28
Mag 2010
ore 00:17

iPad fresco di giornata

< >

ipad_pizza.jpg

28 maggio, Benvenuto in Italia iPad.
Adesso divertitevi anche voi.

commenti 68

Magari, se qualcuno me lo compra senza farmelo sapere.
:)

28 Mag 2010 | ore 01:06

A soli 500 euro... un divertimento alla portata di tutte le tasche.
Il digital divide si fa sempre più netto.

28 Mag 2010 | ore 09:58

Benvenuto tra noi IPAD non vedo l'ora di averti tra le miei mani per poterti sperimentare...

Pietro

28 Mag 2010 | ore 10:25

Mi ci sono divertita a NY a Pasqua, quando è uscito... credo che presto sarà tra le mie mani,. anche se in realtà domani avrò il mio primo I Phone, dopo un'epoca di Blackberry.

Ma la sacra tavoletta di Apple mi attira proprio.
E' divertente, un I Phone gigante.
E quest'immagine così calda, tra cestino e focaccia, me lo fa desiderare ancora di più.

28 Mag 2010 | ore 10:41

Beh dai, io sto aspettando di entrare in posseso di un attico dietro piazza Navona oppure vicino a via Margutta. Sono certa che qualcuno lo sta acquistando per me. A mia totale insaputa.

28 Mag 2010 | ore 10:52

Mai visto tanto moralismo quanto quello speso per l'iPad.
Se poi uno prende il 3 G 64 giga costa ancora di più, e allora?
Se uno ne ha voglia e pensa di poterlo acquistare non dovrebbe perché è immorale, è peccato, è un'offesa...?
Bizzarrie :-D

28 Mag 2010 | ore 10:58

Titti proprio a giorni dall'uscita del nuovo iPhone?

28 Mag 2010 | ore 10:58

Concordo, se puoi te lo compri, altrimenti lo lasci nello store. Potersi permettere le cose non è certo immorale.
E' immorale truffare o rubare per comprarsele.

28 Mag 2010 | ore 11:20

Si Camilla, l'ho appena scritto sul mio blog: le supernews, a meno che proprio non sia un colpo di fulmine tremendo, le prendo dopo un po' che sono uscite. Un po' perchè mi piace così e un po' perchè in genere nella tecnologia le prime serie sono quelle che presentano statisticamente più problematiche.
Amo da matti la tecnologia, ma con pc in ufficio, 1 a casa e 2 portatili.. dai va bene anche quello ^_*

28 Mag 2010 | ore 11:24

Sono curioso di sentire il tuo parere dopo un primo periodo di rodaggio :-))

28 Mag 2010 | ore 12:08

Dario ciao, anche io vorrei sapere cosa ne pensi.

28 Mag 2010 | ore 12:38

In realtà è il regalo di compleanno per mio figlio :-)
L'ho appena toccato, ma la prima impressione è "E' bellissimo!". Non sono abituato al "touch" ma lo trovo molto intuitivo. Ho appena scaricato un fumetto Marvel :-) Peccato che non ci sia la porta USB

28 Mag 2010 | ore 12:55

... e non c'è la macchina fotografica-cinepresa, e si apre una schermata alla volta, e a settembre ci sarà l'aggiornamento del sistema ma io lo trovo utile per leggere libri, giornali e riviste.
La mattina mi leggo Corriere e Repubblica, per ora gratis, per catturare i 120.000 acquirenti italiani di iPad, poi si vedrà quanto faranno pagare.

28 Mag 2010 | ore 13:01

scusi Bonilli; ma cosa c'entra il moralismo? 500 euro sono tante, soprattutto di questi tempi in cui c'è uan valanga di cassaintegrati. E comunque non si può dire che sia un prezzo "popolare". In questo senso "divide" come viene detto più sopra..

28 Mag 2010 | ore 13:10

500 euro sono tanti per chi non li ha, per chi ha altre priorità ecc... ma io non mi trovo d'accordo sul sindacare il prezzo dell'iPad e dare giudizi su chi lo compra perché se questo fosse il metro col quale si sta al mondo ci sarebbero prima mille esempi di consumo criticabile.
A cominciare dal possesso dell'automobile, di qualunque cilindrata, che ha costi fissi incredibili.
E non è vero che tutti la usano per andare a lavorare.

28 Mag 2010 | ore 13:20

Non ho letto commenti che "giudicassero" chi lo compera ( che non condividerei visto che ognuno fa quello che vuole, ci mancherebbe). Comunque io mi riferivo in particolare al commento di Giuseppe. Ed è chiaro che a 500 euro rimane un prodotto "per chi può". E gli altri aspetteranno un po'...Tutto qui.

28 Mag 2010 | ore 13:32

a quando i tuoi libri in formato per ipad? poi si dovrà chiedere al jobs un accessorio per tener l'ipad in cucina vicino ai fornelli, comoda per seguir la ricetta (il problema è che mi vedo già il mio cuoco che si mette a guardarsi i video ed a legger il giornale invece di cucinare... ;))

28 Mag 2010 | ore 13:52

C'è già una bella custodia Apple che permette di mettere l'iPad su una specie di leggio.
Autunno sarà la stagione dei libri in edizione digitale.

28 Mag 2010 | ore 14:07

allora aspetteremo l'autunno per l'acquisto dei testi
sulla dock ci sta da paura

28 Mag 2010 | ore 14:23

concordo con "radicchio" , a me piacerebbe molto ma quando si puo' comunque vivere senza ........
concordo anche su "altri criticabili consumi" e poi finche' possiamo leggere la carta !!!(anche lei troppo cara ?!! ).

28 Mag 2010 | ore 14:27

Preso.
(Utente Apple dal 1988)

28 Mag 2010 | ore 14:29

Ne faccio volentieri a meno. Grazie.

Ad Majora

28 Mag 2010 | ore 15:24

in alternativa (economica) c'e' aPad :)
http://tinyurl.com/3agtps9

28 Mag 2010 | ore 15:24

Beh, questa la trovo geniale e tremenda: nella stessa città dove c'è la fabbrica cinese di iPad esce l'iPed a $ 90, non male.

28 Mag 2010 | ore 17:25

Oh, oggi finalmente l'ho visto dal vivo e provato e e trovato qualche risposta in più.
Però non ho ancora capito quanta memoria mi serve e visto il costo a GB, mi chiedo se posso fare a meno dei modelli più spaziosi.
Voi cosa avete scelto?

28 Mag 2010 | ore 17:26

Che idea te ne sei fatta?
Pensi, tu che hai consuetudine lavorativa con i pc-mac, che ti possa essere utile?
Dopo avere letto le mille critiche lo hai guardato e maneggiato con diffidenza? :-))

28 Mag 2010 | ore 17:29

Veramente che mi fosse utile mi era già chiaro! :-)))
Non ero diffidente. Sono abituata a raccogliere più informazioni e critiche possibile sulle cose e poi smistare quelle che per me hanno senso e quali no.
Anche per i ristoranti - per dirne una - ha sempre funzionato benissimo. ;-)
So già che non mi interessa un (altro) portatile, né un netbook, né uno smart phone, né un ebook reader. Un aggeggio del genere invece sì - soprattutto in viaggio - e mi incuriosisce molto anche per le sue potenzialità inespresse su cui è intressante ragionare.
Però mi mancavano alcuni dati e comunque nelle mie scelte contano molto le sensazioni e impressioni e queste potevo verificarle solo giocandoci un po' in negozio! Uh uh, divertente!! :-)))
I miei tentennamenti ora riguardano solo il fatto che sia la prima versione (di solito aspetto gli assestamenti), che per avere wi-fi+3G devo sborsare un po' di soldi e che non ho ancora deciso quanta memoria voglio...

28 Mag 2010 | ore 17:59

Ciao gumbo, insomma lo voglio anche io, ma come te aspetto sempre le seconde/terze versioni.
Me lo regalo in autunno.

Anche io a NY mi ci sono divertita un poco, ma era il giorno della presentazione ufficiale e ho avuto poco tempo.

Quello che mi chiedo è: ma il 3g significa che ha un abbonamento incorporato e dunque quando non sono in wi-fi mi collego con una sorta di abbonamento telefonico?
Credo sia così, devo documentarmi.
Io sono propensa al 32giga.

Adesso, dopo una giornata a Roma a fare una consulenza dietro l'altra, preparo la lista della spesa.
Domenica voglio fare la farinata, i miei sapori qui nel Lazio.

28 Mag 2010 | ore 18:44

Ma senza il 3G è praticamente inutile, o ho capito male?
Se ti puoi collegare solo con il wi-fi in un paese come l'Italia in pratica non lo puoi usare mai, no?

X Titti: sì, devi fare un abbonamento con un gestore telefonico

28 Mag 2010 | ore 21:21

ma no, devi cercare i bar dove c'è il Wi Fi e a Bologna la trovi in tutto il centro.
Diciamo che da noi è più faticoso ma basta usare l'iPhone per creare una bolla Wi Fi e creare il collegamento.

28 Mag 2010 | ore 22:04

Non avendo un iPhone con cui creare la bolla, al momento continua a sembrarmi meglio optare per il 3G .
Anche perché la possibilità di cercare al volo qualche informazione che mi serve mentre sono in giro sarebbe uno degli utilizzi fondamentali per me, mentre posso fare a meno di qualche GB.
Per utlizzi occasionali l'offerta Vodafone a 2 euro al giorno, solo nei giorni in cui ti connetti non mi sembra male...

28 Mag 2010 | ore 22:30

Se sei >Vodafone chiedi la sim Bis a 2 euri al mese....poi la ritagli col cutter e la trasformi in micro sim....poi la attivi....e poi navighi col 3G. Io ho una ricaricabile per Iphone e funziona perfettamente su Ipad. ;)

28 Mag 2010 | ore 22:34

Anche se mi attira faccio prima a leggere il giornale al bar!

29 Mag 2010 | ore 08:09

Interessante. Io ho la SIM Vodafone per un cellulare qualunque, con Internet (per la chiavetta) attivo - non sarà mica diversa da quella dell'iPhone?!
@Titti: se hai pazienza e fai le domande giuste magari trovi tutte le risposte sulle connessioni direttamente su questo post. :-)))
Il 32 GB in effetti mi sembra l'opzione più funzionale per avere un po' di margine per i viaggi lunghi...

29 Mag 2010 | ore 09:41

Provato ieri sera per poco tempo. Ho scaricato un e-book gratuito in inglese.
Ero abituata a leggere con l'iLiad, ma non c'e' paragone: vince iPhone alla grande per definizione dei caratteri e la possibilita' di cambiare il font (trovo piu' riposante il Verdana rispetto al Times). Con iLiad si legge bene anche all'aperto con molta luce, con iPhone non ho ancora provato.
Unica cosa negativa: mi sembra un po' pesante, ma potrò giudicare meglio al primo viaggio, sempre che il marito me lo presti! già mi ha vietato di portarlo in cucina, ma spero che fra qualche giorno o settimana si convinca, magari corrompendolo con qualche piatto della Barbagli ;-)

29 Mag 2010 | ore 10:19

@Gumbo: la sim bis e' uguale in tutto e per tutto alla Sim originaria. Se hai il traffico internet non dovresti avere problemi. Ciao

29 Mag 2010 | ore 10:23

Ma come vietato in cucina!
Questo è già più adatto ad essere pulito facilmente - a differenza di un portatile normale in cui s'incollano e si incastrano i pezzi di carote o grumi di farina e uovo fra e sui tasti! - poi lo puoi pure sigillare in apposita custodia, più comodo di così! :-)))

29 Mag 2010 | ore 10:32

Mah, io ho l'iPhone, ma quando mi devo connettere mentre sono in giro devo usare per il 99 per cento del tempo il 3G
Il wi-fi non lo trovo praticamente da nessuna parte, e le poche volte che c'è è quasi sempre criptato

29 Mag 2010 | ore 10:47

Grazie per i suggerimenti! :-)
E' che ora è troppo nuovo....

29 Mag 2010 | ore 18:46

E' già stata ordinata la custodia, mi dicono in questo istante. Allora i prossimi libri di cucina solo su iPad.

29 Mag 2010 | ore 18:49

L'iPad sta alla tecnologia come il McDonald's sta alla cucina. Prodotto per la massa, un giocattolo molto costoso, con la metà si compra un bel Netbook che fa più cose, certo non c'è l'utilissimo zoom con le due dita e non si possono far scorrere le foto sfiorando lo schermo, però c'è OFFICE, e c'è la tastiera, e c'è l'usb, e ti puoi vedere i video AVI senza doverli convertire ogni volta. La cosa fantastica è che magicamente tutti hanno bisogno di una tavoletta che fa cose che gia si potevano fare prima, meglio. Per questo stimo Apple.

30 Mag 2010 | ore 01:40

Se lo prendi per avere qualche informazione alvolo mentre sei in giro, ovvero per collegarti ad internet, ti conviene comperare un netbook, è più veloce, ha più memoria, e ti costa la metà. Poi magari, quando tra sei/dodici mesi sarà superata la fase sperimentale e i prezzi caleranno un po' e i servizi aumenteranno un po', e il wi fi ci sarà un po' di più anche in Italia (Bologna tutta coperta in centro???????) allora magari potrai fare l'acquisto con un rapporto qualità prezzo decente. Detto questo per onestà, l'Ipad è bellissimo, come del resto quasi tutto quello che fa Mac, al momento un giochino per adulti nulla di più, con nessuna funzione essenziale.

30 Mag 2010 | ore 11:41

Su nessun netbook leggi bene un giornale come sull'iPad e infatti non ho visto i principali giornali del mondo fare una pagina che strilla anche noi siamo sui netbook e invece vedo in tutto il mondo strillare anche noi siamo sull'iPad.
Solo moda?
Ma dai!!!
C'entra il fatto che i netbook sono il vecchio e qui sull'iPad, invece, dovresti - io lo faccio - poterti leggere oltre ai giornali anche i libri.
Poi ci sono anche quelli che lo acquistano perché l'iPad è di moda, e allora? :-))

30 Mag 2010 | ore 11:55

Domanda per chi l'ha già provato.
Ci si può avviare in spiaggia con l'ipad sotto al braccio e dopo aver sorseggiato un cappuccio e mangiata una brioche al chiosco?
O scivola ?! :D
Mi sa che continuerò a mettere la gazzetta sotto al braccio!!
Buona domenica.
Fabrizio

30 Mag 2010 | ore 12:38

Per la mia esperienza, da quando ho iPhone non mi è più così necessario il netbook in viaggio,specie per viaggi di 24-36 ore. Ovvio che con iPad può essere ancora meglio, per poter vedere documenti e PDF, ma riesco a cavarmela anche con iPhone.
Ora che sto scuriosando con iPad, trovo che velocizzerebbe ancora di più una tastiera con lettere e numeri,senza dover shiftare. Capisco che lo spazio sull'iPhone sia minimo, ma sull'iPad ci starebbero tranquillamente. Sarà che nelle mie password ci sono sempre anche numeri e caratteri speciali.
Non sento invece la mancanza di una porta USB: basta mandarsi i documenti in allegato sulla mail. Idem per stamparli quando sei in riunione (ovviamente mandarli in allegato a qualcuno che è connesso con una stampante).

30 Mag 2010 | ore 14:13

L'importante, dopo avere letto la Gazzetta sull'iPad è non dimenticarlo in spiaggia :-))

30 Mag 2010 | ore 15:19

Non mi interessa un netbook. Voglio un aggeggio elettronico che mi permetta di fare ricerche al volo, ma che sia anche più leggero e compatto possibile (pur permettendo di leggere decentemente - cosa che nessun telefono o iPod fa), che si possa utilizzare senza appoggi mentre cammini, che non si sporchi, che permetta di portarsi in vacanza o in viaggi una serie di intrattenimenti & utilità, che sia affidabile e senza-rompimenti-di-balle quanto un Mac, che sia divertente, che mi incuriosisca, che abbia qualcosa di interessante e nuovo da studiare e sperimentare e che sia anche sufficientemente giocoso e bello da motivarmi a spendere per averlo.
Un netbook non ha nessuna di queste caratteristiche. Quindi o continuo a fare a meno di un altro aggeggio elettronico o compro un iPad! :-)

30 Mag 2010 | ore 16:31

No non c'è problema, anche al McDonald's ci si va per moda. ;)

30 Mag 2010 | ore 21:03

i masochisti :-))

30 Mag 2010 | ore 21:31

Ma poi mi fa ridere che un motivo per cui un netbook sarebbe meglio dell'iPad perché ha office.
"Oh, ho un'oretta libera, quasi quasi faccio un po' di tabelle di Excel!" :-P
A me non interessa portarmi un ufficio, quando devo lavorare mi trascino dietro il portatile - altrimenti voglio divertirmi!

30 Mag 2010 | ore 22:39

poi basta acquistare numbers per i pad a €7.99 e puoi lavorare con office sul i pad. i pad e geniale e molto divertente!!!!

31 Mag 2010 | ore 10:35

il problema di apple è che tutto costa tanto e che tutto è "blindato".
per un appasionato di informatica è in un certo senso avvilente.
poi che sia comodo e pratico, soprattutto per l'utente comune (che non si intende di pc) è un altro discorso. mettici la solita estetica curata, e il gioco è fatto.
non capisco come si possa pensare che sia possibile leggere un giornale sull'ipad, e non sia possibile farlo su un notebook a 17".
il fatto che i principali giornali del mondo abbiano strillato "anche noi siamo sull'iPad" deriva dal fatto che il contenuto sull'ipad si compra, sul web è gratis.
tenendo conto che apple è un marchio con garanzia di successo, è chiaro che le testate giornalistiche non potevano stare fuori da un business del genere.

01 Giu 2010 | ore 14:31

I giornali sull'iPad per ora sono gratis ma non sono il sito del giornale ma proprio il giornale come esce in edicola.

01 Giu 2010 | ore 16:37

si si, lo so.
"per ora" infatti, in fase di lancio promozionale. poi diventeranno a pagamento.
comunque su molti "siti del giornale" ci si può già abbonare, da svariati anni, e leggere a pagamento "il giornale come esce in edicola".
su repubblica per esempio si può fare, 15euro circa al mese.
è chiaro che apple-ipad ha più fascino, è più glamour, ha più richiamo, e venderà meglio il servizio.
anche perchè (piccola provocazione) uno che spende 500euro e più per l'ipad, in qualche modo deve giustificare a sè stesso la spesa. e quindi si acquista il servizio.
poi il fatto che poteva già farlo da anni con un semplice notebook, e avere uno schermo decisamente più grande, poco importa.
apple è più "in".

01 Giu 2010 | ore 16:54

il discorso è che ipad sarà sicuramente più comodo per leggere il giornale, non lo metto in dubbio.
perchè non ci sarà explorer che si impalla, i trojan, l'antivirus, il filtro antiphishing e i popup da abilitare o disabilitare, ecc...ecc...
l'interfaccia sarà più "usabile", perchè è stata progettata per quello.
però tutto resta blindato, o lo usi così', o non lo usi.
per questo dico che sarà comodo per l'utente medio, ma per l'informatico per me è un prodotto avvilente. sembra di avere le mani legate, ecco.

01 Giu 2010 | ore 16:59

Io provo tutto e quindi ho avuto anche quei tristi e piccoli notebook mentre non ho mai avuto un pc e giusto oggi mi è venuto da ridere leggendo stamattina che google consiglia i suoi tecnici di abbandonare windows e passare al sistema della Apple perché più sicuro.
Vuole dire qualcosa?
Io mi occupo da sempre di editoria e di Tv e quindi ho sempre visto con compatimento gli sforzi di Windows per arrivare alla qualità Apple nel settore della grafica senza mai riuscirci.
Non è per moda che tutti i quotidiani e riviste sono disegnati e impaginati con macchine e programmi di Apple o per Apple.
Poi esce l'iPad e non mi sembra così strano che questo enorme mondo guardi con interesse la tavoletta.
Lo guardano con interesse anche fior di grafici e professionisti di informatica che non si sentono minimamente umiliati - che buffa idea - perché operano in questo mondo, non così chiuso visto che Apple ha superato per capitalizzazione Microsoft.
Dal 3 aprile di iPad ne sono stati venduti 2 milioni, tutti fighetti che seguono la moda?
Non suona strano questo voler spiegare, malgrado i numeri, che è solo un gioco per fighetti coi soldi?

Ps Stesse cose erano state scritte per l'iPhone, e c'è chi le scrive ancora, ma nel frattempo tutte le case produttrici hanno dovuto imitare il non-telefono della Apple.

01 Giu 2010 | ore 18:20

Io trovo che a maggior ragione chi ha già a che fare con i computer tutto il giorno potrebbe divertirsi a fare qualcosa d'altro nel tempo libero e usare gli aggeggi elettronici consapevolmente con un approccio totalmente diverso. :-)))
E poi la maggior parte degli utenti di PC compra portatili pesantissimi, stracolmi di cose inutili che non userà mai, poi cazzeggia su FB e in giro per il web, scarica therabytes di robaccia, archivia centinaia di brutte foto fatte con il cellulare, li devasta nell'arco di poco tempo e corre da amici e/o paga tecnici per cercare di salvare il salvabile.
Mi piacerebbe sapere perché i detrattori dell'iPad prendono tanto a cuore i soldi "sprecati" di chi lo sceglie e non quelli di chi compra inutili PC allo stesso prezzo. :-)

01 Giu 2010 | ore 21:57

bhe' io non ho mai visto gente mettersi in coda di notte per prendere per primi il nuovo notebook sony o hp.
non è che con l'ipad ci vai sullo spazio.
questo isterismo di essere i primi ad avere apple, è perfettamente in linea con la loro politica "glamour".
apple ormai usa solo processori intel, come i pc.
praticamente apple fa hardware di lusso, ecco la differenza con il pc.
sulla grafica ok, è chiaro che chi fa grafica usa mac, ma è così da decenni comunque.
ma l'informatica non è grafica. sono due cose diverse.

comunque non c'è niente di male ad avere un ipad, però non lo vedo come il sostituto del notebook, ma come una macchina diversa, per fare cose diverse, e per cui bisogna essere disposti a spendere un pò di soldi (visto che i contenuti saranno quasi tutti a pagamento)

03 Giu 2010 | ore 09:30

Attenzione Gianluca, vedo che non sei informato, il processore dell'iPad è stato progettato da Apple, non c'è un processore di Intel, ed è un processore che va come una scheggia quindi tutto il discorso su Pc e notebook uguali tecnicamente viene a cadere perché questo è un prodotto della nuova generazione.

03 Giu 2010 | ore 10:31

no aspetta, si parlava in generale di informatica-grafica-apple.
tutti i nuovi mac (imac e macbook) ormai usano solo processori intel. è questo che volevo dire.
poi nel caso di dispositivi portatili (ipad-iphone-ecc...) si usano (per ora) altri processori, più performanti a livello di consumo energia (quello dell'ipad mi pare che sia un samsung).
ad ogni modo, nella versione cinese dell'ipad (85 euro) c'è un processore intel. e gli esperti assicurano che faccia già le stesse cose....e potrà farne di più. staremo a vedere.
comunque ripeto, per me non c'è nulla di male ad avere un ipad, se si ha l'esigenza di utilizzarlo.
ma non è un pc. sono due cose diverse, progettate per utilizzi differenti.
questo secondo me deve essere chiaro, per non fare confusione.

03 Giu 2010 | ore 11:07

Guarda che il processore dell'iPad è la vera novità, non è Samsung ma Apple, è velocissimo e credo proprio sia il genitore dei prossimi processori di tutte le macchine Apple.
L'iPad è un prodotto che sostituirà i Pc, grossi e inutili per il 95% degli utenti.
Ha detto Jobs che quando l'America era un paese agricolo le auto erano dei furgoni ma poi sono diventate delle berline, ecco, Jobs dice che è finita l'era dei Pc e indica nei tablet tipo iPad il futuro.
Per ora, in soli due mesi, i numeri gli danno ragione.

03 Giu 2010 | ore 12:00

non è esattamente così.
è marchiato apple, realizzato da apple....ma utilizza un microchip realizzato da samsung.
inoltre le memorie del processore (due schede sovrapposte) sono marchiate samsung.

http://www.ipadevice.com/nuove-informazioni-sul-processore-a4-di-apple-3574.html

http://www.theapplelounge.com/news/ipad-apple-a4-raggi-x/

http://it.wikipedia.org/wiki/Apple_A4


non ho trovato nessuna notizia invece su un ipotetico utilizzo dell' A4 su imac e macbook, da quel che mi risulta sarà utilizzato per i nuovi iphone. e gli imac continuano a essere intel.

comunque a parte questo, dubito fortemente che sostituirà i pc. anzi, negli uffici sicuramente no (e sono veramente tanti), per uso domestico non so, staremo a vedere.

03 Giu 2010 | ore 14:19

Non mi pare che il discorso sul grande potenziale o il suo target primario dell'iPad riguardi gli utenti degli uffici, non cambiamo discorso eeeeh.
Inoltre, più del marchio Samsung su un micropezzo di RAM, mi pare significative altre cose che si trovano (anche) ai link citati:
"System-on-a-Chip Apple A4 a 1GHz su misura"
"La struttura è stata pensata per avere la possibilità di cambiare fornitore di memoria in futuro nel caso dovessero essercene i presupposti".
"iFixit fa notare come il die del processore non sia marchiato con un Samsung part number e questo è forse il più chiaro dettaglio ad indicare come Apple abbia adesso il pieno controllo del design dei propri semiconduttori”.
Detto questo, penso che queste faccende agli utenti finali non geek interessi ben poco!

04 Giu 2010 | ore 00:53

ma sì ok, era solo per far capire che l'a4 alla fine è un samsung riadattato, tutto qui.
il target dell'ipad è chiaro che non sia l'ufficio, ma non sono io che ho affermato che sostituirà i pc, anzi io sto dicendo il contrario.
e ai fini del discorso, non si possono certo tralasciare le migliaia di persone che lavorano con un pc in ufficio, che non sostituiranno mai il loro pc con un ipad.
ripeto, per me l'ipad è una macchina nuova-interessante-e progettata per fare determinate cose.
i pc sono un'altra cosa. non credo che verranno sostituiti da una cosa del genere, perchè l'informatica non è comprare i libri e i film o l'abbonamento wifi per l'ipad.
ecco tutto qui.
saluti

04 Giu 2010 | ore 08:55

Arrivato ieri, il mio iPad (e primo apple!)
Lo sto scoprendo a poco a poco, con un misto di sorpresa.
Le varie critiche qui sopra mi fanno sorridere: ne ho ricevute molte anche io dagli amici quando ho raccontato di aver prenotato l'ipad. Ma io non voglio convincere nessuno a far lo stesso acquisto!
State calmi se potete ;)

12 Giu 2010 | ore 09:56

500€ per te sono pochi ?

14 Set 2010 | ore 15:31

dimmi dove lo posso comprare un ipad cinese ? grazie mille

12 Ott 2010 | ore 13:20

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed