30
Lug 2011
ore 08:30

Una giornata per cantine, agli antipodi

< >

IMG_8895.jpg
IMG_8897.jpg

Waiheke è l'isola del vino, a mezz'ora di traghetto veloce da Auckland.
Un'isola vulcanica, come tutto è vulcanico qui in Nuova Zelanda.
Loro i vini li sanno fare, e buoni, alcuni di risonanaza e caratura mondiale, altre buoni ma sconosciuti in Europa.

IMG_8909.jpg

Siamo andati a visitare un paio di aziende, Mudbrick Vineyard e Jurassic Ridge, affacciate sul mare come quasi tutte le 23 aziende dell'isola.
Qui si producono Shirah, Cabernet Sauvignon, Chardonnay, Merlot, Viognier, Petiti Verdot, Pinot Gris, Sauvignon Blanc, Montepulciano (avete letto bene), Cabernet Franc e Malbec.
L'isola di Waiheke d'inverno, che è ora, ha 5000 abitanti e d'estate 25000 perché è vicina a Aukland, è molto bella, verde e ricca di prati, pascoli, vigneti, ulivi e tanto vino.
Appena attraccato il traghetto tutti si sono precipitati verso i bus che portano a fare il giro delle cantine.
Noi, europei snob, avevamo deciso di andare a Mudbrick Vineyard perché il New York Times diceva che c'è il miglior ristorante dell'isola.
Di taxi neppure l'ombra ma qui sono tutti sempre gentili con lo straniero e quindi ci hanno chiamato un taxi e dopo mezz'ora è arrivato un waihekiano strappato al pranzo e in un quarto d'ora abbiamo raggiunto la meta.

IMG_8936.jpg

Un buon pranzo con spremuta di vino e le vigne del Jurassico

Il posto è stupendo, da rimanere a bocca aperta, e dalle vetrate si vede in lontananza Aukland.
Insomma, vero paradiso, ma un paradiso freddo, cielo nuvoloso, un brutto inverno ci dicono, a noi che da 11 giorni siamo sotto l'acqua...
I menù, qui, a Sydney come a Melbourne, si assomigliano molto e così ordiniamo un pescione di qui e il solito pork con sanguinaccio.

IMG_8928.jpg
IMG_8929.jpg

Ma essendo venuti in una cantina ci incuriosiva il vino e così abbiamo preso quello che il cameriere voleva darci ad ogni costo, una timidezza da stranieri rilassati e in vacanza.

IMG_8923.jpg

Una vera spremuta d'uva, un vino del 2010 che se ne doveva stare in cantina alcuni annetti e che dal primo sorso ci ha fatto capire come qui il vino lo facciano buono ma lo vendano male.

IMG_8932.jpg

Però, consultando la carta dell'isola abbiamo visto che abbastanza vicino c'era un'altra azienda dal nome intrigante di Jurassic Ridge e così, salutata l'azienda di lusso, ce ne siamo andati a piedi verso la nuova cantina.

IMG_8937.jpg
IMG_8942.jpg

Lo spaccio era aperto e due cose ci hanno colpito subito, il tricolore e le bottiglie di Montepulciano, non d'Abruzzo ma di Waiheke.
Il proprietario è sposato con un'italiana ma, cosa ancora più interessante, il vitigno del Montepulciano qui sta dando ottimi risultati e Jurassic Ridge lo vende bene.

IMG_8945.jpg
IMG_8944.jpg

Verso sera si rientra con tante idee per la mente, la prima, dopo avere letto ancora una volta i giornali italiani sul fido iPad - dato il fuso si scaricano non prima delle 16 per via di +10h di vantaggio - è che venire quaggiù non costa poi molto visto che se investi NZ$ 250.000 ti compri la cittadinanza e una casa, cioè cambi vita.
Sono scelte che chi è ancora giovane e con figli piccoli può meditare.
Che il ritmo della vita è completamente diverso da quello europeo, e qui come pure in Australia la natura è regina, è pervasiva, è la Natura con la maiuscola, è bella e paurosa.
Non è un paradiso e ci sono mille difficoltà ma tutto è semplice, poco burocratico e moderatamente corrotto.
Per un italiano stanco è già molto.
E la nave va verso Aukland.

IMG_8962.jpg


Foto di S. Bonilli

commenti 4

Già studiato tutto nel 2008, l miglior posto per trasferirsi.

30 Lug 2011 | ore 00:32

sigh … io sono tornato da 6 anni e ancora cel’ho in mente ...

30 Lug 2011 | ore 03:48

Fantastico, mi sa che conviene trasferirsi da quelle parti, magari si trova anche il lavoro lì!

30 Lug 2011 | ore 09:11

Se puoi vivere l'australia come fa il ns. D irettore ok, altrimenti è meglio restare qui ;-)o

30 Lug 2011 | ore 10:37

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed