12
Apr 2008
ore 14:54

Comunque voto PD

< >

Si, lo so, i due hanno fatto a chi la spara più grossa quanto a promesse, ma Berlusconi no, ecologicamente non si può votare perché solo Chavez e Putin forse sono peggiori.
L'Italia è ferma, discretamente sputtanata come immagine e chiunque vinca i problemi sono lì: la spazzatura in Campania, l'Alitalia fallente, la crescita zero e tre regioni in mano a mafia e camorra. Quanto al debito pubblico forse ci declassano e pagheremo più interessi. Tutto questo a prescindere da chi sarà il "vincitore".

commenti 122

ma la campagna elettorale non sarebbe chiusa? in ogni caso, direttore lei è incorreggibile. Ma mi permetto di farle notare come di ciò che lei rammenta (Alitalia, Campania e crescita zero) il governo uscente è piuttosto responsabile, non da solo magari ma di certo non ha dato l'impressione di capirci granchè. Quindi il suo parere sarebbe di rivotarli?!?

12 Apr 2008 | ore 15:41

perche' quello che ha avuto 5 anni e la maggioranza più ampia della storia repubblicana l'Alitalia l'aveva risanata? In
Campania aveva sistemato le cose? Il debito pubblico lo aveva ridotto o non era ulteriormente cresciuto?

12 Apr 2008 | ore 15:57

direttore la chiamano di la' sul forum...
ho letto solo ora le sue esternazioni.....

12 Apr 2008 | ore 16:02

non dico che silvio riuscirà sicuramente a farcela a risolvere quei problemi ma mi pare sempre meno causa rispetto ad altri. In campania i rifiuti li hanno prodotti anni e anni di governo di sinistra... non facciamo finta che è colpa di Berluscono anche di quello!
poi come dice lei, giustamente a parità di balle (e ne hanno sparate tante e talmente grosse che in questi giorni nessuno se li fila più) uno voto di chi si fida un pochino di più, sperando comunque che succeda qualcosa di nuovo nel panorama politico. E nessuno mi venga dire che il PD (o il PDL) lo sono!

12 Apr 2008 | ore 16:09

i rifiuti in Campania esistono da 15 anni ed e' grazie a collusioni incrociate fra dx sx imprenditori criminali del nord....
interessi soprapolitica.

12 Apr 2008 | ore 16:15

il problema dei rifiuti potrei definirlo endemico in Campania, ricordo gia' da ragazzo che bastava
un minimo sciopero degli spazzini (allora dipendenti comunali) per formare cumuli di metri;
quindi, come dice Adriano, esso e' legato agli interessi comuni di politici (dx e sx) e malavita'
organizzata, eper me non e' certo un elemento a favore di qualche parte (a proposito avete
notato vero come sia calato il silenzio sul caso mozzarella?)
anche la crisi dell'Alitalia non aiuta a decidere chi votare tra liberisti dichiarati (che pero'
sono statalisti convinti) e altri attenti alle parte sociali ...
diversa cosa e' quando si parla di risanamento e di debito pubblico, temo che sia innegabile che
una parte politica non ha fatto nulla se non peggiorare la situazione, senza dimenticare pero'
che loro sono veri liberisti e attenti all'Italia che lavora
... la mia scelta l'ho fatta!!! ma mi auguro che Bassolino vada via quanto prima!

ps: OT Andrea lavori a Quaracchi o alle Cascine?

12 Apr 2008 | ore 16:31

Resta sempre la domanda di fondo: una persona intelligente può votare un bugiardo matricolato che ha come solo obiettivo quello di sistemare i propri affari?
Certo, il PD è angosciante e pieno di riciclati ma resta sempre il male minore e poi queste elezioni sono da naso turato, occhi chiusi e orecchie coi tappi.

12 Apr 2008 | ore 17:15

Presente!
Ma forse io non sono molto rappresentativo delle "persone intelligenti". Io faccio e dico un sacco di cose strane...
Non voterei uno come Veltroni nemmeno se fosse il mio gemello siamese.

12 Apr 2008 | ore 17:25

tommaso vota ratzinger..... toglimi una curiosita' tommaso cosa ti piace di Silvio, cosi' facciamo prima.....:-O)

12 Apr 2008 | ore 17:34

Perché tanta curiosità? Altrimenti detto: non vedo perché un elettore di Berlusconi dovrebbe giustificare la sua preferenza, mentre uno di Veltroni no. Il fatto che Berlusconi sia odiato da benpensanti, moralisti, giustizialisti, tromboni che si riempiono la bocca della "questione morale" (tutte categorie per cui provo ripulsa assoluta) è uno dei motivi.

12 Apr 2008 | ore 17:54

Certo che bisogna truccarsi un pochino la realtà per votare Berlusconi.
Il finale di ieri sera da Mentana è stato imbarazzante, lui è rientrato in studio perché la TV è sua e chi se ne frega delle regole...
Napolitano lui lo stima...
Totti non è via di testa e poi Illary lavora a Mediaset...
Mangano è un eroe, ha ragione Dell'Utri...
Cattolico, divorziato... protettore di giovani attrici e organizzatore di una cordata che salverà Alitalia, cosa che non ha potuto fare in 5 anni per colpa di Prodi :-))

12 Apr 2008 | ore 17:55

Incrociamo le dita e speriamo davvero che l'italia non finisca di nuovo in mano a silvio & Co.

12 Apr 2008 | ore 17:57

Punti di vista. Tu hai trovato queste cose "difettose" in Berlusconi, io potrei trovarne altrettante nel suo avversario.

12 Apr 2008 | ore 17:59

allora Tommaso dille.... cosi' non si capisce il perche' del tuo pensiero. a me sembra di avere abbondantemente detto il perche' non votero' il mafioso..se a te sta bene me ne faro' una ragione....

12 Apr 2008 | ore 18:05

lo so, lo so Cetto La Qualunque che é del PdL lo ha detto " Più pilo per tutti "
Così Silvio vincerá :-)

12 Apr 2008 | ore 18:36

Se volete che il debito pubblico venga risanato, che scompaia la 'monnezza e che decolli l'Alitalia, fate una scelta giusta, alle prossime elezioni votate MP

Mucca

12 Apr 2008 | ore 18:58

per fare un parallelo (un po tirato ...) mi vien da dire che se Veltroni mi puo' ricordare
la H.Clinton per la presenza di un apparato politico professionista, sicuramente Berlusconi
non puo' ricordarmi nessun'altro se non se stesso, il motivo lo ha gia' detto Bonilli prima
di me, e in giro per il mondo dovrei mettere insieme 'il meglio' di personaggi di differente
tendenze politiche; molti si sono anche ispirati a lui.

12 Apr 2008 | ore 19:18

Veltroni sorride, Berlusconi ghigna. Veltroni ragiona, Berlusconi aggredisce. Veltroni è timido, Berlusconi arrogante. Veltroni è educato, Berlusconi fa le corna. Veltroni va al cinema, Berlusconi se lo compra. Veltroni è normale, Berlusconi e una anomalia. Veltroni è democratico, Berlusconi no.

12 Apr 2008 | ore 19:39

Dimenticavo: Veltroni è giovane e non giovanile, Berlusconi è vecchio e vorrebbe essere giovanile.

12 Apr 2008 | ore 19:42

Forse é probabile che vinca Berlusconi perche' é la vera immagina-anima dell'italia: bugiarda, volgare, arrivista, vile.

12 Apr 2008 | ore 21:27

sti cazzi..... 54% veltroni c'ho scommesso la mia piccola cantina.

12 Apr 2008 | ore 21:34

su 55 clienti 23 berlusconiani il resto piu' che altro veltroniani o arcobalenisti...se vince berlusca vuol dire che gli italiani sono dei cacasotto.....

12 Apr 2008 | ore 22:10

adriano rassegnati che gli italiani sono parecchio cacasotto...vince silvio ma non riesce a governare per più di un anno.
@giuseppe, abito a quaracchi e lavoro a petriolo (per essere precisi) ma comunque tra dove abito e dove lavoro ci sono 4 minuti a piedi e attraverso 3 parrocchie. ma come mai me lo chiedi???

12 Apr 2008 | ore 23:36

Si può fare... io ci credo davvero... è l'occasione giusta di voltare pagina e andare avanti... l'Italia ne ha bisogno!
C'è una grossa differenza tra il Nuovo Pd ed il vecchio e inesistente Pdl, se questa differenza non è marcata dalle persone è evidenziata dal modo di fare di Veltroni e compagnia bella.

We Can!

13 Apr 2008 | ore 00:17

l'Italia e' un paese di destra. E a questo ci si potrebbe pure fare il callo. Ma il problema italiano e' che la destra da noi e' illiberale, qualunquista, baciapile.
Quindi votero' anche io PD, senza neanche turarmi troppo il naso perche' Veltroni mi convince. L'unica speranza per introdurre qualche minima liberalizzazione in un paese soffocato come l'Italia, e' lui, non certo l'altro.

13 Apr 2008 | ore 01:32

"bugiarda, volgare, arrivista, vile". Hai mancato "markettara", pagliaccia, senile e un pure "portasfiga"... Leggere i giornali esteri per rendersene conto...

13 Apr 2008 | ore 02:42

Se qualcuno dei sostenitori di Berlusconi , vuol farmi cambiare idea (io voto PD) deve spiegarmi perchè il berlusca ha introdotto la depenalizzazione del falso in bilancio. Forse era una priorità tra i vari problemi dell'Italia negli anni passati?

13 Apr 2008 | ore 10:34

io ho gia' votato pd stamane,
quello da un milione di posti di lavoro
quello appena mi rieleggono l'Alitalia la compro io
quello che appena mi eleggono metto i ministri a Napoli(a spazzare? sì una mansione consona a molti di loro)
quello che dice elimineremo la mafia(allora sparati una luparata in bocca...subito pero')

fatemi il piacere gli italioti hanno bisogno di un caudillo coi tacchi a spillo, perche' molti non hanno i controcoglioni!

13 Apr 2008 | ore 11:44

Ho votato alle 9 a Roma. Votato presto per non fare la fila perché noi abbiamo 5 schede, Municipio, Provincia, Comune, Camera e Senato e credo che sia un vero casino votare 5 schede per chi non ha dimestichezza e poi è vero che può esserci il pericolo di errore.
Stiamo a vedere... lunedì sera maratona televisiva in canottiera, birra e rutto libero, come dice Fantozzi, maschera italiana per eccellenza :-))

13 Apr 2008 | ore 11:50

Adesso è l'ora di pranzo e lavoro... Tra 5 o 6 ore vado a votare PD.
Buon Lavoro a tutti i miei colleghi del PD.

13 Apr 2008 | ore 12:10

Direttore peró non l'ho vista l'altra sera in Piazza Maggiore, da bolognese doc mi aspettavo di vederla in prima fila. Mi sono fatto 2 mila km. pur di esserci, ed é stata una serata speciale, forse non eravamo 80 mila ma l'entusiasmo era davvero dai tempi di Berlinguer che non si vedeva cosí. Provatevi a vedere su youtube l'intervista di Borsellino su Mangano e la famosa telefonata intercettata tra dell'Utri e berlusconi, che ha il coraggio di dire che non é mai stato condannato per mafia. Vi é stato condannato eccome, 2 volte...bugiardo. Un'ultima nota sui giornalisti vergognosi di questa oramai vostra italia: Vespa, Mentana che lasciano calpestare ogni regola al miliardario ridens. Mi sorprende che un cattolico come Farina possa votare per un miliardario, mafioso, corrotto, che non sa ascoltare, pieno di sé, che fa le corna alla moglie, tratta le donne come concubine...torna il buffone, el hombre de los chistes malos, l'uomo delle barzellette cattive come dice el país. Auguri, popolo di caproni.

13 Apr 2008 | ore 13:19

Votato PD. Fatto sta che ho scelto lui perché è il male minore. E comunque andrà, ci meritiamo Alberto Sordi...

13 Apr 2008 | ore 13:52

Gigio, non tirare in ballo la mia cattolicità con cose che non c'entrano niente.

13 Apr 2008 | ore 14:17

Scusa tommaso , ma sei sempre parecchio vago , dicci cosa ti piace di SB e facciamo prima e se magari hai una risposta alla mia domanda su... non ho ancora votato , vado stasera , cacchio , ma vota Casini piuttosto mah

13 Apr 2008 | ore 14:50

Ma allora chi lo vota SB?? Perchè purtroppo sono un pessimista e credo che vincerà proprio lui. Perchè (lui) è la nostra coscienza sporca...alla luce del sole!
Nonostante sia un suo stipendiato... ;)

13 Apr 2008 | ore 15:14

La cosa più astuta che l'attuale classe politica è riuscita ad orchestrare è simulare un contrasto tra i due schieramenti

Si va a votare contro l'avversario.

Sarebbe ora che le persone rivendicassero la dignità del proprio voto e si recassero alle urne consapevolmente, non turandosi il naso.

13 Apr 2008 | ore 15:46

Fante,parole sante

13 Apr 2008 | ore 16:06

E' proprio che essendo consapevoli ci si tura il naso - Montanelli docet - e si vota PD. Cosa dovrei votare, un partito dove c'è Pecoraro Scanio, esempio indecente e mastelliano? E Veltroni con le sue promesse non realizzabili non è che abbia fatto una grande figura ma tutta la campagna è stata da paese del terzo mondo. Ho assistito al dibattito tra Zapatero e il suo rivale, che invidia, noi siamo alla demagogia e al non-dibattito e poi siamo a un impresentabile individuo come Berlusconi, impresentabile in tutta Europa ma sempre presente da noi.
Ditemi se non c'è da turarsi il naso e votare sperando...

13 Apr 2008 | ore 16:23

Meglio continuiate a parlare di gastronomia. Almeno ci capite qualcosa....

13 Apr 2008 | ore 16:25

Matteo, io quando tu eri in fasce facevo politica, lavoravo al manifesto, sono stato candidato alle elezioni.
Forse sei tu che la politica la conosci come la gastronomia :-))

13 Apr 2008 | ore 16:31

Faccio emmenda, ma perche' non continuate la discussione in termini meno sempliscistici? Prova a rileggere gli ultimi 41 posts (compreso il mio). E non intendo solo i tuoi. Mi sembrano, o toni da bar o di una retorica inutile. Magari i posts di un blog gastronomico non sono il luogo migliore.
Ed il fatto che tu ti occupi di politica da quando mio nonno era in fasce non significa che tu ne capisca qualcosa. Magari si', ma non necessariamente. Molta gente fa politica da decenni e.... ne viviamo i risultati. Tra questi includo anche il Berlusca: finanziare cani e porci nella Milano da bere non era far politica?

13 Apr 2008 | ore 16:45

Ai tempi della prima repubblica a chiunque chiedessi nessuno avrebbe votato DC o PSI....poi alle elezioni prendevano un mare di voti ed il PCI si leccava le ferite.
Io spero in un ultimo sussulto d'orgoglio degli Italiani nel non farsi governare da una persona assolutamente inpresentabile e dannosa. Spero che l'UDC e La Destra sottraggano molti voti al Cavaliere e che questa pessima legge elettorale contribuisca a non farlo governare.
Questa legge elettorale senza preferenze allontana i cittadini dalla campagna elettorale militante ed avvantaggia i partiti televisivi.
Al contrario la lotta per le preferenze avrebbe innescato un circuito virtuoso che ci avrebbe fatto guadagnare molti voti, mentre adesso solo gli eleggibili si danno da fare.
Speriamo bene, cinque anni possono essere dannatamente lunghi.

Ciao

13 Apr 2008 | ore 16:49

Mica è un blog gastronomico questo, è il mio blog :-))
e io mi occupo di tante cose, leggo pochi libri di cucina e invece tanti bei romanzi e saggi interessanti e di politica ne capisco molto, più di te e del nonno :-))

13 Apr 2008 | ore 16:59

Mi sa tanto che se Pecoraro viene qui a leggere che è "mastelliano" s'incazza.
Comunque Matteo, è inevitabile che in politica si parli così. Per questo io me ne tengo tendenzialmente lontano.

Poi, la volete sapere una cosa? Comunque vadano le elezioni, io sarò contento ugualmente. Ho i miei buoni motivi per esserlo, almeno in parte.

Ne approfitto per salutare Luciano vignadelmar, facendogli presente che mi piace (altrove) litighicchiare con lui su queste cosette di poco conto.

13 Apr 2008 | ore 17:00

Io ho incominciato a fare politica al ginnasio, poi il '68 - anche se adesso devo vedere il patetico Capanna sputtanarne la memoria per mettersi in mostra - e poi il giornalismo politico nel manifesto dal 1971.
Certo, era un'Italia diversa e confesso che rimpiango la Dc perché Forza Italia non è un partito, non ha mai fatto un congresso, non ha dibattito interno, non ho mai letto di una posizione alternativa, è populismo e questo la dice lunga caro Tommaso su cosa sia e che leggi serva ad approvare.
Dire che si fa una discussione da bar mi sembra sciocco, si discute per quello che permette il mezzo .
E comunque spero che a cosette di poco conto ci fossero sottointese le virgolette :-))

13 Apr 2008 | ore 17:09

La politica non è di poco conto. Di poco conto sono alcune frasette sull'argomento che mi sono scambiato con vignadelmar e altri. Quindi sì, le virgolette ci stanno tutte.

13 Apr 2008 | ore 17:25

No direttore non mi dica che il dibattito tr Zapatero e rajoy é stato di un altro livello...entrambi si sono accusati di essere il diavolo, per piacere. Il doppio dibattito é stato penoso, entrambi poi leggevano le risposte o quesi tutte le risposte preconfezionate...che poi la nostra destra sia la piú indecente d'Europa é altro discorso...magari avessimo una destra come quella spagnola, cattolica veramente e democratica al 100% Comunque siamo alle comiche finali, questo Berlusconi mi ricorda il Mussolini del Lirico, sí certo capace ancora di suscitare l'applauso dei caproni, ma stanco e sul punto di sciogliersi...finché non ci liberremo del nano mafioso non potremo mai essere un paese normale con dex e sx normali e rispettabili. Si puó fare...

13 Apr 2008 | ore 17:49

Bravo Bonilli, non voto come te ma condivido. Sarà che a 44 anni certe cose non mi sembrano così scontate. Anche quel Matteo che ci propina ancora la storia della "da bere" ...Da sempre socialista mi disturba vedere certi accostamenti. Non capisco poi perché, ancora una volta, si pensa e si scrive che chi a che fare con cibo&vino debba parlare e pensare solo a quello 24h su 24h!

13 Apr 2008 | ore 18:23

io la mia piccola parte per mandare a fanculo il nano l'ho fatta...anche oggi un ora di discussione con dei milanes berluscao....poveri di contenuti...solo i dane' contano...tristess....e si che le palanche non gli mancavano..grettezza interesse personale aciderrimo...tutto qua..per mia fortuna non rientro nella categoria...buonanotte.
io credo che veltroni stracci il culo a berlusca...me lo auguro....

13 Apr 2008 | ore 18:24

Bravo Lilioni...finché il piccolo trafficante italiano non verrá sconfitto ed eliminato dalla politica italiana, non saremo un paese normale. Bugiardo professionista ha distrutto la politica nel paese che la politica la inventó..pur essendo di sinistra vedevo in Fini certe qualitá, e ancora oggi non capisco come si sia venduto, autoeliminato cosí...sogno un paese in cui il potere se lo giochino Casini e Veltroni, in cui i fascisti siano pochi residui e in cui la sinistra ideologica non raccatti piú del 3,9 come in Spagna...e invece per colpa del nano in Italia c'è ancora chi si richiama a fascismo e comunismo, cioé a ideologie sconfitte dalla storia. L'Italia berlusconianan é la peggiore degli ultimi 150 anni e l'esaltazione di Mangano "la testa di ponte di cosa nostra al Nord" un insulto a Falcone, borsellino, ai siciliani che si ribellano. E le sceneggiate da Vespa e Matrix una vergogna che l'Italia tarderá anni in cancellare. Grande Lilioni, peró io somo pessimista. E fra dieci o vent'anni quando al suo funerale ci sará gente che sputerá sul suo cadavere o sará finalmente incarcerato, ricordiamoci di quel popolino che cercherá di riciclarsi e che solo qualche anno prima lo osannava al grido di "m3no male che Silvio c'è" in questo paese di voltagabbana. I nostri figli rideranno di noi quando vedranno le immagini di un uomo di cera che grida alla folla di un comizio finale "ho comprato Ronaldinho" e qualcuno toc´herá spiegare che ci aveva creduto. vergognosamente. Io quando voto ricordo sempre che Vittorio Mangano faceva da chierichetto nella cappela di Arcore.

13 Apr 2008 | ore 18:41

Gigio tranquillo il liloni in questa landa di venduti..non e' solo...non ho parlato a vanvera.
se vincera' Berlusconi, mi mettero' in politica a livello regionale.

13 Apr 2008 | ore 19:01

Tanto per aggiungere un tassello al ritratto dei votanti italiani 2008...con grande stupore i miei mi hanno detto che non vanno a votare (ecco quando non votavo io me ne dicevano di tutti i colori).
Mia mamma in particolare ha detto che era indecisa se andare o non andare; ed eventualmente se scegliere Santanchè o Bertinotti. :-)))
Poi ha letto un pezzo di Ricolfi sulla Stampa e ha deciso definitivamente di non votare. Quando si hanno le idee chiare!

13 Apr 2008 | ore 20:00

Viva la mamma che forse esprime il vero stato dell'elettore italiano: stressato, disilusso e preda della suggestione dell'ultimo minuto.
Penso a quelli che crederanno alla palla dell'abolizione del bollo auto fatta dal magliaro di Arcore :-)

13 Apr 2008 | ore 23:36

Certo che già con l'ICI la volta scorsa sembrava il prestigiatore che fa uscire il coniglietto dal cappello per intortarsi l'elettore confuso; stavolta con il bollo dell'auto...ma dai...sembra l'ammaestratore di pulci o la pubblicità delle offerte dell'hard discount! :-)))
(la cosa più tragica è che in Italia ci sarà sicuramente qualcuno che lo vota per questo...vabbé si sa che il mondo ride di noi)

14 Apr 2008 | ore 10:31

:-((

:-((

:-((

14 Apr 2008 | ore 10:37

l'uomo di Arcore, e si capisce il perche' non gli serve fare politica ... qualsiasi,
e' l'unico (anche come leader in Europa) che punta solo su cosa vogliono sentirsi dire
o quali sono i veri interessi dei piu' disparati tipi di elettori, tanto alla fine
la somma delle varie tipologie fanno decine di milioni di votanti: anticomunisti,
tifosi di calcio, amanti della tv spazzatura, il mondo del lavoro che paga poche tasse
e anche di quelli che invidiano chi riesce ad evadere, chi crede che basta essere
simpatico e raccontare barzellette per governare bene ... e potremmo trovarne tanti!!
Come Gumbo porto la mia testimonianza familiare, 2 anni fa mia madre
candidamente ammise che se non fosse stata convinta da mio padre avrebbe votato per Silvio
perche' lo vedeva spesso in tv che andava a visitare i malati negli ospedali!!!
Che ne dite??

14 Apr 2008 | ore 10:54

Che meritate Berlusconi....con orgoglio dico che ho accompagnato i miei due genitori anziani al seggio....uscendo mio padre contadino ha detto: quel ladro mafioso con quel matto di Bossi questa volta non mi avranno. naturalmente in dialetto bresciano, e la cosa mi e' suonata come una bella filastrocca....

14 Apr 2008 | ore 11:14

Però scusa adriano..."questa volta non mi avranno" significa che altre volte invece sì?

14 Apr 2008 | ore 11:48

Si mio padre ha votato per anni la dc poi si era spostato sulla lega....
mia madre invece da 30 anni vota radicale.... ah ah ah bella coppia....

14 Apr 2008 | ore 11:51

...se Berlusconi abolisce il bollo sull'auto mi compro un Bentley gt Coupé.
Vado a farmi un giro in barca che qui è una splendida giornata di sole, seguirò da lì le prime sorti dell'Italia.

Muccapazza della lista La Minchia nel Pugno

14 Apr 2008 | ore 14:21

pd 46%
pdl 42%

exit pol gardesano.

14 Apr 2008 | ore 15:19

Gli exit pol veri fanno invece impressione, è l'Italia che mi aspettavo.

14 Apr 2008 | ore 18:28

smetto di fare il mago...e mi ritengo felicemente all'opposizione.

14 Apr 2008 | ore 18:47

visto i dati delle priezioni e soprattutto quelli della Lombardia mi piacerebbe sapere chi era il tuo campione ... spiegami comunque come fare ad essere felicemente all'opposizione con Silvio dall'altra parte

14 Apr 2008 | ore 19:12

227 clienti intervistati questa settimana.... un bel fritto misto varie tipologie...evidentemente ho una clientela politicamente atipica...un covo di sovversivi! ah ah ah
avevo promesso di mettermi in politica....ebbene si'....come dicono di la' ho bisogno di una plastica facciale, ma almeno il retto e' sano, puro....

14 Apr 2008 | ore 19:18

Lilioni é piú facile prendere la valigia e venire in Spagna: qui invece dei fucili si usano i prosciutti come armi. Buona notte Italia...fare politica in Italia e perché se fra 10 anni rivincerá Berlusconi alla tenerá etá di 81 anni e con qualche condanna in piú sulle spalle. Per avere successi in Italia bisogna parlare di fucili, comunisti ecc. tutti temi moderni che negli altri paesi sono all'ordine del giorno ovviamente

14 Apr 2008 | ore 19:53

eh si la Spagna ... colleghi spagnoli trovano la societa' italiana troppo bigotta e politicamente ingessata ... troppo facile rispondo: e' tutto vero. Ad Adriano va come sempre la mia stima per come e', anche come sovversivo, e quindi accetto la veridicita' dei suoi exit-poll. Non riesco pero' neanche a consolarmi pensando che (dove vivo) in Trentino stravinceranno come sempre Margherita e SVP, ne che in Toscana (dove ho vissuto) il PD sara' scontatamente vincitore, masochisticamente mi consola sapere che in Campania ha pesato l'effetto Bassolino

14 Apr 2008 | ore 20:05

c'e' qualche stolto che brinda allegro...a che? non lo capisco.....

14 Apr 2008 | ore 22:08

adesso il piazzista di Arcore non ha più alibi, tanto ha promesso e adesso deve rispondere alle promesse compresa il bollo auto :-p

14 Apr 2008 | ore 22:37

ho giusto dato un occhiata ad un porsche carrera..... ci faccio un giretto in coppia com MP... :-O)

14 Apr 2008 | ore 22:46

Sí come il contratto con gli italiani...fra 10 anni ci sará una universitá di Pisa o Camerino che ci dirá che Silvio ha realizato l'abolizione del bollo all'85% e i caproni ci crederanno...

14 Apr 2008 | ore 23:06

Comunque lo statista non ha alibi!!! :-)

14 Apr 2008 | ore 23:08

adirettò... ma vai a ca**re!

15 Apr 2008 | ore 03:13

Tra le tante disgrazie di questo voto ne aggiungerei un altro. Lo schieramento piu' progressista, in teoria, rappresentato in Parlamento non prendera' mai una posizioni su temi come i diritti civili. Essendo un partito nuovo non deve scontentare nessuno e... c'e' la Binetti con i suoi Teodem.
Spero solo nella Bonino!

15 Apr 2008 | ore 10:27

manca solo Alemanno sindaco di Roma e la partenza per la Catalogna è sicura :-))

15 Apr 2008 | ore 11:09

Gigio mi ha gia' invitato..quasi quasi....

15 Apr 2008 | ore 11:19

Ho creduto in Veltroni e non credo sia colpa sua ci mancherebbe...peró a parte i giudizi sul popolo di caproni urge una riflessione...in 2 anni il centro sinistra ha perso 5 milioni di voti, 5 milioni!!!!! Il pd non va oltre la somma di ds e margherita e tutti gli altri, elettori di Rifondazione, Verdi, Pcdi ecc. si sono volatilizzati. Pensavo perdesse peró questa non é una sconfitta, una catastrofe storica. E pensare che per la prima volta avevamo un candidato moderno, che fa campagna su internet, parla di ambientalismo del fare ecc. dopo parliamo di modello Spagna, c'è uno che quasi quasi propone qualcosa di simile e si becca una pappina sul muso. Siamo un paese che non ha capito le sfide della globalizzazione, che si trincera dietro le paure, il razzismo e tutto il resto. E quello che mi fa sperare futuri ancora peggiori sono i giovani (entrare su yahoo answer per credere)...

15 Apr 2008 | ore 14:47

vale ancora l'invito?

15 Apr 2008 | ore 14:51

Certo che sí...los subversivos del sabor non suona male. Sono sicuro che il ruo ristorante si convertirebbe nel miglior italiano di Madrid nel giro di pochi mesi...io lí non vedo piú futuro e non é una questione di Berlusconi sí o no, é una questione di mancanza di valori, ideali, di un paese che si é piegato sulle sue paure, che vota chi la spara piú grossa. Bossi in qualunque paese d'Europa occ. starebbe in una casa di riposo, da noi ha preso 3 milioni di voti!!!!!! Bisognava superare questo quindicennio si é detto tante volte, sí infatti siamo ritornati dritti dritti al '94, quando Berlusconi era la novitá, Bossi urlava contro Roma Ladrona e aveva il Nord ai suoi piedi, la sinistra occhettiana distrutta...ma vi rendete conto che il 7% degli emiliani e il 3 dei marchigiani ha votato per Bossi?????

15 Apr 2008 | ore 15:04

ah ah ah ...qua ora dopo le mie rimostranze pubbliche mi sento come un isola pedonale in mezzo ad un raccordo anulare.....

15 Apr 2008 | ore 15:10

Ecco la prim mossa per fare dell'Italia, agli occhi degli stranieri, il paese alfiere delle civiltá e della modernitá http://www.elpais.com/articulo/internacional/Berlusconi/Gobierno/Zapatero/demasiado/rosa/elpepuint/20080415elpepuint_15/Tes

15 Apr 2008 | ore 16:08

Su, siate felici..non pagherete più l'ici, non avrete più l'immondizia fuori la porta di casa, niente bollo auto e pagheremo l'energia la metà(con il nucleare pulito), bonus alle famiglie dei nuovi nati, pensioni minime adeguate al costo della vita, certezza della pena per i delinquenti (sopratutto quelli stranieri), immigrazione solo a richiesta , detassazione degli straordinari e riforma del precariato.Non sarete intercettati telefonicamente, faranno un esame psichiatrico ai giudici per evitare di essere giudicati da pazzi, rilanceranno l'economia e sopratutto non ci faranno rimpiangere il governo prodi! sarà fantastico......a meno che non ci abbiano raccontato un mare di cazzate!

15 Apr 2008 | ore 16:36

ragazzi ma Gigio si trova in Spagna e per giunta a Madrid una bellissima citta' dove e' facile trovare osteria alla Troglo ... potrebbe chiamarci in modo da simulare un 'avvicinamento familiare', almeno ci sentiamo piu' sereni guardando l'Italia da lontano. Tutte le volte che incontro amici che vivono a Londra mi chiedono stupiti se ci rendiamo conto di come siamo visti in Inghilterra per i governanti che eleggiamo ... e' difficle riuscire ad argomentare! Adriano a te forse converrebbe avviarti visto che ti sei esposto tanto in loco e dopo il successo della Lega.

15 Apr 2008 | ore 17:29

il tempo lo dira'.....adesso berlusca ha veramente il potere in mano...vediamo...
:-O)

15 Apr 2008 | ore 17:29

sono un isola pedonale in un raccordo anulare...Ah ah ah ah

15 Apr 2008 | ore 17:37

Stamattina il lavoro in ufficio é stato spiegare come é possibile che una grande democrazia come l'Italia possa eleggere un buffone del genere...non c'è che dire "meno male che Silvio c'è"...siamo all'anno zero. Inspiegabil la debacle: tutte quelle piazze stracolme mi avevano illuso che ne sarebbe uscito un buon risultato, soprattutto al Nord. I duemila a Varese fuoi dal teatro, i 5000 di Bergamo...e invece "erano tutti lá evidentemente.

15 Apr 2008 | ore 17:49

Mentre sento in sottofondo il Berluschide che racconta di una delle più grandi soddisfazioni di queste elezioni è stata una signora russa che vedendo le foto sua e di Veltroni ha chiesto "Chi dei due è il più giovane?" ...senza pensare alle cose più serie...evito di commentare la sua terza riapparizione faccio solo notare che tra le zone che si sono dimostrate più ragionevoli (dal mio punto di vista) ci sono guarda caso proprio Torino (in cui abito) e la Toscana (in cui vado in vacanza di solito)...ehhh già!

15 Apr 2008 | ore 19:19

director stia attento e si guardi le spalle...dopo le sue dichiarazioni rischia un colpo di stato...al suo posto la prestigiacomo...

15 Apr 2008 | ore 21:51

Le sorprese non sono ancora finite perché per il voto al comune di Roma Rutelli ha preso meno voti del previsto e quindi al ballottaggio è ancora tutta da giocare.
Trovarsi con Alemanno sindaco secondo lo slogan che è ora di cambiare fa smuovere le budella, non foss'altro per il pedigree dell'ex fascista Alemanno a fronte di quello di Rutelli.

16 Apr 2008 | ore 11:17

alemanno sindaco di roma...un dramma sarebbe veramente un terremoto culturale e comunque tornando alle elezioni io ho votato PD abbiamo perso e alla grande prendiamone atto e torniamo ad incontrarci nelle sedi opportune per riappropiarci di valori persi Quindi onore alle armi…comunque sono contento per l’estrema sinistra…tre quattro partiti con falce e martello…ridicolo ed anacronistico…molta teoria…non hanno capito che la società è fatta di più realta…laica,cattolica,riformista,imprenditoriale giusta la scelta dei PD di fare un partito unico che le raccolga e sono convinto che abbia un grande futuro

16 Apr 2008 | ore 11:27

84.000 voti di vantaggio.
Basteranno? Il 27 aprile ci saranno gli stanchi e sfiduciati che non voteranno?

16 Apr 2008 | ore 14:16

mi auguro che bastino e che non ci siano sfiduciati; le comunali nelle grosse citta' sono una cosa molto seria, inoltre sarebbe un peccato che non ci fosse la continuita' con quanto fatto i passato a Roma

16 Apr 2008 | ore 16:10

Secondo me non basteranno, il ballottaggio di Bologna del '99 quando la Bartolini perse il secondo turno lo dimostra. La destra si mobiliterá tutta, estrema inclusa e a Roma sappiamo quanto forte é il noefascismo, perché vede a portata di mana una possibilitá unica. I sondaggi dicevano 49-53 a 31...cos'è successo???? Non credo ai ritorni e Rutelli é una minestrina riscaldata. A questo ci aggiungiamo che all' italiano medio non importa nulla della riapertura dei musei, della crescita del turismo, del festival del cinema, se un sindaco non é sceriffo e non fa piazza pulita degli immigrati e dei campi rom non é bravo agli occhi dell'elettore delle borgate. E quando a un tassista romano nomini Rutelli o Veltroni, come é successo a me, te rispondono "mortacci sua e la su mamma...". A parte la biografia nerissima del nostro é stato anche un bravo ministro e come dimostra la sua collaborazione con Petrini credo, caro Direttore, che la sua gioisa macchina da guerra non correrá nessun pericolo. Certo simbolicamente avrá un significato notevole...

16 Apr 2008 | ore 16:26

Mica solo simbolicamente.
Comunque è finità un'era e il voto ha dimostrato che quelli del no a tutto sono stati letteralmente spazzati via.

16 Apr 2008 | ore 17:16

il berlusca gia dice che saranno tempi difficili e ci saranno dei provvedimenti impopolari...quanto godo... sono in finestra e spero in un PD all'altezza di una grande opposizione costruttiva e di crescita.... intanto la lega si mette dietro le spalle il sociale e spara a zero sugli extracomunitari senza ragionare troppo sul problema analizzando la faccenda con più equilibrio e confronto sociale...iniziassero a fare pulizia mafiosa..che fa più danni e che sono quelli che traghettano malavitosi dall'estero.

17 Apr 2008 | ore 10:05

Per quasi tutti le elezioni sono finite ma noi a Roma abbiamo Alemanno, una gioventù da picchiatore del Fronte Nazionale, che prenderà i voti di Storace-Santanchè, quelli orgogliosi di essere fascisti.
E allora la Comunità Ebraica di Roma per bocca del suo presidente ha detto che se questo apparentamento avvenisse ne farà un caso non solo nazionale ma internazionale.
E si è stupito che il problema sia sentito solo dagli ebrei.
Già, in Italia Storace e Santanchè che parlano bene dei fascisti e del fascismo sembra che disturbino solo pochi e questo fa capire come è mutata l'aria di un paese opportunista e malato.

17 Apr 2008 | ore 10:14

amen..... lo vogliono gli italioti, che lo sappiamo in quanto a pecorume non li batte nessuno....

17 Apr 2008 | ore 12:01

"Paese opportunista e malato" solo a causa di una batosta alle elezioni...
Visto che questi qua li ho votati, vedrò di andare a curarmi e, non contento, di limitare il mio opportunismo, così alle prossime elezioni spunterò gioiosamente la casella di quelli sani e disinteressati, ossia quella della sinistra.

17 Apr 2008 | ore 12:23

caro tommaso e superare ste barriere architettoniche no?....io avevo votato a dx l'altra volta..questa volta guardandomi allo specchio ho pensato: no perdio! uno cosi' e' impresentabile...vedremo fra qualche mese...

17 Apr 2008 | ore 12:29

Quello che vuoi Adri, ma volevo solo rispondere con una battuta alla cosa che ha detto Stefano.

17 Apr 2008 | ore 12:40

io non dico che è un paese opportunista e malato per via del voto, me ne guarderei bene e devo dire che trovo giusta la scelta degli elettori rispetto al cartello elettorare della Sinistra Arcobaleno che era puro cartello elettorale, confuso e opportunista.
Lo trovo un paese malato perché leggo che i giornalisti Rai stanno per fare il sindacato della PdL, cioè berlusconiano, e qui manca il senso della decenza. Leggo che Debora Bergamini eletta deputato andrà alla Commissione di Vigilanza della Rai, lei che è stata madata via dalla Rai ma con grossa liquidazione. Leggo che nella prima riunione c'è già stato un litigio duro con Bossi per i ministri e in campagna elettorale tutto era perfetto.
Sento l'aria ed è aria di omologazione, di perdita di sensibilità civile per cui è normale che Geronzi stia nel comitato di sorveglianza di Mediobanca e nel resto del mondo per le stesse imputazioni si sarebbe dimesso da un paio di anni. Ma lui è quello che ai tempi di Cuccia ha salvato la Fininvest oberata dai debiti.
Questo mi fa dire paese malato e opportunista e rimango stupito che Tommaso consideri un voto come l'adesione-silenzio di fronte a tutti questi problemi.
Ricordo poi che il Berlusconi che ha perso è colui che ha parlato di brogli.
E' bello fingersi democratici quando si vince :-))

17 Apr 2008 | ore 13:14

Non ne faccio una malattia, adesso che hai spiegato il tuo punto di vista la cosa mi appare in una luce migliore, pur non essendo d'accordo con te.

17 Apr 2008 | ore 13:35

dai tommaso dacci la tua ricetta....

17 Apr 2008 | ore 13:44

Alemanno é stato qualche giorno in gattabuia per un tentato assalto al cimitero dei soldati Usa quando a Roma venne in visita Bush padre (qualche anno dopo avrebbe appoggiato Bush figlio, che metamorfosi) e fu implicato in un attentato contro l'ambasciata usa. Nella destra romana da giovane faceva parte dell'anima piú nera, non a caso é marito della figlia di Rauti, e alla sua repentina metamorfosi liberaldemocratica credo ben poco. Ma ormai si sa anche a sinistra si é accettato che An sia un partito democratico. Quello che mi preoccupa é il successo dei post fascisti in quartieri marginali, fra i giovanissimi, ragazzetti di 16 anni che vanno dietro alle mode...e cosí troviamo una gioventú che invece di avere come riferimenti Internet, la societá rete, la globalizzazione, unica al mondo, esalta miti del passato sconfitti dalla storia. I duce duce ai comizi di Storace li abbiamo visti tutti. Nel '93 Rutelli vinse all'ultimo grazie allo slogan "Roma non merita un sindaco fascista", ma oggi, in una societá che metabolizza tutto, avrebbe ancora presa uno slogan cosí????

17 Apr 2008 | ore 13:51

Caro Tommaso, Storace non rinnega il periodo fascista anzi lo rivendica.
Pensi che i voti fascisti per il sindaco di Roma non abbiano peso?
La Comunità Ebraica di Roma vede l'eventualità come un evento inaccettabile.
Io penso che il sindaco della capitale d'Italia non possa avere quei voti ma poiché Alemanno quei voti li desidera e non li sente poi così lontani ritengo che tutti coloro che non vogliono un sindaco con pezzi di fascio sulla casacca dovrebbero votare Rutelli.
Senza se e senza ma.

17 Apr 2008 | ore 15:05

Quelli di destra non capiscono che noi di sinistra non ci ribelliamo al fatto che in Italia o a Roma possa vincere e governare la destra...ho vissuto in Spagna sotto il governo di Aznar e a Madrid giudata dal popolare Rajoy e non ci trovo nulla di scandaloso. I miei amici elettori del PSOE non accusano l'altra parte politica di illegittimitá democratica. Peró io ai comizi di Rajoy non vedo cori del tipo "Franco, franco", non sento parlare di lotta senza quartiere all'immigrazione (che peraltro é di competenza quasi esclusiva europea, cosa possa fare un povero sindaco Dio solo lo sa), non trovo in Rajoy la fisionomia di un miliardario, pluricondannato, e nella sua finca il buon Mariano non ha ospitato uno stalliere che, come dice Borsellino "é stato il punto di contatto fra la mafia e il traffico di droga al Nord", Gallardón non é stato in carcere da giovane per aver lanciato una molotov contro l'ambasciata Urss, non ha al collo celtiche ecc. Dateci una destra normale, che non inneggi alla mafia, al Duce e alla secessione, che si richiami veramente e senza contraddizioni al cristianesimo (i leader di destra qui non sono tutti pluridivorziati e plurisposati...hanno famiglie normali, sono cattolici veramente) e acceteremo la sana alternanza senza lamentarci. E non mi venire a dire che dall'altra parte...se Rutelli inneggiasse a Stalin, Pol Pot o le Br, se Veltroni avesse avuto contatti con la mafia...comunque il duello si decide per un pugno di voti e temo che il nostro avrá la meglio. Dopo ci si dovrá peró anche interrogare sulle colpe della gestione veltroni e Rutelli, se tanti malcontenti hanno creato in certe fasce di popolazione romana...

17 Apr 2008 | ore 15:46

Penso sia utile aggiungere a questa discussione un particolare che ha a mio avviso condizionato enormente il voto allargando la forbice tra chi ha vinto e chi a perso. Il centro sinistra in 7 anni di governo ha affrontato ben 4 crisi. In media gli ultimi governi di centro sinista sono durati meno di un'anno e mezzo. 3 volte Prodi, una D'alema e Amato.
A questa considerazione faccio seguire una domanda perchè mi chiedo come sia possibile incontrare la fiducia della gente quando non si riesce ad andare d'accordo e a far lavorare e produrre i Governi.
L'occasione il centro sinistra l'ha avuta due anni fa, era una sfida difficle per via della maggioranza esigua ma possibile. E' stato buttato tutto alle ortiche e non a caso i responsabili della caduta degli ultimi due governi Prodi ora sono fuori dal parlamento. Vinca chi vinca, secondo la volontà del popolo italiano ma governi per 5 anni.

17 Apr 2008 | ore 18:48

Piú che due anni fa il centro-sinistra la sua occasione la perse nel 96...quando arrivó al governo vergine "metteteci alla porva diceva D'Alema in campagna elettorale", e formó un governo parterre de rois (Ciampi, Napolitano, Andreatta ecc.). Bertinotti nel 96 guadagnó l'8,6%, 800 mila voti in piú del '94 e anche un notevole consenso giovanile, poi sciupó tutto in nome di ideologie totalmente avulse dalla realtá di allora...pensava che facendo Prodi avrebbe ottenuto salari, pensioni, rivoluzioni di piazze e si ritrovó con Berlusconi piú forte che mai. Bertinotti una brava persona, ma un politico incapace...uno che in dieci anni passa dall'8,6 al 3% deve sparire dalla politica. Sono convinto che questa volta sará piú difficile scacciare Berlusconi, perché sa anche lui che é l'ultima occasione, che ha 72 primavere, perché é narciso e vuole lasciare un segno e poi punterá tutto piú ancora che sul fare, sul saper comunicare, e in questo, come sappiamo, lui é il maestro. E dietro si intravede l'ombra di Fini che, non dimentichiamocelo, é il politico piú amato d'Italia. Due anni fa l'Ulivo non ebbe nessuna occasione: le elezioni furono un pareggio (Berlusconi in realtá dal 94 non ha mai perso elezioni, é stato sconfitto grazie ad alleanza e strategie svariate) e Prodi stesso commise il madornale errore di non rendersene conto accettando di formare il governo. Comunque le assicuro che le figure barbine che stiamo facendo all'estero lasceranno cicatrici a lungo: proprio ora sentivo due in palestr dire "e dopo gli italiani dicono che abbiamo pregiudizi nei loro confronti" e guerra, una delle figure storiche del Psoe ha commentato l'esito elettorale dicendo "ma Berlusconi non era un delinquente..."

17 Apr 2008 | ore 19:41

Purtroppo si arriva al ballottaggio Rutelli contro Alemanno con un deficit di credibilità pazzesco.
Ultimo gesto sconsiderato potrebbe essere quello di non andare a votare perché " il PD ha distrutto l'Arcobaleno" o perché Rutelli ha baciato le pantofole oltre Tevere.
Così l'hannus orribilis sarebbe completo :-((

18 Apr 2008 | ore 08:13

Io non ascolterei troppo quello che dicono all'estero, da sempre cercano di delegittimare il nostro popolo. Ribadisco comunque che il centro sinistra l'occasione l'ha avuta nel 2006, con pochi voti in più al senato si poteva e doveva governare, ma alcuni hanno preferito mandare tutto allo sfascio e per una legge del destino si sono trovati pure fuori dal parlamento.
Il ballottaggio a Roma chiarirà la portata del distacco del popolo dalla sinistra. Alle politiche molti di sinistra non sono neppure andati a votare e altri hanno votato dall'altra parte (ad aver votato lega al nord sono stati anche molti elettori di sinistra).
Al ballottaggio rischia anche di pesare la campagna elettorale fatta dal PD contro la sinistra arcobaleno che ha risentito molti perchè anche se il voto non lo ha dato a vedere Bertinotti è ancora uno dei politici più amati.

18 Apr 2008 | ore 08:50

Raid fascista contro circolo gay...se servivano motivazioni per non disertate le urne mi pare che ce l'abbiano dato...A France' nun ce delude, er fascio sindaco nun lo volemo. Saluti e baci da un bellissimo 3 stelle di Bilbao.

18 Apr 2008 | ore 23:54

Non ho votato e se lo avessi fatto avrei sicuramente votato la Lega , l'apparentamento con Berlusconi e la mafia siciliana mi ha dato fastidio pero' nella sinistra c'e' e non lo dimentico : Bassolino e non ci sono commenti e' solo una vergogna e' camorra pura , D'Alema quello che ha preso una stecca dal Colannino per la Telecom che fa paura , e' il partito di Consorte , (non ne parlate piu ??) e della Unipol (finanziata dalle cooperative di Coop Italia e cioe' Coop Liguria , Novacoop , Coop Lombardia , Coop Estense Coop Adriatica , quelle cooperative i cui immensi profitti servono a far finanza e non ad abbassare i prezzi nei supermercati nonostante stiano strozzando i fornitori )
e poi Veltroni un che quando parla pensa di essere sempre a Capalbio.
Ma fatemi il piacere......
siate seri

19 Apr 2008 | ore 10:19

La stronzata di Capalbio la trovo unica.
Potrei dire che Mangano, due ergastoli per mafia, è un eroe, ma taccio caro golosone che prova schifo per la camorra e ha una riserva di voti e affari mafiosi in sicilia davanti agli occhi ma si sente solo disturbato.
A proposito, la banca della lega l'ha salvata Fiorani... tutti mondi e puri, vero???

19 Apr 2008 | ore 17:53

Sarebbe bello, visto che tutto ciò che passa in internet lascia una traccia, recuperare quell'ipotetica intervista che la Padania fece a Berlusconi all'epoca della rottura tra lui e Bossi, oscurata immediatamente all'alba della seconda alleanza. Golosone, se riesci a recuperarla leggila, berlusconi non ha risposto a quelle domande ma se ci ragioni non c'è bisogno di risposta, tanto per restare in tema.

20 Apr 2008 | ore 10:43

Gli stupri diversi: a Milano, dove purtroppo l'ennesima donna è stata stuprata, il sindaco Moratti ha attaccato il governo. A Roma la responsabilità secondo Alemanno è del sindaco.
Tralascio la dichiarazione della "colona ultrà" Fiamma Nierestein che ha trovato del tutto normale che Alemanno ricevesse i voti di Storace.
La cosa era così normale che anche Alemanno, uno che porta al collo la croce celtica, ha dovuto dire no all'apparentamento perché imbarazzante.
Così Roma si avvia al voto :-((

20 Apr 2008 | ore 11:43

Nell'estate 2003 , dopo 2 anni di nuovo governo, quando il popolo si lamentava della perdita progressiva del potere d'acquisto dei salari, l'allora ministro Tremonti addossava le responsabilità al governo precedente. Le colpe saranno , a seconda dei casi ,sempre delle amministrazioni locali o del governo precedente.

20 Apr 2008 | ore 11:55

Prima ho dato uno sguardo a Studio Aperto (ma perché lo chiamano telegiornale? E' una specie di rivista scandalistico-pettegola in tv). In questo momento sento in sottofondo il TG di RAI2 la dichiarazione di Gasparri che "Roma è la città del terrore e dello stupro" (sottinteso a causa della sinistra, ovvio) . Certo che se poi chi vive con la TV accesa sceglie in base a ciò che gli capita di sentire distrattamente...non c'è da stupirsi delle scelte.

Tra l'altro c'è stato un servizio sul mercato dei produttori in cui non hanno fatto altro che ripetere e intervistare gente che ripeteva delusa che i prezzi non sono tanto convenienti. Alla Coldiretti hanno concesso una sola frase "eh però si dovrebbe considerare la qualità che si compra a questo prezzo, la frutta sui banchi qui ieri era sulla pianta" subito seguita da una signora che ripeteva ancora "anche le arance a questo prezzo comunque le trovo in qualunque supermercato anche a meno; c'è gente che non arriva a fine mese!".
Cercheranno di sminuire anche i mercati perché erano spinti dalla sinistra? Bisogna sacrificare anche le iniziative utili per dimostrare agli ascoltatori che l'Italia è povera per colpa di due anni di Prodi?
Io ho sempre invidiato quelli che hanno vissuto gli anni '60 perché hanno potuto illudersi almeno per un po' che il mondo potesse diventare migliore. Noi manco quello!

20 Apr 2008 | ore 13:19

Non accendo la televisione durante il giorno e nel caso guardo SkyTg24. Temo che tra un po' anche lì si sentirà aria di cambiamento.
Credo molto nel passaparola, penso che la Rete assolverà sempre più una funzione informativa ma contro la televisione, ora tutta in mano a Berlusconi, se si eccettua RaiTre, credo che l'omologazione sarà totale.
Il voto romano si sta incanagliendo da entrambe le parti, lo scontro è all'ultimo sangue.
Oltre Tevere godono, il papa conservatore è andato a chiedere perdono per i 5200 preti pedofili americani, i nuovi governanti italiani sono quasi tutti divorziati: Berlusconi, Bossi, Castelli, Calderoli, Fini...
la famiglia è salva :-))

20 Apr 2008 | ore 15:13

Ci vogliono convincere che la par condicio sia una legge liberticida, come se la vera anomalia fosse la legge e non le ragioni per le quali esiste... Ormai siamo assuefatti alle incoerenze e incongruenze, compreso i divorziati che discriminano tra coppie e famiglie.Ci tocca pure di risarcire i danni ad europa7 , e si parla di parecchie centinaia di milioni di euro.

20 Apr 2008 | ore 16:03

chi volesse fare un giretto sul forum forse si chiarirebbe le idee...un thread aperto da brozzi Mafia....cosi' chi ha votato mister B. si fara' forse un idea...poi pensate che il ponte sullo stretto non sara' finanziato dalla mafia..eh eh eh

22 Apr 2008 | ore 12:33

Gentile Sign. Bonilli
guardando il suo blog mi rendo conto di che persona è lei realmente.Io che seguo da appassionato il mondo della ristorazione l'ho sempre vista sul suo trono a giudicare il lavoro altrui infischiandosene del sacrificio e degli investimenti Altrui.Oggi che è stato messo alla porta,noto che di cucina e vino ne parla davvero poco ma usa il suo blog per continuare a esercitare le sue qualità di presunzione ed opportunismo.Sicuramente non pubblicherà queste mie parole ma le voglio solo ricordare che ognuno dalla vita ha ciò che merita.
Cordiali saluti
Francesco Fresa

27 Feb 2009 | ore 19:00

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Matteo M. D. - Le microspie possono installarle tranquillamente anche di giorno, è...
  • Stefano Bonilli - Io non uso mai la logica lombrosiana e quindi...
  • Ambrogio - Perdonate ma davvero credete a queste affermazioni? Non vi...
  • Stefano Bonilli - Sarebbe interessante capire come fanno polizia, carabinieri e guardia...
  • annalisa barbagli - Ma i ristoratori sono d'accordo? Sennò come sarebbe possibile...
  • Tristano - Credo che molti ristoratori romani siano in imbarazzo, penso...

ultimi post

14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
26
Mar
San Carlo olet? - Non è uno spot pubblicitario ma...
25
Mar
Car sharing alla romana, quasi un'amatriciana - Dal 2008 io non possiedo un'automobile,...
21
Mar
Eataly Smeraldo, Milano vicino all'Europa - Sono stato a visitare Eataly Smeraldo...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed