31
Dic 2008
ore 16:00

L'anno del risotto

< >

risottoxsbo_s.jpg

Il risotto alla milanese
Il 2009 lo iniziamo col risotto alla milanese, è l'appuntamento del 17 gennaio promosso dal GVCI, Gruppo Virtuale Cuochi Italiani ed è un appuntamento planetario perché quel giorno tutti i cuochi italiani del mondo faranno il risotto alla milanese.
Lo scorso anno era stata la giornata della carbonara e avevo organizzato la manifestazione al teatro della cucina della Città del gusto.
Quest'anno mi sa che cambio location :-))
Quest'anno è il Papero Giallo che organizza le cose e quindi la serata del risotto alla milanese la faremo in un bel posto a Roma, stiamo valutando ma prossimamente su questo blog ci saranno tutte le indicazioni.
Voi ditemi se siete interessati.

risotti_s.jpg

Intanto vi do la ricetta, così vi preparate...

RISOTTO ALLA MILANESE

Ingredienti: dose per 4 persone
riso vialone gr. 400
burro gr. 100
formaggio lodigiano gr. 75
midollo di bue gr. 50
brodo di lesso - manzo, vitello, pollo - circa Lt. 1,500
una piccola cipolla
zafferano in pistilli

Mettere in una tazza 16 o 20 pistilli di zafferano e versarvi sopra un poco di brodo bollente.
Porre in una casseruola o in una padella a bordi alti la cipolla affettata, il midollo di bue e gr. 50 di burro; rosolare lentamente per circa 15 minuti senza far colorire la cipolla, che poi verrà tolta; aggiungere il riso e lasciarlo rostare per qualche minuto, mescolando con un cucchiaio di legno. Unire quindi un mestolo di brodo bollente e mano a mano che asciuga unire altro brodo bollente. Cuocere il riso a fuoco vivace, continuando sempre a mescolare.

Cinque minuti prima di levare il risotto aggiungere il brodo dove è stato sciolto lo zafferano, filtrandolo; al caso schiacciare contro le pareti del colino i rimanenti pistilli, diluendoli con altro brodo bollente. Si mette lo zafferano all'ultimo momento  per far si che il suo aroma rimanga intatto. Mescolare bene, comunque, anche se attacca un poco sul fondo della casseruola non c'è da preoccuparsi in quanto i buongustai sostengono che un vero buon risotto "el gà de sàvé de tacào giò" deve sapere di attaccaticcio... per essere buono.

Tolto il recipiente dal fuoco, incorporare al risotto il rimanente burro e la metà del formaggio lodigiano: mantecare, versare il risotto sul piatto di portata e servirlo con il restante formaggio a parte. Se ne avanza lo si riscalda al salto, cioè in padella.

Da Le ricette regionali italiane di Anna Gosetti della Salda pag. 202
Le foto dei due risotti sono di Davide Oldani, la prima, di Andrea Berton la seconda.

FOTO SIGRID VERBERT

commenti 49

sii..basta non sia fine settimana...altrimenti devo usare star trek.... :-O)

31 Dic 2008 | ore 16:26

Vengo anch'io.

31 Dic 2008 | ore 16:36

Io ci sto.
Serve una mano?

31 Dic 2008 | ore 16:41

Si serve una mano, dell'olio, del vino, degli amici e la voglia di fare una bella festa :-))

31 Dic 2008 | ore 17:02

io porto il bagoss da grattuggiare sul risotto...ah ah ah

31 Dic 2008 | ore 17:13

Vengo anch'io?...no tu no
grazie comunque
sigh!!!

31 Dic 2008 | ore 17:22

ho letto questo annuncio...bella idea per il risotto party

CITTA' DEL GUSTO
Via Enrico Fermi, 161
Roma (zona Marconi)
tel: +39 06 551 121
La Città del gusto, l'unica città fondata sul sapore, è un luogo unico al mondo, progettato e realizzato dal GAMBERO ROSSO.
La Città è articolata su cinque piani interamente cablati, dove mangiare, bere ma anche studiare, partecipare ad eventi, conferenze e degustazioni, incontrarsi e discutere di cibo, vino e cultura enogastronomica.

31 Dic 2008 | ore 17:30

guarda che non hai proprio capito, io con quell'indirizzo non c'entro, basta saper leggere il post :-P

31 Dic 2008 | ore 17:31

Vorrei esserci anche io. Dove?

31 Dic 2008 | ore 17:35

stavo a scherza....
comunque vorrei essere invitato se entro nel sorteggio... come vengo vestito? devo parlare con stile colto ed appropiato?
però direttore venga con la barba ben rasata e non con i cerottini sulla guancia..altrimenti in foto non mi viene fotogenico
mi faccia un sorriso sto a scherza
levo il disturbo...sono di troppo e scostumato

31 Dic 2008 | ore 17:44

Direttore, ma perchè non la organizza a Milano la serata? :-)

Se non l'ha mai letta, le lascio il link per la ricetta del risotto alla Milanese di Carlo Emilio Gadda :)
http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/2008/10/23/ricette-letterarie-il-risotto-di-c-e-gadda/

Buon Anno a tutti :-)
Dario

31 Dic 2008 | ore 18:23

Volentieri metto dell'olio e degli amici.
Olio pessimo amici spero buoni...:-))
aspetto istruzioni e provvedo.

31 Dic 2008 | ore 19:57

A disposizione per beverage e manovalanza varia. Dal 7 sono di nuovo su piazza.
Buon Anno a tutti

31 Dic 2008 | ore 20:02

Intanto siamo finalmente nel 2009 e quindi mancano 16 giorni all'appuntamento per il Risotto Day :-))

01 Gen 2009 | ore 01:11

Mi unisco a Dario nella richiesta di Milano come location... il risotto è alla milanese...non che siamo più comodi, nevvero??? :-p
Cmq buon anno a tutti...:-)
kiara&giulia

01 Gen 2009 | ore 10:06

@Kiara&Giulia e Bressanini:
Vi svelo un segreto: a Milano il Papero Giallo organizza il Coda alla Vaccinara Day. Siete ancora in tempo per iscrivervi.

Ok, una botta di risotto alla milanese mi attira.
Mi segno anche io.
Non so cosa portare, però.
Certo, se arrivo troppo presto, avreste trovato il bue.....
Oppure porto il riso vicoletto?

01 Gen 2009 | ore 11:43

Un'ottima idea e brillante opportunità.
Buon anno,
sb

01 Gen 2009 | ore 11:43

Domani o dopodomani metto l'indirizzo del locale dove faremo il Risotto Day.
Dal punto di vista organizzativo dovremo capire in quanti siamo per sapere di quanti coperti parliamo.
Essendo il 17 sera un sabato credo che bisognerà mettere in conto un minimo esborso di soldi - forse no, ma dipende dal ristoratore - dato che noi free lance ci metteremo lavoro e ricerca di prodotti.
In questo e altri post svilupperemo la piccola matassa organizzativa.

01 Gen 2009 | ore 11:58

blood saturday?....non posso....meglio per voi! :-O)

01 Gen 2009 | ore 13:30

Risotto? quel piatto abominevole...
http://www.lomejordelagastronomia.com/firmaselec.asp?key=40
Risotto day a Roma? Io il risotto day lo faccio a Madrid dove, come insegna Capel, si mangia il miglior risotto alla milanese del mondo visto che "ni siquiera en la misma Italia es fácil encontrar un risotto a la milanesa tan auténtico..."...il tocco in piú? Il riso arborio o carnaroli coltivato nel valenziano e lo zafferano della Mancha che, ça va sans dire, ridicolizza quello della piana di Navelli...

http://elviajero.elpais.com/articulo/buena/vida/Risottos/delirio/centro/Madrid/elpviabue/20050115elpvialbv_2/Tes

01 Gen 2009 | ore 14:12

be' topogigio...non mi piace quello che hai detto!
E non sono Zaia ....ehmm e quando sarebbe a Madrid? :-O)

01 Gen 2009 | ore 14:29

Gigio stai tranquillo, il risotto in Spagna lo fanno buonino, nulla a che vedere con i due risotti qui nelle foto e tanto meno con quello che faremo il 17 a Roma :-))
Ho mangiato risotti un po' dovunque nel mondo ma come in Italia mai, sarà la qualità del riso, sarà la diversa sensibilità, sarà quel che sarà ma è un piatto che all'estero non riescono proprio a fare perfetto.

01 Gen 2009 | ore 14:59

be' anche al sud col risotto ....mah!

01 Gen 2009 | ore 15:14

Il risotto è tecnica, conoscenza, esperienza e materie prime.
Perché se Maurizio Santin, tanto per fare un esempio, fa il risotto a Roma lo fa forse diverso da come il suo papà lo fa alla Cassinetta, dove lui ha imparato a farlo?
Io sono stato allevato a minestre di riso e risotti e quindi il 17 noi avremo il più buon risotto alla milanese che ci sia :-))
... e a Roma.

01 Gen 2009 | ore 15:22

ti ho istigato? eh eh ...il monello della valle non e' contento se non rompe le b@@@e!...comunque il primo risotto mi piace per la sgranatura che si vede in foto...

01 Gen 2009 | ore 15:27

per la ricetta di Anna Gosetti della Salda serve anche una macchina del tempo...
buon tutto
oloap

01 Gen 2009 | ore 16:22

La macchina del tempo per cosa? Non è che oggi lo si faccia in modo diverso e le dosi sono sempre relative, non sono certo quelle il problema.

01 Gen 2009 | ore 17:12

il Lodigiano è introvabile, estinto da anni, e quello che oggi viene spacciato per lodigiano è giusto un grana nonché una furbata pubblicitaria
trovo il ricettario della Gosetti sacro, a patto sia chiaro che non è mai stato aggiornato, solo eternamente ristampato uguale a se stesso. quando provo a cucinare, lo evito
e che il risotto allo zafferano non lo si faccia in modo diverso ho i miei dubbi, senza sconfinare in Lopriore, Oldani e compagnia pensate. Già solo l'uso del midollo, poi il vino e l'odorino di bruciato...

01 Gen 2009 | ore 18:29

Dovunque.

02 Gen 2009 | ore 01:56

Grandissima iniziativa, sono interessatissimo, mi piacerebbe esserci.

02 Gen 2009 | ore 10:06

Siiiiiiiiiiiiiiii !!! Stefano qualsiasi cosa tu faccia, io sono con te !!!!!!!

02 Gen 2009 | ore 10:32

Tanto per chiacchierare delle mille versioni di ogni ricetta. Io ero incuriosita dal risotto di Marchesi (tralasciando l'oro, per questa volta!).
Però anche di quella esiste la versione sul suo sito ufficiale http://www.marchesi.it che suppongo sia altrettanto ufficiale.
Però da Google ne appare un'altra un po' differente che sembra spuntare da meandri di una precedente versione dello stesso sito: http://www.marchesi.it/ric09.htm
In più, in giro per il caotico web, ne rimbalza attraverso forum e blog e siti una versione ancora diversa ma attribuita sempre a Marchesi, che una tizia dichiara di aver appreso da un cuoco a un corso di cucina.
Mi sa che è impossibile arrivare a una versione definitiva di qualunque ricetta!

Alla festa di bonilli c'è la sfida (giocosa) di tante versioni oppure una collaborazione per ottenere "IL Risotto"?

02 Gen 2009 | ore 10:33

Grazie a Stefano per l'iniziativa, alla quale vorrei tanto partecipare. Ho solo un 'piccolo' problema poiché quel giorno ci sarà la festa di compleanno di mia figlia, ma se l'appuntamento non fosse troppo presto...potrei riuscire ad esserci. :-)
Intanto, un saluto a tutti e buon 2009!

02 Gen 2009 | ore 11:05

....idea... il direttore cucina e noi gli diamo i cappelli....e se non è stato bravo lo rimandiamo alla città del gusto
n.b. direttore fabio capacchione si è innamorato di Lei ;))) questa è una notizia da gossip
distinti saluti...io porto il pane di lariano...certo dovrei andare sino li per prenderlo!!! mhhhh no ho deciso porto le rosette del supermercato con i bicchieri di carta
e un fontana di papa...che fate me invitate!!!??? basta che non fate troppo gli acculturati...sono timido

02 Gen 2009 | ore 11:29

...un treno del risotto, itinerante, per accontentare anche i più lontani, no? ;-)
sob.

02 Gen 2009 | ore 11:48

Io sono già nell'ola del risotto come l'anno scorso con la Carbonara, ma in questi giorni sono chiuso per ferie , ora o apro sabato 17 per l'occasione o mi unisco a voi a Roma .

02 Gen 2009 | ore 13:00

Risotto, risopra, rinfianco se c'è posto vengo anch'io!

Were'the party?

02 Gen 2009 | ore 22:17

Ha telefonato la produzione TV Tao Due, per far partecipare alla giornata tutti i loro autori, nonché gli attori Lorenzo Flaherty, Romina Mondello, Giulia Montanarini, Ugo Dighero e altri ancora.

Hanno detto che, se vengono pure loro, fanno prima in quanto si stavano apprestando a girare la quinta serie di RIS, mentre noi quel giorno gireremo Ris-otto.

03 Gen 2009 | ore 08:16

ah ah ah ah !!!!

03 Gen 2009 | ore 15:17

Grazie per la ricetta dettagliata!!!
Stavo cercando notizie da postare nei topic della web di Mediaset "RIS DELITTI IMPERFETTI", e mi sono ritrovata qui grazie al commento di Marco Lungo (post n. 38...davvero divertente!!!). Tra l'atro Lorenzo Flaherty è un ottimo cuoco e un buongustaio quindi verrebbe volando...
Ancora mille grazie, tenterò di fare il risotto senza sbagliare di una virgola...

04 Gen 2009 | ore 00:16

Se andate su http://www.itchefs.gvci.com/ potrete consultare l'elenco dei cuochi che aderiscono con location e Foto.

04 Gen 2009 | ore 12:24

E ricordate, bambini: il ris8 vale molto più del suo voto... Ci vediamo là, quel giorno là, a quell'ora lì...

@

04 Gen 2009 | ore 16:16

ps per la ricetta: il tono fumé lo dà il midollo (oh, togliere bene i piccoli vasi con pinzette, please), non serve "attaccare"; e il brodo, occhio a sale e grasso. Occhio... in giù, intendo. Sennò...
per oloap: midollo a mio parere santo subito e vera nota irrinunciabile, insieme a un grande riso di base e un grandissimo zafferano (dunque, aquilano "vero"); del bruciaticcio ho già detto, il vino (c'era chi usava il brandy...) è arcifacoltativo; ma per il Lodigiano, oloap, unendo i muscoli e gli sforzi... non si potrebbe resuscitarne un pezzettino, tanto per sapere com'è(ra)? Magari usando i potenti mezzi di esolog àtitnedi....?

04 Gen 2009 | ore 16:24

io verrei ma a che serve l'olio?

04 Gen 2009 | ore 17:21

l'ultimo Lodigiano l'ho gustato da Aimo Moroni
il grosso guaio è che proprio non esistono più i pascoli, quindi il latte da cui nasceva. però mi informerò, grazie per lo spunto

l'olio? chiede Stefania. serve solo a non far bruciare il burro, ma sono due grassi in contrasto e andrebbero evitati, ponendo maggiore attenzione al soffritto. per quello che ne so io, la pasta chiede l'olio (e l'aglio) e il riso il burro (e la cipolla), però oggi mi sono fatto a casa una matriciana con la cipolla rossa che era tutto un godere

04 Gen 2009 | ore 19:16

Peccato non potrò esserci...il risotto day mi incuriosisce parecchio. Piatto quasi "sacro" a casa mia...

04 Gen 2009 | ore 23:07

Ma quel tizio dell'olio che fine ha fatto?
Mi sarebbe piaciuto conoscerlo...

08 Gen 2009 | ore 12:28

Complimenti per il blog!
Posso mettere un link dal mio?

Ciao

24 Gen 2009 | ore 16:24

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed