14
Nov 2011
ore 14:17

Happy Birthday Web

< >

IMG_0062.jpg
Riccardo Luna curatore della manifestazione

Il Web compie 20 anni e a Roma, nella sala del Tempio di Adriano, in Piazza di Pietra, si è festeggiata, con tanto di torta, la scadenza insieme con il papà del Web, Tim Berners-Lee.
Tutti noi che utilizziamo la Rete, indipendentemente dagli argomenti che ci interessano, dobbiamo dire grazie a Tim Berners-Lee che ha inventato il World Wide Web senza guadagnarci un dollaro.
Piccola nota di costume, il wi fi in sala, a cura di TIM, main sponsor, non funzionava, ovvero i primi arrivati hanno saturato la banda disponibile e solo a metà mattina in parte hanno rimediato al paradossale disguido.
Un mese fa ero a Barcellona nella sede di Telefonica per un convegno internazionale e il wi fi andava a mille.


commenti 11

Poi uno dice che fa male a lamentarsi di come vanno le cose in Italia...

14 Nov 2011 | ore 15:38

Auguri Web, io non potrei vivere senza.

14 Nov 2011 | ore 17:03

Un altra prova, se mai fosse ancora necessario, che il WiFi ha dei limiti.

14 Nov 2011 | ore 17:36

Auguri web !

14 Nov 2011 | ore 18:29

Ma quelli che scrivono su questo blog ho il sospetto che di web e dintorni ne sappiano ben poco e non siano molto interessati a una scadenza come il compleanno del web di cui nulla sapevano.

14 Nov 2011 | ore 18:47

Tanto ci sei tu che sei il capo-claque fenomeno e spieghi tutto a tutti.
Grazie di esistere.

14 Nov 2011 | ore 20:17

il wi-fi se non esistesse sarebbe solo meglio

15 Nov 2011 | ore 10:19

Vedo che il wifi riscuote grande successo!
Ringrazio Tristano perchè si fa portavoce anche degli altri! Mi chiedo sulla base di cosa! Ma comunque lo informo che sia per lavoro che per interesse mi occupo di web!
Per quanto riguarda i servizi della TIM ho rapporti professionali con loro e la qualità la verifichiamo tutti i giorni. Mi chiedo se il risparmio sulla banda sia comparabile con la cattiva pubblicità che ancora una volta si sono fatti! Per quanto riguarda l'evento mi dispiace molto non averlo saputo per tempo!

15 Nov 2011 | ore 17:26

Se il WiFi fosse utilizzato nel giusto modo ed offerto correttamente (dai comuni) sarebbe una grande cosa. Mi è capitato di trovare un paese total WiFi in una zona semi-sconosciuta, ai più, della Basilicata così come in un paese di campagna fuori Bratislava. Mi sono informato e queste iniziative hanno riscosso successo, indipendentemente dal target degli utenti. Senza generalizzare e senza andare contro ad ogni costo.

15 Nov 2011 | ore 22:24

il problema del wifi è l'inquinamento elettromagnetico che genera. se un comune è completamente coperto dal wifi a banda larga e funziona benissimo significa che ci saranno livelli di onde elettromagnetiche molto alte.
ecco perchè dico che se non esistesse sarebbe meglio, insieme ai vari iphone e ipad, che sono i principali motivi per cui tutti pensano al wifi.
non è un caso che in alcuni paesi europei, tipo l'inghilterra, stiano togliendo la copertura wifi dalle scuole. già i telefonini sono un problema da questo punto di vista.
poi c'è chi si sente "avanti" ad avere l'ipad e usare il wifi. ma vabbè, oguno c'ha le sue ignoranze.

16 Nov 2011 | ore 09:56

E' vero, nelle scuole inglesi pare stiano smantellando gli impianti WiFi nelle scuole, ma questo pare senza uno studio relativo alla dannosità degli stessi. Manca chiarezza e mancano leggi rigide, questo in favore della tecnologia e del business enorme che ci gira intorno ed a sfavore, molto probabilmente, della nostra salute. Chi usa l'Ipad non lo fa per sentirsi avanti..., almeno non tutti. E' una grande comodità, e' la tecnologia che progredisce. Forse inquina meno un Ipad di un PC degli anni 80/90..., bisognerebbe verificare. @Gianluca, sarai mica semplicemente un anti Apple? Non esistono solo Iphone ed Ipad...

16 Nov 2011 | ore 15:05

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed