17
Set 2010
ore 09:17

Può la pizza più buona di Napoli costare 6 euro? Da Sorbillo, in via dei Tribunali, si.

< >

Sorbillo_1.jpg

Abbiamo deciso di mangiare a pranzo una pizza, ma non una pizza qualsiasi, no, volevamo, per festeggiare un compleanno, mangiare la pizza più buona di Napoli, cioè d'Italia, cioè del mondo.
E quindi con l'Eurostar delle 10 del mattino, Roma-Napoli, in ritardo di una ventina di minuti come d' abitudine, siamo sbarcati alle 11,30 del mattino a Napoli, abbiamo preso la Metropolitana fino a Montesanto, e di lì dieci minuti a piedi ed eccoci davanti alla pizzeria che in questo momento è di gran lunga la migliore pizzeria di Napoli - non dimentichiamo però La Notizia di Enzo Coccia - quella del giovane e bravissimo Gino Sorbillo, in via dei Tribunali.

Sorbillo_2.jpg

Devo dire che il nostro pranzo è stata una vera e propria lezione universitaria di impasti e condimenti, abbiamo mangiato alcune pizze di bontà e perfezione da sbalordire anche il più incallito gourmet.

Prima pizza del nostro pranzo è la Pizza insalata: si cuoce la pasta della pizza col basilico e poi si aggiungono a freddo dei pomodorini del Vesuvio, spicchi d'aglio di Sulmona, delle cipolle rosse, delle foglie di barbabietola.
Una pizza leggerissima, fresca e molto nuova.

Sorbillo_3.jpg

Seconda pizza della giornata: la pasta è condita con il sugo dei pomodorini, melanzane biologiche, ricotta di pecora di Moiano a crudo, la soppressata di Nola a crudo e il basilico tagliato al momento.
Piatto entusiasmante, leggero anche questo, saporito ma nuovo.
Terza pizza della giornata: salsiccia e friarielli. Qui siamo sul classico, i friarielli vengono preventivamente scaldati e saltati in padella, fior di latte di Agerola a fette, tante quanti sono i tranci in cui è stata porzionata, e salsicce di Bonea, dalle parti di Benevento.

Sorbillo_4.jpg
Qui sopra Gino Sorbillo con la zia Esterina rappresentata in statuetta

Quarta pizza: pasta cotta con melanzane a dadini, prima fritte, con l'aggiunta dopo la cottura di papaccelle saltate in olio extravergine pochi istanti prima e messe a crudo.
Anche questa è una pizza dove il mix tra la pasta della pizza, perfetta, buona, digeribile, e il condimento rende ogni boccone la sintesi perfetta di come dovrebbe essere una pizza buona e originale.
Il fatto assolutamente sorprendente, non per Napoli, è che ognuna di queste pizze costa 6 euro.
L'altro dato che colpisce è che il trentaseinne Gino Sorbillo e i suoi collaboratori sfornano 1200/1500 pizze ogni giorno e infatti fin dall'apertura davanti alla pizzeria si forma una grande fila di persone con il numero per la chiamata.

Sorbillo_5.jpg

Quando finisce il servizio del primo pomeriggio parliamo un po' con Gino Sorbillo delle sue pizze, degli impasti, delle materie prime usate per i condimenti e capiamo che questo giovane pizzaiolo napoletano rappresenta il volto nuovo, moderno di una professione secolare perché per lui qualità delle farine, cura dell'impasto e della lievitazione sono tutt'uno con la ricerca di grandi materie prime per i condimenti, senza mai cercare il prodotto mediocre e che costa meno.
Ci aveva raggiunto a tavola Marco Ferrigno, che nella vicina via di San Gregorio Armeno gestisce il negozio-laboratorio di produzione di statuete di pastori napoletani del presepe e di scenografie, uno dei più famosi del mondo.
E lì che andiamo dopo il nostro pranzo per vedere i lavori di questi artisti e ne sono un esempio le due foto che rappresentano i modelli in cera di due ceste di pesci e seppie, perfetti, quasi veri, anzi, veri.
Nei presepi napoletani di Ferrigno il cibo ha sempre un posto importante ed è rappresentato in modo filologicamente perfetto.
Gino Sorbillo ci mostra la statuetta della zia Esterina, colei che ha fatto grande il nome dei Sorbillo ed è un personaggio leggendario a Napoli.
Lasciamo la bottega di Marco Ferrigno, un artigiano famoso nel mondo, in compagnia di Gino Sorbillo e nei vicoli molti lo salutano perché lui è il grande artigiano della pizza, buona, sempre nuova, classica.
La pizza più buona di Napoli, 6 euro e tanta qualità.

FOTO S. BONILLI

commenti 43

Strano, viste la qualità e l'assoluta bontà pensavo dovessero costare almeno 100 euro ognuna.
Mah, questi giovani ed inesperti pizzaioli napoletani non sanno neanche fare i conti di quanto gli costa una pizza, probabilmente finiranno in miseria !!!
.
;-)
.
Ciao

17 Set 2010 | ore 10:03

se non accendo la televisione e guardo i suoi post l'Italia mi sembra proprio meravigliosa!

17 Set 2010 | ore 11:09

Mi aspetto l'intervento del solito leghista illuminato che ci dirà che da Sirani la pizza costa 24€ perchè pagano le tasse, mentre a Napoli costa 6 perchè evadono e la camorra ricicla denaro sporco nelle pizzerie. 8-)

17 Set 2010 | ore 11:39

@ Riccardo I.

Il vero problema di noi padani è che pur avendo una pizzeria in ogni via e strada e piazza, nessuna vale la pena.

Ti assicuro, da appassionato della pizza, di poter contare sulle dita di una mano quelle buone assaggiate nella mia vita.

Se potessi, per una pizza fatta bene e buona, come quella di Sorbillo, sono disposto a pagare 30 euro... Ma purtroppo non posso, questa possibilità mi è negata! qua Sorbillo non c'è!

17 Set 2010 | ore 12:07

Ti faccio un esempio, io vivo in Brianza e lette le recensioni di Bagnolo Mella e dei Tigli di San Bonifacio, mi sono fiondato su google maps a calcolare la distanza da casa mia.

Credo che questo dia l'idea a chi ha la possibilità di mangiare una buona pizza tutti i giorni a sei euro della mia disperazione...

17 Set 2010 | ore 12:09

@Francesco: abito a Roma e magari non arriveremo ai 24€ della margherita di Sirani, ma purtroppo la pizza buona a 6€ me la scordo anch'io. Qualche pizzeria che valga la pena la abbiamo, in verità, ma si contano sulle dita della mano. E non so da quali fattori dipenda, ma si fanno pagare lautamente.
Napoli è un'isola a parte: rassegniamoci. E congratuliamoci tutti insieme, nord-centro-sud per una volta uniti, perchè la loro pizza è un patrimonio italiano. E se la possono permettere veramente tutti. Evviva Napulè! Evviva Maradona! :-)

17 Set 2010 | ore 12:33

Pizza napoletana piú buona del mondo? Forse per noi italiani, all'estero davvero in pochi la pensano cosí. Basti vedere i continui riferimenti alle delusioni sulle pizza mangiate a Napoli o in Campania da giornalisti e gourmet francesi, spagnoli, argentini. Carlos Maribona, maestro dei giornalisti spagnoli, docet:

"En cualquier caso, recuerdo que en mi última visita a Nápoles, ciudad caótica, sucia y desordenada que aún así tiene un hechizo especial para el viajero, estuve en cuatro o cinco pizzerías de las más renombradas y ninguna me llamó especialmente la atención por sus pizzas. Quiero decir que me esperaba mucho más." ( http://www.abc.es/blogs/gastronomia/public/post/la-pizza-ya-esta-protegida-2512.asp?pagina=5).

E comunque ricordiamoci che sono anni che i pizzaioli spagnoli fanno man bassa di premi, incominciando da quel genio di Fabián Martín, che peraltro mai ha messo piede nel suolo italico....

17 Set 2010 | ore 12:53

Mai mangiata a Barcellona o Madrid una pizza paragonabile a quella di Napoli.
Ma poi mica è una gara, chi se ne frega del giornalista spagnolo e della sua sicumera, io ieri ho mangiato delle grandi pizze con fantastiche materie prime.
Il resto è bla bla :-))

17 Set 2010 | ore 13:07

salve, io sono di napoli e la pizza da Sorbillo(che lo scontrino lo fa sempre ed a tutti) quando vado all'università, la mangio minimo una volta alla settimana. è una pizza fantastica, un sapore ... mammamia... nn si può descrivere, bisogna assaggiarla. è aperta anche di sera!!!
cmq è anche vero che molte pizzerie a napoli nn la fanno più buona la pizza e costa molto di più di quella di sorbillo!!! io adoro la margherita ma la marinara è il top, già l'odore descrive quello che sarà il sapore: sublime!!! va bhè oltre a sorbillo, c'è "Michele", dove hanno girato il film "mangia, prega, ama"!! pure è buona, la classica pizza, impasto sottile e sapore ottimo: fa solo la margherita e la marinara e basta!!! e anche qui costa poco!!! sul prezzo il fatto è che costa poco xchè qui la materia prima buona (mozzarella, pomodorini del vesuvio, eccc) nn la pagano come quelli da roma a salire, e sopratutto in "padania" sti padani ahahhahha!!! a voi vi caricano il prezzo, scemi scè!!!! ahahahahh!!!!
poi se volete mangaire un ottimo babbà, scendendo da sorbillob x i vicoli fino a piazzetta nilo c'è una piccola pasticceria che fa dolci tipici esagerati, e il babbà grande costa 1€, nn è scaturchio xchè ormai l'hanno chiuso, sta proprio a piazzetta nilo, e fa lo scontrino!!! e poi il caffè: c'è un bar sempre in uno di quei vicoletti, verso l'università, no via mezzo cannone, sempre vicino a piazzetta nilo, ci sono 3 ragazzi, fanno un caffè top: 80 centesimi, con scontrino!!! e ti danno anche il bicchier d'acqua liscia o gassata!!! :-)
x il resto napoli è vero è fatta di tante contraddizioni, ma è fantastica io la amo e la odio, è un'amore passionale ed incondizionato!!!

17 Set 2010 | ore 17:59

la pizza è buonissima, il locale grazioso, il personale cordiale e attento, la spesa minima...Sorbillo mette insieme quantità e qualità come nessuno mai...un esempio di professionismo!

18 Set 2010 | ore 02:05

ASCOLTATE DA LUI IO LA PIZZA LA PAGHEREI ANCHE 100 EURO.

L HO MANGIATA UNA SOLA VOLTA

E' PAZZESCA

18 Set 2010 | ore 02:14

Gino Sorbillo ha 36 anni, un bel sorriso e una grande capacità lavorativa visto che insieme coi suoi aiutanti sforna 1200 pizze al giorno.
In questo momento è il miglior pizzaiolo di Napoli e la crescita di protagonisti come lui fa bene all'immagine un po' stanca della pizza napoletana.

18 Set 2010 | ore 09:54

Devo ringraziare pubblicamente Gino Sorbillo, o più semplicemente Gino, per il lavoro che stà svolgendo, anche sui Vini.

18 Set 2010 | ore 12:28

Per chi vive in Lombardia consiglio vivamente la pizzeria Tric Trac a Legnano in via Grigna : ma dovete avere molta pazienza perche' Bruno ( di Tramonti) le prepara e le sforna da solo.
E' sicuramente una delle pizze migliori della Lombardia a detta dei "critici gastronomici" ma anche dal popolo

18 Set 2010 | ore 14:21

Torniamo quindi ad un problema di cui si è già dibattuto: ma a detta di molti una pizza di qualità non dovrebbe costare almeno 20/25 euro (sono chiaramente ironico)???? Come la mettiamo se qui si fanno margherite di questo livello a 6 euro??? Non è che in altri posti ci "marciano" un pò troppo, altrochè spesi bene 24 euro per una margherita in provincia di Mantova o Brescia (non ricordo), anche se non ho provato il posto ("prima provare e poi parlare"..va bene) e non lo proverò mai, meglio a questo punto i 10 euro della margherita ai Tigli di San Bonifacio (VR).

18 Set 2010 | ore 15:03

Sto meditando di cercare un volo low-cost Monaco-Napoli per far assaggiare al mio teutonico compagno una pizza come si deve. Qui a Monaco mi viene da piangere, le pizze sono tutte orrende. Qualcuna appena passabile...
Ma davvero Scaturchio ha chiuso? Delusione e tristezza! E perche'?

18 Set 2010 | ore 19:54

E' notizia di ieri che Scaturchio riapre. Una bellissima notizia.

http://www.denaro.it/VisArticolo.aspx?IdArt=608203&KeyW=

18 Set 2010 | ore 20:00

x quello che so, ha chiuso, xchè nn so quanti milioni di debiti aveva!!! so che l'hanno ricomprata ma nn sono i vecchi proprietari!!! mi fa piacere che riapra, speriamo con le viecchie ricette!!!! altrimenti... cmq ce ne sono di pasticcerie buone nel centro, basta cercare ed assaggiare ;-)

19 Set 2010 | ore 11:55

… ed io che abito a Parigi, la pizza me la sogno senza MAI mangiarla fuori ! C'è poi quella di casa, che puo anche essere buona, pero è tutt'un'altra storia.
Oltre Scaturchio, a Napoli : Pintauro, via Toledo, per le sfogliatelle, e Mary, proprio al entrata della galleria Umberto o Attanasio, vicino alla stazione centrale. A Chiaia, il bar Riviera, per la caprese e la pastiera.
Che voglia di Napoli !

20 Set 2010 | ore 10:24

Bene.
Abbiamo appurato che i CNLL non hanno più ragione d'esistere ma devono essere fatti su base locale.....

20 Set 2010 | ore 10:40

questo è un altro posto clamoroso, secondo me.
una pizza buonissima.
servita in pochi istanti (altro che le ere geologiche che si aspettano in alcune pizzerie di roma).
prezzo, come dice il titolo, bassissimo.
una sera pizza, due birrette e, forse, un gelato, 10,50 euro.
pago con 15 e questi mi danno indietro i 5.
sconto!

20 Set 2010 | ore 14:25

Ho mangiato di recente due volte la pizza da Sorbillo e ne sono rimasto profondamente deluso. Innanzitutto la pulizia del locale e dei tavoli lascia a desiderare, sebbene il locale sia molto affollato e risulta difficoltoso ripristinare condizioni accettabili durante l'avvicendarsi di clienti ai tavoli. Le mie critiche, tuttavia, vanno soprattutto alla pizza. Troppo grande, tanto da fuoriuscire dal piatto, con margherita troppo oleosa. Lo stesso cornicione non si piega in modo adeguato e i veri pizzaioli sanno che da lì si vede il vero valore di una pizza.

24 Set 2010 | ore 13:39

nooooooooooooooooooooooooo!!!!!!!!!!! nn è vero!!!!!!!!!! i ragazzi che servono sono tutti gentilissimi e stanno sempre a pulire i tavoli, ecc... x quanto riguarda la pulzia delle posate c'è, posate pulite e piatti puliti!!! nn ho mai trovato posate sporche, e io so fissata controllo sempre prima!!! il pavimento pulitissimo e anche i bagni!!!poi la pizza è super buona, forse tu nn sei abituato a mangiare la pizza buona, mi sa che ti accontenti!!!!!!!!

30 Set 2010 | ore 19:59

cmq vorrei far notare per puntualizzare sui prezzi, che la margherita da Sorbillo costa TRE euro e 50, non 6...6 costano le pizze più "elaborate" :)

p.s. io da campano non credo di trovare una pizza "napoletana" superiore...ma essendo fan di questa sono libero a consigli degli amici di altre regioni :D

17 Ott 2010 | ore 12:45

E UNA FISSA CON SORBILLO A NAPOLI CI SONO PIZZERIE MIGLIORI,SOLO CHE NON ESSENDO NEL CENTRO STORICO SONO MENO CONOSCIUTE.ANDATE AD ESEMPIO DA PELLONE,MICHELE,STARITA E ALTRI COME GALANTE,PROBABILMENTE E COSI LA MAGGIORANZA CHE VANNO DA SORBILLO NON SONO DI NAPOLI SONO DI PASSAGGIO.

01 Feb 2011 | ore 15:05

Grandissimo Sorbillo ! chiedo umilmente a Maurizio Cortese di accompagnarmi in pellegrinaggio la prossima volta che vengo a Napoli :-)

Al nostro corrispondente Gigio dalla Spagna chiedo invece qualche buon indirizzo di pizza (ma pure di altro, economico, niente locali top) a Barcellona: parto domani e sarebbe l'occasione buona per "testare" i suoi consigli ;-)

04 Mar 2011 | ore 12:30

Uh, mi accorgo solo ora che il pezzo bonilliano era dell'anno scorso :-( chissà perchè mi è balzato in prima pagina ? potenza della pizza !

04 Mar 2011 | ore 15:57

beh ne hai 2 ottime vicino, a Legnano e Vimercate, di che ti lamenti? :-)

13 Apr 2011 | ore 23:44

LA PIZZA DI NAPOLI E' SICURAMENTE LA MIGLIORE AL MONDO E SORBILLO NE E' UN ESEMPIO , MI FATE RIDERE QUANDO PARLATE DI SPAGNOLI MIGLIORI NEL FARE PIZZE !!! IO VIVO IN BRASILE E ANCHE LI' I BRASILIANI SI SONO CONVINTI CHE LA PIZZA DI SAN PAOLO SIA LA PIU' BUONA DEL MONDO , L' IMPORTANTE NELLA VITA E' ESSERE CONVINTI !! AH ! AH ! AH !

02 Giu 2011 | ore 11:49

Mi viene la nausea a leggere certe cose! Spagnoli bravi a fare la pizza... Ma fatemi la cortesia! La "cucina" non si giudica sulle riviste o sui premi vinti! Ho girato l'europa... oltre a non aver idea di cosa sia la pizza, loro NON sanno " mangiare " !!!

17 Set 2011 | ore 17:31

Confermo, Sorbillo for ever!
Ho un sito dal quale è possibile ordinare la pizza a domicilio online e, un pò per passione e un pò per curiosità dopo aver vissuto qualche anno a Napoli, ho chiesto ai pizzaioli napoletani affiliati quale fosse secondo loro il migliore. Inutile dirvi l'ovvio risultato

22 Gen 2012 | ore 14:20

La pizza piu buona di Napoli è quella di Pellone!!!

01 Mag 2012 | ore 09:30

ERRORE CLAMOROSO: se volete fare una discussione sul costo di una pizza, si deve paragonare il costo della MARGHERITA!
Da Sorbillo costa 3 e ripeto TRE euro!

28 Giu 2012 | ore 20:23

Pizze fantastiche in Spagna.
Giapponesi campioni del mondo di pizza!
Ma de che (come dicono a Roma)? Gino Sorbillo, Ciro Salvo, Enzo Coccia e discepoli, l'eccellenza delle materie prime e della manualità! Poi, di chiacchere se ne possono far tante...

15 Lug 2012 | ore 11:23

Stupido chi pensa che all'estero non apprezzano la pizza Napoletana!

Io ci son stato, ho parlato con chi di dovere e so come mai questi giudizi negativi!

E' una cosa che anche molti italiani del centro-nord,nord italia hanno!

Non è colpa loro, sono abituati ad una pizza sottile e croccante quindi quando assaggiano quella napoletana, morbida ed alta, non gli piace a primo acchitto.

E' dopo la terza, quarta pizza che superano questo scoglio, uno scoglio naturalissimo perché ad ogni morso il loro cervello si aspetta qualcosa di croccante, pertanto la pizza morbida sembra una pappetta.

E' ridicolo pensare che non piaccia, non vi sono abituati, ma una volta adattati (lo ripeto: bastano già 3 o 4 pizze) non ne sapranno fare a meno!

Ho conosciuto un pluripremiato pizzaiolo francese (di origini Israeliane!!!), il quale mi spiegò che venne a Napoli con l'intenzione di imparare a fare la pizza ma quando l'assaggiò la prima volta (quella di Michele) rimase deluso, riteneva la sua più buona!

Solo dopo alcuni giorni si rese conto che stava riscoprendo il sapore stesso della pizza e gli si aprì un mondo nuovo.

Pensate ad un americano, che mangia pizza cotta in forno elettrico con tremila schifezze su e non ne ha mai assaggiata una diversa.. è difficile che a primo acchitto possa capire :)

15 Lug 2012 | ore 11:29

Vero, Matteo.
Ma dipende anche dal tipo di approccio che si ha con il nuovo. Se ci si avvicina con umiltà, con quella sete di conoscenza che sempre ci dovrebbe accompagnare alla scoperta di cose, profumi, aromi e sapori che ancora non si conoscono, ecco che ci si possono dischiudere orizzonti sconfinati... Spesso, però, c'è un problema (che ritengo essenzialmente culturale) di presunzione. Da me personalmente riscontrato in molti, purtroppo

15 Lug 2012 | ore 11:41

Hai detto una grande verità.
Siccome Sorbillo sta ai Tribunali e fa una pizza buona è diventato un fenomeno di costume.
Ma sicuramente Starita è fenomenale: sia sul gusto, che sulla varietà delle pizze che offre.
Per non parlare di Michele, Pellone, da Gennaro al Corso Secondigliano, insomma ce ne sono di pizzerie...solo che sorbillo ormai è diventato un fenomeno.
C'è da dire anche che Gino Sorbillo fra interviste, candidature politiche, filmati e 'incendi' (purtroppo) negli ultimi anni sta sempre in mezzo e quindi, è stato bravo a farsi notare più degli altri.

E comunque 10 metri più avanti Il PRESIDENTE se non è meglio, comunque sta sullo stesso livello.

15 Lug 2012 | ore 11:55

...a Valencia mi e' capitato di ordinare due pizze per le mie figlie in quanto nel menu nn c'era niente per loro...la piu' grande quando la vide scoppio a piangere

23 Ago 2012 | ore 17:50

Io sono di Roma e mio padre ha una pizzeria qui dal 1960, ma la pizza di Napoli e' altra cosa ! All'estero ho mangiato una signora pizza a Praga, da pepenero, il pizzaiolo era napoletano DOC, la pizza era perfetta, cornicione, parmigiano, pomodorini e mozzarella. E in America da Grimaldi a Las vegas , secondo me se la cavano, era come la fanno a Roma, sottile e croccante, ma buona davvero.

22 Gen 2013 | ore 06:49

Sulla pizza c'è un guadagno che và dal 450% al 700% dipende dalla qualità dei prodotti. Forse non hai letto bene, ma la pizzeria citata nell'articolo sforna 1200/1500 pizze al giorno che, moltiplicando per 6 euro consentono di avere un incasso di circa 7200/9000 euro giornalieri!!

02 Mar 2013 | ore 12:11

La pizza piu' buona che ho assaggiato? Da Ciro di Donoratico in provincia di Livorno. Provare per credere...sono napoletano DOC e qui ritrovo ambienti, colori, gusti che forse nemmeno piu' in Campania si trovano. Da Ciro, ovviamente un napoletano emigrante con la sua pizza 10 e lode. Da gustare lardo di Colonnata e pomodorini oppure speck e funghi porcini delicatissimi...inoltre buona cucina e dolci fatti i casa prelibatissimi. Ambiente immerso nel verde con annesso spazio con maneggio, dietro al parco giochi "Il Cavallino matto" di Donoratico...bellissimo. Unico neo...locale sia interno che all'esterno sempre strapieno, vorra' dire qualcosa? :-)

22 Mag 2013 | ore 09:32

Senza togliere merito ai sorbillo ma non dimentichiamo i vari michele, il presidente,
di matteo ,lombardi... ce ne di pizza buona dai!!!!

28 Mag 2013 | ore 00:14

Io vivo vicino a sirani e sono nata qui ma posso garantire che la migliore pizza d'italia e' fatta a napoli da di matteo ai tribunali dove sono stata piu'volte..diamo a cesare quel che e'di cesare!!!

27 Set 2013 | ore 19:50

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Matteo M. D. - Le microspie possono installarle tranquillamente anche di giorno, è...
  • Stefano Bonilli - Io non uso mai la logica lombrosiana e quindi...
  • Ambrogio - Perdonate ma davvero credete a queste affermazioni? Non vi...
  • Stefano Bonilli - Sarebbe interessante capire come fanno polizia, carabinieri e guardia...
  • annalisa barbagli - Ma i ristoratori sono d'accordo? Sennò come sarebbe possibile...
  • Tristano - Credo che molti ristoratori romani siano in imbarazzo, penso...

ultimi post

14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
26
Mar
San Carlo olet? - Non è uno spot pubblicitario ma...
25
Mar
Car sharing alla romana, quasi un'amatriciana - Dal 2008 io non possiedo un'automobile,...
21
Mar
Eataly Smeraldo, Milano vicino all'Europa - Sono stato a visitare Eataly Smeraldo...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed