27
Dic 2009
ore 16:13

Piove sui canguri

< >

Sydney2_01.jpg

A Sydney è stato il Natale più freddo degli ultimi decenni ti dicono in albergo e tu, venuto dall'Italia col costume da bagno, sorridi mestamente pensando che anche Santo Stefano non scherza: pioggia e vento peggio del 25 ma la partenza della regata Sydney-Hobart uno non se la può perdere.
Maglione, giacca a vento, ombrello e via verso la sede del Cruising Yacht Club Australia da dove parte la regata più famosa del mondo.

Sydney2_02.jpg

Qui la vela è sport di massa e popolare, c'è la televisione per le riprese in diretta e tanta gente sulle banchine, vestita normale, griffe in giro non se ne vedono anche se le barche costano milioni di euro.
Sono tutti venuti per vedere queste barche, gli equipaggi, i preparativi.

Sydney2_03.jpg

Chi fa la regata? Ci sono i super professionisti come quelli dello yacht Maxi YuuZoom e appassionati che viaggiano col cane, e c'è lo sponsor che ha pagato le ragazze in tenuta ginnica nonostante il freddo e poi mamme con bambino venute a salutare il marito timoniere.
Nel frattempo nel centro di Sydney è iniziato l'assalto ai negozi per i saldi: migliaia di persone in ogni strada, file per entrare nei grandi magazzini e traffico ingorgato.

Sydney2_04.jpg

A pranzo il giorno di Santo Stefano nel centro di Sydney sperate in un colpo di fortuna perché tutti ma proprio tutti i ristoranti o sono chiusi o sono pieni.
Troviamo posto in un ristorante italiano, Il pendolino, bello, servizio cortese ma due piatti  improbabili: ribollita con la pasta e degli altrettanto improbabili vincisgrassi.
Ma la sera ci siamo rifatti da Glass Brasserie, il ristorante dell'Hilton, bello, elegante, con un servizio perfetto e una buona cucina.

Sydney2_05.jpg

Per festeggiare abbiamo aperto una bella bottiglia, in termine di voti un 95/100 dalla più importante guida dei vini, un grande vino australiano, il Penfolds RWT 2006  uno Shiraz che è costata $ Au 215 e ne valeva la pena perché è stata una bottiglia travolgente tanto più con la bistecca "griffata" di accompagnamento, una Darling Downs wagyu da 300 grammi di vera soddisfazione.
La carne australiana è stata infatti la grande scoperta gastronomica di questo inizio di vacanza agli antipodi.
Il 27 domenica i saldi sono continuati ma anche il cielo ha continuato ad essere grigio e quindi non è restato che fare un giro nella baia, prendendo il traghetto per vedere un'altra Sydney, sia come inquadratura diversa da cui ammirare l'Harbor Bridge e l'Opera House sia come spettacolo naturale in sè.

Sydney2_06.jpg

Rapido panino e poi visita ai Royal Botanic Gardens, dei giardini belli, ricchi di fauna, compresi i "vampiri", ciè dei pipistrelli che rovinano le piante, e affollati di gente.

Sydney2_07.jpg

Poi passeggiata nei quartieri più vivaci, moderni, interessanti a Darlinghurst, Paddington e Woollahra fermandosi a bere in un bel bar.

Sydney2_08.jpg

Lunedì 28 dicembre per la prima volta vedremo una Sydney normale, con la gente che va a lavorare e negozi e ristoranti tutti aperti.
E' prevista pioggia ma al mare, prima o poi, ci andremo.

FOTO S. BONILLI

commenti 8

dopo il gabbiano ecco qua un discreto cagnao .
in versione aiuto velista.
pare pero' abbastanza vergognarsi del titolare:" ragazzi che ce posso fa'.
a lui je piacciono i colori pisello- pastello, per non dire che non si fa mai la barba.
qui l'unico di classe so' io, col mio bel mantello bicolore.

AHOOO capo quanno ce ne annamo? che qua me rovino l'imagggine?"( chiedo scusa per l'improbabile romanesco).

insomma sig. bonilli ,a quando un vero canguro?

28 Dic 2009 | ore 06:35

Carini i pipistrelli! :-P

28 Dic 2009 | ore 09:53

cazzo che invidia....

28 Dic 2009 | ore 11:19

Direttore,non è che per caso poi andrà anche a Melbourne!!!!!!
Io non la posso invidiare perchè ho in programma
una vacanza in Australia a partire dal 10 gennaio con base di partenza Melbourne,poi Sydney e forse qualcos'altro.Intanto grazie per le dritte.
Buona vacanza

28 Dic 2009 | ore 14:08

Nel frattempo ho notato che - mentre voi a Sydney mangiucchiate e aspettate che smetta di piovere i primi regatanti sono arrivati a destinazione!

28 Dic 2009 | ore 15:05

si parliamo di cose serie...le merit in top bianco...fuori le misure...mi trasferisco li si ho deciso...la prima a sinistra è una gradevole bambolina...metteteci una buona parola..fatelo per me

28 Dic 2009 | ore 18:39

volevo dire la prima a destra...comunque fa tutto brodo

28 Dic 2009 | ore 18:40

Ma che bello quest'articolo!!Mi ha ricordato il mio viaggio a Sydney nel 2004...non dimenticherò mai i pipistrelli sugli alberi e gli aborigeni che cantano a Circular Quay!!:)

13 Giu 2010 | ore 21:48

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed