13
Ago 2008
ore 17:14

Chi sono i ristoratori più ricchi?

< >

 UNA CLASSIFICA SCOMODA

La rivista per ricchi, Forbes, elenca i dieci chef americani che guadagnano di più. Rachael Ray, da noi perfetta sconosciuta, è in testa con 18 milioni di dollari l'anno. Wolfgang Puck è secondo con 16 milioni di dollari l'anno. Di lui abbiamo parlato nel Gambero Rosso, lo abbiamo intervistato e visitato i suoi locali grazie alla cortesia di Piero Selvaggio. Gordon Ramsay è terzo con 7,5 milioni di dollari. Un pezzo da novanta come Alain Ducasse è "solo" al quinto posto con 5 milioni di dollari l'anno di guadagno. In America la ricchezza è un valore e non la si nasconde, da noi si cerca di non pagare le tasse e non essere sui giornali

In Italia, dopo le tante lacrime, quali sono secondo voi i ristoratori-cuochi più ricchi. Tutti poveri? Io, per esempio, vedo bene Tomaselli del Bolognese e Cipriani di Venezia e NY.

commenti 11

Li vede bene da che punto di vista? Perchè se si bada all'aspetto esteriore è pieno di gente straricca almeno per stile di vita. Ma ,come diceva mio nonno,la ricchezza la si vede poi dal conto in banca.E lì alle volte i dolori di pancia,per restare in argomento,colgono proprio chi non ti aspetti(caso Cambi docet)

13 Ago 2008 | ore 19:18

Ahi, ahi. Mi sa che la latitanza di commenti implichi la latitanza di ricchi in questo settore.

14 Ago 2008 | ore 08:27

Chef italiani straricchi non riesco a immaginare chi ci potrebbe essere, dato che nessuno è superstar o gestori di un impero come gli americani qui citati, né forse qualche inglese e francese.

I proprietari di ristoranti-macchine-da- soldi sicuramente ci sono anche in Italia (magari imprenditori di altro settore che fanno anche questo?) ma io non conosco abbastanza il settore per lanciare ipotesi. io vado e mangio, che ne so delle loro finanze?

14 Ago 2008 | ore 10:08

Era un po' un test, vedere se tra i molti addetti ai lavori che leggono questo blog scattava la voglia di giocare.
Ma un italiano se parla del reddito altrui lo vive come se stesse facendo una delazione.
Strano paese, no? Si può solo scrivere che la ristorazione va male?

14 Ago 2008 | ore 12:32

Non sono certamente gli stellati a dichiarare certi redditi!!!!!!!!
Merenda estiva in quel di Zibello (Parma).Tre fette di spalla cotta (non cruda e nemmeno culatello),una bottiglia di Malvasia di Parma (non Franciacorta)caffè e sambuca. 84 euro in due.Sarei tanto curioso di vedere il reddito della Signora.

14 Ago 2008 | ore 13:34

A dimenticavo pane di montagna!!!!!Sigh.

14 Ago 2008 | ore 13:36

quanto guadagnano i ristoratori in Italia? e i cuochi? E i winemaker? non credo di aver visto una inchiesta giornalistica "seria" sull'argomento negli ultimi 20 anni. Non dico nel giornalismo enogastronomico perché lì questi temi non sono toccati ma nemmeno in quello generale. Eppure è tanto facile immaginarsi quanto sarebbe utile e interessante, per tutti (e non solo all'Ufficio delle Tasse). Il direttore continua a fare il giornalista (fortunatamente) anche nella gestione del blog. Fiuta i temi che contano e in anticipo. Poi ci vorrebbero i giornalisti - anche 2.0 - che fanno il loro lavoro. E quindi le opinioni dei bloggisti o il loro apporto di dati... Così sarebbe bello... io sono all'antica :-)

14 Ago 2008 | ore 14:15

Ma...ho capito bene? giodi55 intende forse dire che i ristoranti stellati non pagano le tasse, fanno dichiarazioni false, hanno tutti redditi altissimi?

Ohi, da un estremo all'altro!!! Tutti poveri o tutti ricchi, ma che immagine è della ristorazione?

14 Ago 2008 | ore 14:37

Va a finire che il ristoratore più ricco del mondo risulterà un italiano :-))
Già, è così, perché il signor Autogrill è ormai il primo al mondo nei servizi autostradali e degli areoporti.

14 Ago 2008 | ore 15:39

@ giodi55

bene, la tua esperienza fa il paio con questa:

http://blog.gamberorosso.it/kelablu/node/975

Anche tu avresti potuto portare lo scontrino dai finanzieri...

14 Ago 2008 | ore 16:22

Penso solo che la "crisi" abbia fatto perdere il senso della ragione a molti "ristoratori o meglio osti" pensando di stangare il passante di turno!!!!!Cosi si riempie il cassetto ma il mio passa parola non conterà proprio niente?????????Quindi attenti a non tirare troppo la corda.

14 Ago 2008 | ore 19:35

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed