21
Feb 2011
ore 16:29

C'era una volta Goa

< >

Goa_01.jpg

Questa mattina alle sette ho camminato per molti chilometri lungo la spiaggia di Colva Beach, tra le spiagge di Betalbatim e Benaulim.
La zona è quella delle spiagge di Mragao, la località all'interno più vicina al mare, snodo di strade e della ferrovia.
Lungo questa spiaggia, di circa 20 chilometri, si cammina per ore o, se si vuole, si va in bicicletta lungo una striscia di sabbia larga almeno duecento metri quando non c'è la marea e lunga quanto siete in grado di camminare, fino all'orizzonte, sia a nord che a sud.

Goa_02.jpg

Qui non è ancora arrivato il cemento ma, purtroppo, sarà solo questione di tempo, per ora ci sono piccole baracche, metà bar e metà stabilimento balneare, pescatori, che al mattino stendono le reti ad asciugare, turisti che camminano verso qualche meta, cani amichevoli e ben pasciuti, corvi, sole, le palme e l'Oceano Indiano caldo e pulito.

Goa_03.jpg

Goa è divisa tra un nord, un centro e un sud.
Una delle spiagge più belle, a sud, forse la più bella, è quella di Palolem, o per meglio dire era la spiaggia più bella, oggi è ancora un luogo meraviglioso con il suo arco di spiaggia bianchissima che si snoda per chilometri, ma ha perso il suo fascino primitivo quando la scoprirono i Freaks.

Goa_04.jpg

Un mio compagno di università, un sessantottino doc, era di quei freaks e si "è perso" a Goa nel 1970.
Era uno degli scopritori, li chiamavano Goa Freaks, quelli che inventarono la Goa dello sballo, del piacere, delle droghe, la Goa dove si viveva con niente.
Cinque o sei anni di quella vita a Goa ne hanno fatto un disadattato al suo rientro nell'Europa che nel frattempo stava cambiando completamente e io ascoltavo i suoi racconti come se mi parlasse di un mondo lontano.
Quaranta anni dopo ci sono arrivato e ho capito che, al di là dei charter del turismo e della cementificazione di una parte della costa si capisce che doveva essere una meta e un sogno per un' intera generazione.

Goa_05.jpg

Negli anni Ottanta arrivarono a Goa i primi charter e oggi si viene a Goa per godere una spiaggia, la natura, un mare bellissimo ma i due milioni di visitatori all'anno hanno cambiato lo stato dell'arte e di quella Goa freaks si può solo leggere nei libri.

FOTO S. BONILLI

commenti 6

Uffa... cosa ci sto a fare ancora a Milano? Ma chi me lo fa fare...

21 Feb 2011 | ore 20:12

Troppa liberta' puo' essere pericolosa per la mente umana. Certo non deve essere stato facile rientrare nella frenesia della vita occidentale .Non stupisce che tanti si siano persi per strada..

21 Feb 2011 | ore 22:21

Mi piaciono molto questi racconti, sembra di essere lì, e le foto sono bellissime, grazie di aprire ogni tanto una finestra sul bello e sui sogni per rompere la cappa che c'è qui da noi in Italia.

22 Feb 2011 | ore 14:00

C'è ancora gente che vive per le spiagge, c'è ancora gente che sogna. Per una Goa conquistata dal Velclub, c'è n'è un altra dove respirare. Basta cercarla.

22 Feb 2011 | ore 22:40

Ciao ho un ristorante pizzeria sono felicemente sposato con 3 figli. In italia è diventato impossibile vivere e pensare al futuro dei propri figli sono pronto anche subito a smontare tutto e venire li se tu mi dici che vale.
la mia famiglia mi seguirà in seguito se vuole.
Grazie
SAlvatore ( ho una fottutissima voglia)

26 Mar 2013 | ore 17:52

Di questi tempi è meglio andare ovunque meno che in India.

27 Mar 2013 | ore 13:05

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed