12
Set 2011
ore 12:17

Il Bucaniere di Fulvietto Pierangelini

< >

interno.jpg
IMG_1223.jpg

A San Vincenzo c'è un altro Pierangelini che ha aperto all'inizio di agosto un ristorante, è Fulvietto, il figlio di Emanuela e Fulvio e il ristorante è Il Bucaniere, disegno di Massimiliano Fuksas, vecchio cliente del Gambero Rosso ed amico.
Stabilimento balneare durante il giorno, in stagione, e ristorante la sera, menù molto facile e a buon prezzo, a cominciare dai salumi, prodotti direttamente da Fulvietto nel podere l'Agave, e gli spaghetti con le vongole, ovviamente migliori di quelli che mangereste nelle decine dei locali del litorale.
In cucina, oltre a Fulvietto, che ha una bella mano ma che è il gestore, due cuochi giovani, Lorenzo Lunghi, che ha lavorato negli ultimi anni al Gambero Rosso sotto la guida di Pierangelini senior, e Salvatore Marcello, ultimi impieghi in grandi alberghi della Svizzera.

2 cuochi.jpg
Sailvatore Marcello, a sinistra, e Lorenzo Lunghi

Il Bucaniere dovrebbe rimanere aperto tutto l'anno, ora sta finendo la stagione balneare ma il progetto è quello di diventare una meta gastronomica di giusto prezzo in una zona che non brilla certo per grandi cucine se si esclude la Pineta di Marina di Bibbona di Luciano Zazzeri che, tra l'altro, ha guadagnato clienti dopo la chiusura del Gambero Rosso.
Siamo stati a pranzare al Bucaniere in una giornata che più che settembrina sembrava di fine luglio, calda e con la spiaggia affollata.
Questa non è una recensione ma un primo racconto di un locale che ha una storia alle spalle perché il Bucaniere esisteva da anni, poche centinaia di metri più in là dell'attuale localizzazione, quando non c'era ancora il nuovo porto di San Vincenzo. 
Il Bucaniere era stato aperto da Fulvio Pierangelini che ne curava a distanza menù e impostazione - il Gambero Rosso e il Bucaniere distavano 200 metri o poco più - e già allora lo gestiva Fulvietto, il figlio.

Ricciola.jpg
Ricciola, tartufo nero, salsa ai capperi, spinaci e porro

sandwich.jpg
Sandwich di ricciola e culatello

tagliolini.jpg
Tagliolini al pesto siciliano

spaghetti.jpg
Spaghetti con la razza

Tutti i piatti gustati erano buonissimi ma non immaginate una cucina creativa perché se chiedete un fritto o un pesce alla griglia ve lo preparano tranquillamente, e buono, e poi all'ora di pranzo, con lo stabilimento balneare in funzione, dalle cucine escono anche dei buoni panini.
Certo, la tradizione della casa è di quelle nobili, i piatti, nel senso esteso di stoviglie, che vedete nelle foto sono quelli del Gambero Rosso, così come le posate, Fulvietto è il figlio di Emanuela e Fulvio Pierangelini, cioè una coppia che ha lavorato ai vertici della ristorazione italiana per trent'anni, le materie prime e i fornitori del Bucaniere sono quelli del vecchio Gambero Rosso, la cantina è in formazione, attenta ai vini locali e al giusto prezzo, e anche questa scelta secondo la tradizione di famiglia.
Un pranzo costa tra € 35 e € 45, cucina tradizionale buona con punte di eccellenza.

Bucaniere tramonti.jpg
Il Bucaniere al tramonto


Foto S. Bonilli


Il Bucaniere
Via Marconi
San Vincenzo (LI)
tel 3358001695
chiuso martedì


commenti 12

Non è che rischia di essere la brutta copia del locale paterno?

12 Set 2011 | ore 15:46

Sono contento che stiano aprendo questi ristoranti in quella zona. Ci andavo quasi tutte le estati quando vivevo in Italia, e non ho bei ricordi associati al cibo. Per cui ben vengano questi nuovi locali!

12 Set 2011 | ore 18:40

un giovane e un nuovo posto, un'eredità importante con la voglia di gestirla invece di sperperarla. E il primo commento è un affondo. Non ne usciamo. Almeno in Italia.

12 Set 2011 | ore 18:42

Siamo immersi in un cinismo quotidiano che ci fa dubitare di tutto, anche delle belle iniziative come questa, coraggiosa e che prende il meglio dell'eredità familiare, quanto a insegnamenti, e poi si misurerà con il mercato, un mercato difficile ma dove che lavora bene viene premiato.
E Fulvietto e i suoi sono una bella squadra che merita fiducia.

12 Set 2011 | ore 19:43

Le foto dei piatti ispirano parecchio, ottima notizia, da appuntare.
Vado a cercare dove si trova San Vincenzo...

12 Set 2011 | ore 19:47

è una bella storia: fuksas che rispetta il genius loci con una palafitta contemporanea alla faccia di chi lo critica "a prescindere", fulvietto che ripercorre (senza emulare)la memoria della cucina del padre, giovani e bravi cuochi e formula versatile tra cucina per palati esigenti, easy lunch per chi lo desidera e panini per chi vuole passare la giornata al mare nutrendosi, bene, dell'indispensabile.una bella storia italiana, come dovrebbe essere più spesso.

12 Set 2011 | ore 19:50

Me lo ricordo, all'inizio, quando ci abbiamo girato quel filmetto, con te e Fulvio in controluce al tramonto, davanti al sol dell'avvenir. Prometteva bene.
;o)

13 Set 2011 | ore 00:31

Beh i tagliolini non mi ispirano poi un gran che... Per lo meno come presentazione.

13 Set 2011 | ore 07:35

Ma Bucaniere non era il nome del ritorante della madre di Fulvietto???? Bella storia due rinascite importanti.
San Vincenzo ne avrebbe bisogno.
Una segnalazione per quello che potrebbe essere il posto più bello al mondo. Si chiama Canessa e sta a Baratti è un peccato che nessuno Chef abbia il coraggio di prendersi un posto come quello perchè nonostante il cibo non sia esaltante l'aria che si respira è davvero magica.

13 Set 2011 | ore 13:10

Mah 35 - 45 eu menù facile forse ma non mi sembra a buon prezzo. Poi non capisco l'intro sa troppo del nuovo concetto di sobrietà da diamante rosa :-P Fuksas. Cmq ben venga chi cerca di coprire il vuoto lasciato da quel ristorante, meglio ancora se a farlo sono pezzi importanti di quello che fu.

14 Set 2011 | ore 19:46

GNAM! Anche a quest'ora (sono le 8.40!) queste foto mi fanno venire fame. Soprattutto il sandwich di ricciola. W LA RICCIOLA!

E una segnalazione a tutti voi: Q.B. al Circeo. Ne ho scritto qui: http://finalmentedomenica.blogspot.com/2011/09/qb-di-angela-bassani.html

PS: mi scusi se approfitto del suo spazio, ma mi sembra un luogo indicato, no?

15 Set 2011 | ore 08:48

Peccato ke il buon Fulvietto sia monosillaba......
magari la prossima volta ke vado esiste anche la carta dei vini.
Cmq il ragazzo in cucina è bravo tanto ed il rapporto qualità-prezzo buono

18 Set 2011 | ore 01:38

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed