusto e lecito porti quella domanda. Bonilli nel post è stato piuttosto chiaro, tanto vale fare chiarezza qui dove si paventava il sospetto, almeno per quanto riguarda i giurati anche a costo di scannarci inutilmente tirando inevitabilmente attenzione e l’odience .
Quanto alla domanda che hai fatto a Bonilli ti rispondo io, penso che se la risa di brutto quando avrà letto le tue nomination perché quello che ha scritto (ed ho citato) mi sembra che nel tuo caso calzasse a pennello.
Ma la tua indipendenza mi sembra che tu l’abbia chiarita ed io ti credo. Bonilli non lo so. Tra l’altro è curioso che Bonilli nel gastronomo abbia chiesto a Staximo i nomi dei food blogger che secondo lei avevano fatto “pubblicità” occulta e poi in questo post non faccia i nomi di chi fa candidature più per simpatia che per vera qualità di nomi.

Sandra,
Sono felice che il mondo e gli amici ti sorridano indipendentemente dai post sulla Dominia e quelli futuri che verranno. Ti auguro buon blog.

Mucca

21 Set 2007 | ore 15:39

scusate chi al mondo non paga per avere una buona pubblicità? tutti lo fanno!! e lo continueranno a fare ancora di più

21 Set 2007 | ore 16:09

Speriamo che i fermenti, le spintonate e i nervosismi si esauriscano prima e che Blogcafé sia un grande successo.

21 Set 2007 | ore 17:06

No Bonilli, non ci penso nemmeno a fermare spionate e nervosismi soprattutto perché con questo post l’hai lanciate te e quindi tanto vale ballare fino in fondo.

Visto e considerato che hai scritto: “Decide però la giuria e non il numero di voti per questo o quel blog. Leggendo le varie indicazioni di voto e avendo visitato tutti i blog segnalati ho capito che in molti casi/voti non si sta procedendo secondo una scelta di qualità ma per schieramenti, fatti anche di simpatie e antipatie. Anche questo può essere un criterio ma certo è il peggiore”.

Ti chiedo di fare i nomi di quali giurati credi che abbia fatto le sue nomination non per qualità ma per schieramenti.
Devi fare i nomi, altrimenti non ha alcun senso scrivere, lanciare la polpetta e ritirare la mano sporca di sugo. Che bisogno c’era di innescare la presunta irregolarità del concorso?
Come vedi non appena Ronco ha postato mi sono fatto avanti ed ho chiesto se le sue nomination fossero vincolate da rapporti commerciali e la sua risposta l’hai letta. Hai altre curiosità da soddisfare?

Un'altra cosa mi premeva dirti ed era riferito a quanto hai scritto: “In questo caso ho visto i blog in questione e non mi sembra proprio pubblicità subliminale ma una dichiarazione esplicita su pentola regalata, ricetta provata, provateci anche voi cari lettori”.
Se non consideri pubblicità il post di Vuggì mi lasci veramente senza parole, non avrei mai creduto che saresti potuto cadere così in basso.

E tanto per tirare ancor più su l’odience aggiungo questa altra tua citazione che mi ha fatto sorridere: “E' incredibile ma io è da una decina d'anni che vedo gente che copia...”
Ma senti un po’ da chi viene la predica …..

Auguro a tutti i lettori un sereno e felice blog café.

Mucca

21 Set 2007 | ore 17:21

....ecco che il nick "MuccaPAZZA" ha finalmente un senso.
Mucca chi credi di essere, Loretta Goggi?

21 Set 2007 | ore 17:32

La battuta su cattolici e anglicani non ha il minimo senso, oltre a non far ridere.

21 Set 2007 | ore 17:43

Cara mucca, non hai capito, io parlavo di quelli che scrivono e danno il voto, non dei giurati che non mi risulta abbiano già votato.
Farina: l'anglicano-prete parla di sesso e sa di cosa parla perchè, volendo, è sposato-si può sposare. Il prete cattolico a volte fa sesso e se lo fa è di nascosto e quando ne parla di cosa parla se a lui il sesso è precluso?
Io so di cosa parlo a proposito della pubblicità-sesso (è un parallelismo, capisci?) perchè l'ho sempre avuta e gestita.
Parlare di pubblicità in modo scandalizzato senza mai avere avuto a che fare con fatturati e momenti nei quali bisogna dire di no, è un'altra cosa.
Non voleva far ridere, mio caro, è un discorso molto serio ma ti consiglerei, in quanto cattolico, di non fare lo scandalizzato perchè anche fatti recenti nella Curia di Firenze o Don Gelmini e se vuoi fatti certi i preti americani condannati, mostrano l'esistenza di un problema profondo chiesa-castità-sesso.
E dire che sono casi isolati è troppo comodo.
Fine del dibattito su chiesa-sesso-cattolici-anglicani e se vuoi scrivimi privatamente.

21 Set 2007 | ore 17:58

Dai direttore, era un amo talmente ghiotto che non potevo lasciarmelo sfuggire e rompere le scatole come mio solito... Non mi sono scandalizzato.
In ogni caso, tanto per arricchire il dibattito tornando a bomba, penso che non ospiterò mai pubblicità nel mio blog, né soft né hard, né tabellare né di altro tipo. Vivo benissimo anche senza, il sito web e l'hosting riesco a pagarmeli lo stesso (anche perché non è certo un investimento da rovina). Avevo pensato a una soluzione stile Marco Baccaglio, che ospita sì i banner di Vinoclic, ma ne devolve gli introiti a una onlus. Non escludo che nei prossimi mesi metterò in pratica questa strada.

21 Set 2007 | ore 18:02

Adesso ho capito cosa succede al Premio Strega :-) :-D

21 Set 2007 | ore 18:03

Io no. Che succede al Premio Strega?

21 Set 2007 | ore 18:06

Mazzate sopra e sotto i tavoli :-) prima del premio e poi un balletto premiazione nel quale tutti vogliono bene a tutti.

21 Set 2007 | ore 18:43

Bravo Tommaso! Un blog con i banner che blog è? Resta una cosa vecchia come il cucco da dire, anzi, scrivere: ognuno a casa sua fa come gli/le pare! Su questo ha ragione Sandra...

21 Set 2007 | ore 19:05

Caro Bonilli,
voglio concederti il beneficio del dubbio sul fatto che i sospetti paventati in questo post non fossero riferiti alla giuria ma a chi ha espresso le se preferenze ma se così fosse, sarà anche vero che io ho fatto a brandelli 3 blogger ma tu sei riuscito a fare una vera strage visto che hai sparato nel mucchio.

Ci sono la bellezza di oltre 200 post e forse qualcosa come 500 candidature.
Allora da quale vuoi iniziare?
Li facciamo sti benedetti nomi? Oppure vogliamo affermare con certezza che tutti i blogger hanno fatto le loro nomination per partito di amicizia piuttosto che sulla qualità dei blog nominati?

Mucca

21 Set 2007 | ore 19:50

Eccoli là, fanno i blogghisti fighetti, i supertecnologici "so tutto io", i mediatrendy "io ciòilblogevoinonsieteuncazzo" e poi alla fine continuano a confondere il mezzo con il messaggio!

McLuhan se la ride nella tomba...e poi come al solito tocca a me chiarire tutto....;-)

Vabbé, allora vediamo....dicesi blog un sito in cui pubblicare storie, informazioni e opinioni in completa autonomia. Ogni articolo è generalmente legato ad un thread, in cui i lettori possono scrivere i loro commenti e lasciare messaggi all'autore. (da WIKI, of course)

Come potete controllare da nessuna parte è scritto che i blog sono Vangelo, verità o che non debbano parlare di pentole per cui ci potete mettere:

I banner
le pentole
le ricette
le foto di vostra cugina nude (fornire indirizzo, please)
le vostro foto nude
un bel chissenefrega che ci sta sempre bene (sfina)

Dopo di che non mi venite più a parlare della verginità del blogger visto il casino di cui siete stati capaci!

Sono abbastanza maturo da distinguere chi mi piglia per il culo (ultima parolaccia, giuro Direttore) e chi scrive con sincerità.

Te Mucca, che prima fucili in pubblico le tue collaboratrici e poi le riempi di bacetti come una vecchia zia, non ti leggo più.

In quanto a sincerità meglio VG. E ho detto tutto.

21 Set 2007 | ore 20:32

Ancora per poco? Ti tramuterai in Tombolini?

21 Set 2007 | ore 21:34

Devo dire che nonsolotombolini ha ragione su questo: da nessuna parte sta scritto che i blog sono il Vangelo. Sono persone, che quando uno comincia a conoscerle si rende conto se ci piacciono o no, ci divertono o no, sono più o meno credibili, ecc. Tanto più che non costano nulla a nessuno, per cui si sputtana da solo finisce rapidamente per non essere letto. Le riviste, che si fanno pagare, dovrebbero essere - e sembrare - autorevoli e prive di condizionamenti. Il giornale che ti prendi gratis in metropolitana, può anche non esserlo. In fin dei conti non ti ha promesso nulla e non ti ha costretto a pagare.
A me sembra tutto il mondo di diffferenza tra le due cose.

21 Set 2007 | ore 22:34

forse gianpaolo hai beccato il nodo del problema, ovvero "Sono persone, che quando uno comincia a conoscerle si rende conto se ci piacciono o no"
dare un premio ad un blog è dare un premio ad una persona che per forza di cose non può stare simpatico a tutti! e se in italia si litiga su chi votare miss italia tra i 118 cloni dietro Mike Buongiorno...figuriamoci con i blogger che sono così diversi tra di loro!

22 Set 2007 | ore 00:20

bhè andrea e gianpaolo anno ragione, il blog poi si "vota da solo" nel senso che sono le persone che scrivono che fanno la differenza.
volevo aggiungere che è normale che quello che è scritto sul blog non Vangelo e sicuramnte la maggiorparte delle cose non corrisponde a verità,anche perchè ognun esprime i propri pensieri che per la maggior parte sono differenti tra loro....menomale!!!pensate se tutti la pensassimo in modo uguale....IMPOSSIBILE!!!

22 Set 2007 | ore 08:27

pensavo che i blog fossero un'area incontaminata, di libertà, verità (non sempre assoluta) vissuta ed animata da persone senza filtri e preconcetti, invece, leggendo qui scopro invidie, ipocrisie, attacchi gratuiti, un continuo rinfacciarsi, snobberie... vedo il riflesso della mediocrità che ci circonda nella quotidianità, al lavoro, nei rapporti personali, nella vita insomma. perchè andare contro chi fa pubblicità? cosa c'è di male. fare pubblicità non significa fare male a qualcuno, limitare la loro libertà od obbligare qualcuno a comperare qualcosa. ognuno ha e rimane con il suo bel cervello, almeno spero, visto che leggendo qualche post anche questa cosa a volte sfuma... si può discutere sulla qualità di certe pubblicità, ma non su chi la fa ed in nome di che cosa tirando in ballo situazioni personali che spesso non c'entrano nulla con il cibo ed il suo mondo.
siete qui per parlare di cucina o sbaglio? allora fatelo anche con qualche divagazione..., ben venga, ma senza cadere nelle fogne che stanno sotto di noi.
non capico perchè vi accanite contro chi fa pubblicità! qual'è il senso di tutto questo?
perchè attaccare le persone per cose naturali con note private? che cattivo gusto. vedi il caso saclà spiattellato senza senso da mucca. forse è meglio che mucca continui a comperarsi le mutande in australia senza sentenziare da uno sgabello che scricchiola. ah, questo non è un attacco gratuito ma una constatazione. non conoscendo personalmente i blogger qui presenti credo di essere puro nelle mie esternazioni, quindi non condizionato da interessi di alcun tipo! ciao a tutti!!

22 Set 2007 | ore 11:08

per quel poco che conta, io ho già scritto in privato a Sandra e idem con Mucca che ha confuso uno spazio aperto a tutti con i confini della stalla sua, però Mucca è esuberante anche nel bene e cerco di cogliere solo i suoi lati felici (che sono tanti)
mi auguro solo di riuscire a mettere insieme così tanti blog cafe nel tempo da viverne uno in maniera simpatica e normale
e chissenefrega delle pentole a pressione, non le ho mai usate e quando divorziai dalla prima moglie gliela lasciai ancora in scatola quella ricevuta in lista nozze
tentare di essere costruttivi e vedere il lato bello delle persone e delle cose? non si vivrebbe meglio?
tgorno per le vie di Bra
oloap

22 Set 2007 | ore 12:45

Io devo rendere conto a mucca! La cosa mi sembra surreale. Riproduco la frase che sta in questo post e che non lascia adito a dubbi:
"Leggendo le varie indicazioni di voto e avendo visitato tutti i blog segnalati ho capito che in molti casi/voti non si sta procedendo secondo una scelta di qualità ma per schieramenti, fatti anche di simpatie e antipatie."
Quando l'ho scritto non erano ancora note le indicazioni di voto della giuria e quindi loro sono esclusi.
Per gli altri ho scritto che "in molti casi/voti.." quindi non in tutti i casi - e quando ho scritto i votanti erano 120 - e che adeso io debba mettermi a giustificare il giudizio quando basta guardare alcuni dei blog votati - non tutti, non tutti, chiaro??? - per capire che i votanti erano parenti o amici - cosa del tutto normale - mi sembra che suoni tanto "come ti permetti di infangare il Nobel per la bloggeria" con un passaggio alla serietà e al senso di sè sproporzionati visto che Blogcafé vuole essere un gioco.
Lo ripeto, divertitevi, io dal Cuscus Fest di San Vito Lo Capo vi seguirò e spero che altri blog si aggiungano all'elenco dei papabili per invogliare chi scopre adesso la Rete a entrare in pista.
E vinca il migliore :-)

22 Set 2007 | ore 13:52

Beato te che sei lì Paolo.

22 Set 2007 | ore 13:55

Adessomanca solo qualcuno che mandi i saluti dalla Franciacorta ed abbiamo chiuso il cerchio delle manifestazioni:-))))

22 Set 2007 | ore 17:47

Se ti interessa, ho ricevuto una telefonata di Luciano Scarzello che ci sta andando...

22 Set 2007 | ore 19:59

Mi scusi oloap, vado a memoria: non fu lei a scatenare un putiferio colla storia delle sciampiste ?
Mucca è libero quanto lei di esprimere la sua opinione eppoi non è stato il solo a criticare la pentola a pressione.

Cordialmente,

Rapisarda Francesco

22 Set 2007 | ore 22:04

a parte che il casino lo scatenarono le sciampite, con l'appoggio di alcuni loro tifosi, io scrivevo in casa mia, mentre con il Blog Cafè siamo ospiti in casa altrui e si era convenuto di evitare gli riproporre situazioni simili a quelle dello scorso anno quando Mucca, il sottoscritto e così via venivano trattati da taluni a pesci in faccia
se bisogna confrontarsi io tenterei di farlo su qualcosa che non sia una cazzo di pentola a pressione, come se i destini della lagostina e dell'umano mondo dipendessero da tre ricettine pressionate e dalle promesse del cercatore di vittime
oloap

22 Set 2007 | ore 23:16

@Tommaso Farina
la battuta su cattolici e anglicani anche a me non ha fatto ridere, ma sorridere (cosa in genere piu' difficile da ottenere)
per me, semplice lettore di blog, rimane la cosa migliore di tutto il thread
il mondo e' bello erche' le opinioni sono varie :)
Nico

24 Set 2007 | ore 15:35

Ho letto il post e tutti i (66 mi pare)commenti e da profana della materia vi dico solo che un sorriso mi è scappato veramente. Ho aperto il mio piccolo blog nel mese di Febbraio in esso parlo della mia grande passione: la cucina. Trascrivo le mie ricette, fotografo i miei esperimenti culinari, rispondo ai commenti e ricambio le visite degli altri blogger se ne ricevo, con una dedizione ed una costanza crescente perchè mi diverto a farlo. Ho sentito parlare del premio ed allora ho inserito anch'io il link per la votazione ma vi dirò non ho chiesto neppure a mia sorella di votarmi. Ho ricevuto cinque voti mi pare, due d'affetto di due mie colleghe che frequentano assiduamente il blog, uno di una sconosciuta e gli altri due da due food blogger a cui non ho chiesto il voto e che io stessa non ho votato. La mia vittoria l'ho avuta, meglio un solo voto e sincero e non tanti mendicati. Solo che mi ha deluso un poco tutta questa polemica che è nata intorno ad una cosa bellissima quale doveva essere il blog Cafè. per quanto riguarda il rapporto blog-pubblicità invece, scusate il blog non è di chi lo scrive? Ed allora perchè mai un blogger non dovrebbe sentirsi libero di metterci dentro ciò che vuole? In fondo chi non dovesse aver voglia di leggerlo può sempre passare avanti, ce ne stanno tanti altri...

25 Set 2007 | ore 00:01

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed