25
Mar 2011
ore 17:34

Quanto costa la verdura di qualità?

< >

Mercato_01.jpg

Questa mattina ho fatto un giro al mercato di Campo dei Fiori per vedere i prezzi di frutta e verdura.
Ho fotografato molti banchi, sia quelli famosi per avere merce buona e prezzi giusti che quelli più competitivi tralasciando volutamente Claudio, il banco con la merce più bella ma anche più costosa di tutto il mercato.

Mercato_02.jpg

Ho messo sulla mia pagina di facebook alcune foto con il cartellino del prezzo per sapere se in altre città si comprava meglio e subito sono fioccate decine di risposte.
Per questo faccio questo post raggruppando tutti i prodotti fotografati.

Mercato_03.jpg

Penso che sarebbe bello e utile scambiare periodicamente queste informazioni senza la pretesa della scientificità ma abituando chi legge a conoscere prezzi e tipo di offerta nelle varie parti d'Italia.
Certo, i carciofi sulla piazza romana si trovano belli e a buon prezzo, ma ogni regione d'Italia ha le sue specialità ovvero le verdure rare e che è difficile trovare fuori zona.
In epoca di orti, campagne e ritorno alla natura sapere cosa costa la buona verdura, compresa quella che arriva a casa direttamente dalla campagna, ci aiuta ad imparare a vivere meglio.
I piselli sgusciati a € 2,00 l'etto è tanto o poco?
E i carciofi cimaroli a € 1,20 l'uno è un buon prezzo?
Quanto pagate i broccoli siciliani, € 5,00 al chilo?
Ei carciofi violetto a € 0,60 l'uno è il prezzo giusto?
E quanto costa la frutta di qualità?


FOTO S. BONILLI

commenti 20

Molte delle verdure che avete a Roma qui al nord ce le scordiamo.
Il mercato di Campo dei Fiori e i mercati rionali della capitale in primavera sono un piacere per gli occhi, e non solo.

25 Mar 2011 | ore 18:47

Caro Bonilli, ormai tra fb e i blog non c'è gara, là le hanno risposto una quarantina di persone e qui siamo desolantemente in due.

25 Mar 2011 | ore 19:14

anche io questa mattina ero al mercato di Campo de' Fiori e ho notato alcuni prezzi di prodotti di qualità addirittura inferiori al mercato di Ponte Milvio

25 Mar 2011 | ore 19:26

Vivo a Roma ma sono originaria del nord e anche per me i mercati rionali di Roma sono sempre nettamente superiori anche ai migliori farmers market del nord. Per questo quando è possibile se vado dai parenti a nord per Pasqua parto con i carciofi romaneschi, gli agretti, la misticanza, le zucchine romanesche e le altre verdure primaverili che qui sono ampiamente disponibili e a prezzi contenuti.
Rispetto a Campo de' Fiori, i mercati più periferici che frequento io sono molto meno costosi. Per esempio oggi a San Paolo gli agretti (al nord barbe dei fra') costavano due euro al chilo, i broccoli siciliani uno e cinquanta e i carciofi romaneschi cimaroli da ottanta centesimi a un euro. Le fragole anche qui due euro a cestino quelle piccole e tra tre e mezzo e quattro al chilo quelle grandi. I piselli non li ho visti, ma certo a due euro all'etto non li comprerei.

25 Mar 2011 | ore 19:27

Io uso fb, il blog, twitter e non faccio distinzione ma se poi devo rispondere lo faccio qui.
Per esempio Fabio Venditti di là dice che anni fa erano partiti i gruppi di acquisto sul web.
Oggi si è andati più lontano e oltre ai gruppi di acquisto sono nati veri e propri mercati, per esempio qui a Roma il sabato e la domenica all'ex deposito Atac del Circo Massimo, dove si trovano prodotti buoni, direttamente dai produttori e a prezzi convenienti.
Penso che una domenica al mese si dovrebbe fare un mercato dei produttori a Campo dei Fiori, oggi vedo apparire bancarelle con merce non sempre convincente, ma sarebbe interessante fare un mercato come quello di New York a Union Square perché quello del Circo Massimo per una città grande come Roma non basta.
Ma forse il comune non si vuole inimicare i commercianti che hanno le bancarelle durante la settimana.

25 Mar 2011 | ore 19:31

Giusto stamani mattina ho notato, io abito a Siena, al supermercato della
Coop che gli agretti costavano 4,98 al kg. e un commento di un signore sulla
settantina, quando ha visto le susine e ha letto la provenienza ha commentato che se ci fosse effettivamente la crisi, non si mangerebbe in questo periodo l'uva, le susine, ma la frutta di stagione. Tra l'altro è sicuramente più buona ho aggiunto io.

25 Mar 2011 | ore 21:13

buongiorno direttore
ci crede o no stamattina facevo una riflessione, non proprio identica sulla frutta
mentre spremevo le arance per la spremuta mattutina ho notato che alcune non avevano semi, altre ne avevano troppi, facendo sorgere il dubbio in me sulle origini di questa frutta.
il mio "fruttarolo" di fiducia me le ha vendute per siciliane ed io ho accettato.
spero siano marocchine però, giù erano molto più buone.

spero che anche per le arance non si acquistino solo i semi per piantare l'albero e poi ci siano frutti senza seme ...

per fare l'albero ci vuole il seme ...

il mercato di Valmelaina non è male, bisogna andarci al mattino presto non a mercato "rotto".

buon w.e.

26 Mar 2011 | ore 10:21

Mercato rionale a Roma Lungotevere degli Artigiani:
carciofi romaneschi a 0,60. Gli stessi al mercato di Monteverde Vecchio 1,50

26 Mar 2011 | ore 12:04

A Bari (se ci capitate fatevi un qualsiasi mercato rionale, sono fantastici) in stagione danno 13 carciofi per 3-5 euri. Praticamente il paradiso.

26 Mar 2011 | ore 15:36

Milano, mercato via Osoppo ore 12:30, verduraio pugliese che ha anche erbe sevatiche. Piselli liguria 4,50, fave siena 3,00, limoni sicilia 2,40. Poi mi son distratta e alla fine ho speso sui 12 euro anche con 4 cipolle rosse e 3 arance. Siamo in media milanese, alti i piseli perchè un po' presto, forse.

26 Mar 2011 | ore 18:25

Il confronto è interessantissimo e posterò i prezzi volentieri, però io non vado al mercato tutte le settimane! :-(
(i piselli già sgusciati non ricordo di averli mai visti da queste parti...)

27 Mar 2011 | ore 23:11

Dunque, un po' in ritardo: sabato mattina, mercato di San Lorenzo, Firenze. Carciofi mamme, 5-4 euro, arance tarocco sicilia, 1,30/kg, cime di rapa, 1,50 al mazzo, broccoli 3,00/Kg. Venerdì prossimo, se ci riesco, faccio un confronto con il recente(relativamente) "Mercato del contadino".

28 Mar 2011 | ore 11:54

I piselli sgusciati 2,00 euro l'etto mi sembrano economicissimi rispetto a quello che costano qui a Firenze!

28 Mar 2011 | ore 12:10

Venerdì prossimo io farò un altro post sui prezzi della frutta e verdura al mercato - questa volta cambierò il mercato romano dove farò il rilevamento - e se arriveranno indicazioni dalle altre città potremo fare un confronto più ampio.

28 Mar 2011 | ore 12:52

me gusta muchissimo!
io ormai niente più mercato... mi affido a Zolle (www.zolle.it), ma sapere se spendo troppo o meno, facendo un confronto, non è male. potrei sempre tornare al caro vecchio mercat e scegliere.

28 Mar 2011 | ore 15:07

Direttore, i prezzi spesso cambiano da banco a banco. Ottimo il mercato di Roma Montagnola (verso la chiusura mettono tutto a prezzo scontato) ma bisogna sempre distinguire fra i veri vignaroli e merce di dubbia provenienza. Inoltre c'e' una differenza spropositata tra la verdura banco frigo o fresca del super e quella del mercato. Notavo come sono economiche le puntarelle per esempio. Ora che mi sono spostata in periferie anche io ho il mio "fruttarolo" di fiducia e le cose' le pago un pochino di piu' ma la resa e' migliore di qualunque supermercato. Inoltre vuoi mettere il rapporto umano ;)
Attendo ulteriori tue news
Grazie Ale Roma

28 Mar 2011 | ore 15:25

Non c'è alcun dubbio che frutta e verdura acquistate al mercato o (anche meglio) dal fruttivendolo di fiducia durano di più e sono più buone rispetto a quelle del supermercato. Io ormai non le acquisto più al supermercato: se proprio sono al lumicino, preferisco quelle surgelate. Spero di non essere bandita dal blog per questa confessione!
Non riesco a fare la spesa giornaliera, e mi diventa difficile anche comparare i prezzi, perchè non li chiedo mai. In ogni caso quello che spendo dal fruttivendolo di fiducia qui in Toscana è moltissimo rispetto ad altri luoghi (tutto il Sud per la mia esperienza diretta), ma non sono disposta a spendere meno per avere prodotti di minore qualità. Ma poi a quanto equivale il risparmio? In un bilancio familiare le spese di alimentazione sono tra il 10 ed 20% (nel nostro mondo occidentale).

28 Mar 2011 | ore 18:10

Io frequento il mercato del Quadraro, quartiere popolare (e popoloso) di Roma. Si tratta di una grande struttura coperta, con almeno 50-60 banchi, per la maggior parte di ortofrutta (ma anche carne, pesce, verdure).
Ci vado da quando sono piccolo e, negli anni, l'ho visto impoverirsi. Prima erano quasi tutti piccoli produttori, ora la gran parte dei banchi è di fatto una rivendita di prodotti acquistati ai mercati generali. In questo caso i prezzi sono livellati, la merce non segue sempre le stagioni e non mancano prodotti dall'estero. Insommma, la differenza rispetto al reparto ortofrutta di un supermercato non è qualitativa ma quantitativa (molta più roba). Soprattutto, però, si spende di meno (diciamo la metà rispetto alla gdo).
Per chi invece cerca qualità sono rimasti una decina scarsa di banchi, tutti di produttori diretti o quasi. Si trova roba davvero buona: misticanza favolosa, bieta selvatica, cimaroli...e tra la frutta, mele lmoncelle, susine regina claudia, ciliegie di palmobara, albicocche pelis. I prezzi sono alti ma non impossibili, variano molto da una settimana all'altra e quindi è difficile fare delle cifre.

Comunque visto che lo scopo del post è fare una tabella comparativa dei prezzi, ecco quelli che mi ricordo dello scorso sabato:

misticanza 2€/kg
bieta selvatica 2€/kg
cimaroli 1,20€/uno
mandarini tardivi di fondi 1,30€/kg
agretti 4€/kg
fragole non pervenute (non le vende nessuno dei miei banchi di fiducia, purtroppo)

29 Mar 2011 | ore 12:24

Mi piacerebbe portare alla vostra conoscenza che state mangiando delle verdure contaminate da pesticidi e diserbanti....io ho l'orto e tolgo l'erba con la zappa....in città mangiate solo della porcheria ....

17 Nov 2011 | ore 23:57

Caro ezio ho notato questo tuo commento e penso che tu stia su una cattiva strada io in questo campo ci sto ben dentro ed all'altezza di poterti rispondere , sappi che quello che tu mangi e tutto contaminato pasta, insaccati, formaggi ,ecc. ecc. per quanto riguarda l'orto frutta be ! i prodotti italiani forse sono i migliori oggi visto che in italia questi ultimi anni hanno abolito tanti P.A. (PRINCI ATTIVI).
tutto cio che comprate ai discaunt a prezzi convenienti tanti podotti sono importati dalla spagna marrocco ecc. datti un'occhiata su you tube e vedi dove coltivano quei prodotti straordinariamente grandi e tutti uguali e perfetti, si chiama fuori suolo coltivazioni all'avanguardia cumputerizzata sintetizata in penso 4 0 5 vasche di soluzioni N.P.K. PIU MICRO E ACIDIFICANTI O ALCALINIZZANTI . finisco nel dirti fatti una passegiata ai mercatini locali compra italiano e spendi un po dippiu e magari eviti di farti qualche giocata ai gratta e vinci ecc. perche questo è l'andamento della maggior parte della gente tirare al massimo sulle spese anche di prima necessita dannegiando la salute piu gia del dovuto . ! A SCUSA L'ESEMPIO ERA PURAMENTE CASUALE . E FIDATI DI QUESTO COMMENTO. CIAO.

02 Mar 2012 | ore 11:55

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed