19
Mag 2011
ore 15:24

La finestra sul porto

< >

IMG_8313.jpg

Ma si, alla fine l'ho fatto e mentre ero sulla strada per Pisa ho deciso di fermarmi. Erano un paio d'anni almeno che non mi affacciavo a guardare il porto dalla saletta dove ho trascorso alcuni dei momenti gastronomici e di vita più belli degli ultimi anni.
Il ricordo di pranzi e cene memorabili, non tanto e non solo per la bontà dei piatti, ma per l'atmosfera magica che si creava già dall'arrivo in quella saletta, il ricordo, dicevo, quando ti si affaccia alla mente ed è l'ora del tramonto, come è capitato a me ieri sera, ti dà una specie di languore mesto, e dentro c'è tutto il rimpianto per un qualche cosa che è finito.
E non c'è dubbio, infatti, che il Gambero Rosso sia finito, Fulvio non è più lì ai fornelli, il porto davanti alle finestre del ristorante, è nel frattempo cambiato, c'è nuovo cemento, un porto grande e moderno, ma di venire a San Vincenzo non c'è più motivo, o forse no, forse c'è ancora perché tra un po' aprirà il nuovo Bucaniere, gestito da Fulvietto Pierangelini, il figlio di Emanuela e Fulvio, e ci sarà anche l'enoteca di Emanuela, proprio di fianco al ristorante.
Ma la magia del piccolo ristorante, amato e detestato, la magia di quella cucina sarà un ricordo.

IMG_8324.jpg

Un viaggio nella memoria, il ricordo di piatti che mi hanno sbalordito, il piacere della compagnia e dell'amicizia in una carrellata di anni lontani

1991 Ostriche in gelatina con cetrioli, passatina di ceci con gamberi, superba e spiazzante per semplicità, ravioli di fagioli e frutti di mare, piatto perfetto e di grande maestria, pesce fritto al pomodoro e poi il piccione, il viaggio nel piccione con una serie di piatti strabilianti, dal petto alle cosce: una rivelazione.
1992 Crema di patate con coda di rospo, la mano del cuoco c'è tutta, frullato di cozze con verza, dio mio... ravioli di crostacei con verza in brodo, una meraviglia di sapori e leggerezza, agnello in crosta.
1993 Ravioli di crostacei in brodo, io che amo il brodo ho ululato, lasagne di verdure, spigola con scarola, saraghi con verdure acidulate, capriolo con tagliolini neri, agnello con verza ripiena.
1994... 1995... 1996... 1997... 1998... 1999 Capesante julienne di patate e salsa al limone, agnolotti di zucca con burro e tartufo bianco, ravioli di cozze con carote speziate, tortellini di porri con foie gras, che piatto superbo, gamberi di fiume, carote e ortaggi, maialino di Cinta Senese, signori in piedi, piatto strabiliante e Cinta Senese pressochè sconosciuta.
2000 Ravioli di burrata con crema ai capperi, è uno dei piatti da non dimenticare, zuppa di finocchi con lasagnette di astice, grande grande e di equilibrio magico, viaggio intorno a una gallina livornese.
2001 Polpo in gelatina, terrina di scorfano, che sia il prototipo di qualunque terrina? scampi e cavolfiore e salmone selvaggio con involtino di melanzana, dentice con pomodori verdi, cipolle e salsa di alloro, qui c'era scritto ANCORA.
2002 Minestrone di tonno ovvero tonno fresco appena cotto con verdure cotte ognuna in modo diverso e spezie, piatto superbo, una novità spiazzante e travolgente, ravioli di cipolle all'aceto balsamico tradizionale di Modena, dio mio che finezza, equilibrio e che mano, cannelloni di zucchine alla marinara, rombo in millefoglie di melanzane, fichi caldi con gelato alle spezie e crema calda caramellata.

E poi ancora, e ancora, e ancora...
E poi il sole tramonta sul porto di San Vincenzo e sui ricordi.


commenti 21

Questo super pezzo (godurioso) lo potevi intitolare anche "The big chill" (Il grande freddo, nella traduzione italiana).
.
P.S. il facile gioco di parole su Fulvio "grande freddo" non mi trova però d'accordo. Ma continuiamo a leggerne peste e corna ognidove e la storia insegna che le leggende diventano un po' realtà..

19 Mag 2011 | ore 16:29

A me resta il rimpianto di non essermi mai seduto ai tavoli del Gambero rosso ma non è solo questo. E'un peccato che un cuoco del calibro e del carisma di Fulvio Pierangelini non stia ancora nel giro ma....direttore, lei è uomo dalle mille risorse :-))))

19 Mag 2011 | ore 16:57

Pezzo strepitoso che fa venire i brividi di nostalgia.

19 Mag 2011 | ore 17:16

Ci sono stato una sola volta e ancora ho stampato in mente il ricordo di quella cena. E so anche di aver fatto un grosso errore a non esserci ritornato. La lista dei piatti elencati è strepitosa...

p.s. Oltre ad unirmi ai commenti sul pezzo molto bello, aggiungo che certo servirebbe un altro bel libro per raccontare questa storia e questi piatti. :-)

19 Mag 2011 | ore 17:57

E quando apre il Nuovo Bucaniere? Ah, che nostalgia... e pensare che l'estate io saró ancora lì, senza il mio (nostro) amato Fulvio.

19 Mag 2011 | ore 23:45

Dei pranzi fatti li ancora ricordo, senza alcun indugio, tutte le portate nell'ordine del servizio: la magia incontrollata dell'emozionarsi per la bontà, lascia macchie indelebili...per non parlare poi della scuola e della bellezza delle chiacchierate in salottino con Pierangelini in persona e la moglie...per un neoventenne,poi, nel cui album i calciatori erano chef e che avrebbe scambiato tutte le sue figurine pur di avere quella di Pierangelini!

20 Mag 2011 | ore 00:43

non essere mai riuscito ad andarci è uno dei miei rimpianti più grandi... e l'elenco dei piatti storici un dito nella piaga!

20 Mag 2011 | ore 09:33

Cosa sta facendo intendere, un ritorno sulla scena di Pierangelini?

20 Mag 2011 | ore 13:20

Per quel che mi riguarda non fa intendere nulla, è solo nostalgia, ciò non toglie che delle uscite spot di Pierangelini siano possibili nel prossimo futuro, magari nell'orbita paperogiallo o consanguinei :-))

20 Mag 2011 | ore 14:23

Ecco, questa sul Paperogiallo e consanguinei è una notizia che speravo di leggere... :-)

20 Mag 2011 | ore 15:33

anche io!

20 Mag 2011 | ore 16:55

A me piacerebbe se lei organizzasse una serata con Pierangelini, mi prendo le ferie se accade, mi dica che è vero, che la sta organizzando!!!???

20 Mag 2011 | ore 21:23

Immagino tutti i cuochi invidiosi di Pierangelini che la leggono e detestano lei e lui.
Lei perché lo ha sempre raccontato con grande ammirazione, lui perché aveva e immagino abbia ancora un pessimo carattere e un pessimo rapporto con i suoi colleghi.
Immaginavo molti più commenti ma poi ho pensato che il Pierangelini scomparso è abbastanza un mistero e nessuno da cosa dire.

20 Mag 2011 | ore 23:13

Non facciamo scherzi! Qualsiasi futura apparizione, pure se spot, esigo sia preceduta da un avviso con un certo anticipo. ;)

21 Mag 2011 | ore 00:08

Il direttore sabato scorso a Nerano si e' lasciato andare a delle confidenze pregandoci di non divulgarle e quindi per quanto mi riguarda sara' lui a scriverne. Poi nella tenuta dei Iaccarino a Punta Campanella ho parlato con Maurizio Cortese e ho capito che sta per nascere qualcosa di importante, mi e' piaciuta pero' la sua premessa quando mi ha detto "per me vengono prima le persone e poi le cose" riferendosi all'ottimo rapporto che ha con il direttore. A me era apparso già chiaro che la sintonia che si e' creata fra i due produrrà dei grandi risultati, si vede che sono due persone molto capaci quindi,caro Caputo, non le resta che attendere :-))

21 Mag 2011 | ore 09:13

Sì confermo anch'io.
Qualcosa di grosso bolle in pentola, il direttore però mi ha pregato di non divulgare la notizia.

21 Mag 2011 | ore 10:45

Caro direttore, complimenti per questo bellissimo post. I ricordi sono stimoli veramente importanti ed è tramite loro che le nostre emozioni possono riaffiorare, i ricordi possono essere lagati a qualsiasi cosa una foto, un paesaggio, un'immagine di pochi secondi o a un brano musicale ed è cosi che gli stimoli fanno riaffiorare momenti fantastici...le persone hanno assoluto bisogno di essere stimolate nella maniera giusta, e quando questo accade si può quasi arrivare alle lacrime...

21 Mag 2011 | ore 15:20

Ciao complimenti per il blog!! Ti scrivo per informarti che sto facendo un contest nel mio blog! se ti va di partecipare vieni a vedere di cosa si tratta!! Ciao e grazie!
http://www.myart-robertomurgia.blogspot.com/2011/05/cook-with-my-art.html

21 Mag 2011 | ore 16:07

Ah però! Davvero un bel blog!

Complimenti da parte dello staff di http://vongolemerluzzi.wordpress.com/

:)

21 Mag 2011 | ore 19:07

Che nostalgia, leggendo questo post.
Per me Fulvio, non è solo un cuoco; è La Cucina !!!!!!!

darei tutte le vacanze per una sua cena.....

23 Mag 2011 | ore 09:18

Appartengo al gruppo dei fortunati che hanno potuto godere, anche solo per una volta, di quello che i sensi di Pierangelini sono capaci di mettere in un piatto.
I ravioli di aringa in zuppa di burrata....se chiudo gli occhi ancora godo della stessa sorpresa di allora!!
Grazie per questi suoi ricordi stuzzicanti e....aspetto fiduciosa le sorprese che ci riserverà!!

24 Mag 2011 | ore 23:29

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed