29
Nov 2008
ore 16:39

La vedova, il Santo e il segreto del Pacchero estremo

< >

Gaetano_Cappelli_Vedova.jpgNon è che siccome ti è andata bene col titolo lungo sull’Aglianico, cioè il precedente romanzo di Gaetano Cappelli, Storia controversa dell’inarrestabile fortuna del vino Aglianico nel mondo, non è, dicevamo, perché quel romanzo ha avuto successo e giustamente che uno deve ripetersi.
Perché il nuovo Cappelli è abbastanza una fregatura, un libro furbo e furbastro dove con un mix di tutto quello che avete nell’orecchio tipo i cuochi star che in realtà non sono veri e bravi cuochi, tipo la cuoca donna, bella e bravissima, tipo la ricetta del pacchero estremo, tipo il sesso descritto in modo malizioso e giocoso parlando e strizzando l’occhio direttamente al lettore.
Cappelli, autore di libri assai migliori, su tutti Parenti lontani, un romanzo denso e bello del 2000, Mondadori, ripubblicato nel 2008 da Marsilio in edizione economica, questa volta fa cilecca per troppo mestiere e sete di successo e così La vedova, il Santo e il segreto del Pacchero estremo risulta un tentativo fallito di bissare il successo dell’Aglianico passando al Pacchero.

Gaetano Cappelli
La vedova, il Santo e il segreto del Pacchero estremo
Romanzo Marsilio
€ 17

commenti 1

Cappelli fa flop perché cerca il successo a tutti i costi e non sempre i lettori sono fregnoni come se li immagina lui difatti i personaggi di questo libro sono figurine inverosimili delle carte potentine non fanno né ridere né piangere. più che paccheri stiamo dalle parti delle caramelle per i passeggiatori di via pretoria

18 Dic 2008 | ore 21:12

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Matteo M. D. - Le microspie possono installarle tranquillamente anche di giorno, è...
  • Stefano Bonilli - Io non uso mai la logica lombrosiana e quindi...
  • Ambrogio - Perdonate ma davvero credete a queste affermazioni? Non vi...
  • Stefano Bonilli - Sarebbe interessante capire come fanno polizia, carabinieri e guardia...
  • annalisa barbagli - Ma i ristoratori sono d'accordo? Sennò come sarebbe possibile...
  • Tristano - Credo che molti ristoratori romani siano in imbarazzo, penso...

ultimi post

14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
26
Mar
San Carlo olet? - Non è uno spot pubblicitario ma...
25
Mar
Car sharing alla romana, quasi un'amatriciana - Dal 2008 io non possiedo un'automobile,...
21
Mar
Eataly Smeraldo, Milano vicino all'Europa - Sono stato a visitare Eataly Smeraldo...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed