24
Nov 2011
ore 09:02

Per i 25 anni del Gambero Rosso

< >

SBO.jpg

Per non farsi mancare nulla in coincidenza con i festeggiamenti per i 25 anni del Gambero Rosso mi è stato notificato un Atto di Citazione per conto della Gambero Rosso Holding nel quale mi vengono chiesti € 330.000 di risarcimento per alcuni scritti, definiti diffamatori, pubblicati sul Papero Giallo, su Intravino e per un'intervista pubblicata dal Fatto Quotidiano.
L'accusa è quella di avere diffamato i signori Paolo Cuccia, Carlo Ottaviano o Ottaviani come indicato a pag 28 della citazione, Luigi Salerno.
Non faccio nessun commento, ne farò alla prima udienza il 20 febbraio 2012.
Lo segnalo ai lettori e agli amici e ai molti giornalisti che hanno partecipato alla cena di festeggiamento dei 25 anni.

commenti 40

Praticamente le chiedono di offrire la cena!!!
Simpatici!

24 Nov 2011 | ore 09:55

Stefano, ti hanno voluto dare l'augurio (a modo loro) per la nascita della Gazzetta !

24 Nov 2011 | ore 10:09

Saranno contenti gli avvocati ;)

24 Nov 2011 | ore 10:11

Non ho parole. Il Gambero è finito in mano a dei veri democratici! È evidente che rosicano per la Gazzetta.Spero che queste azioni facciano perdere alla loro società anche la poca, residua credibilità.

24 Nov 2011 | ore 10:23

Esattamente per quali scritti se è possibile divulgarlo?

Fil

24 Nov 2011 | ore 10:55

Si, tattica vecchia come il mondo. Tu hai ragione, ma io, che ho torto, ti rompo i maroni con mille cause e causette, capziose e pretestuose. Obiettivo ? Andare a transare e risparmiare, l'uno nei confronti dell'altro :-)

24 Nov 2011 | ore 10:58

Outrageous! But not surprising.

24 Nov 2011 | ore 11:12

Il 20 febbraio 2012 non credo potrà parlare. La prima udienza è fissata per verificare la regolare costituzione delle parti, e, verosimilmente, i rispettivi procuratori chiederanno la concessione dei termini ex 183.
Prima di poter parlare davanti al giudice, dovrà aspettare qualche anno.
Detto questo, mi dispiace che la sua creatura le stia dando tutti questi dispiaceri. Deve essere una grande delusione.
In bocca al lupo.

24 Nov 2011 | ore 11:25

Bonilli, vedrai che perderanno e saranno condannati a pagarti le spese, poveri loro!

Ad Majora

24 Nov 2011 | ore 12:08

Mi sono letto ora l'intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano. Ringrazio questi signori per averle richiesto il risarcimento danni, perchè in caso contrario me la sarei persa.

Un settore per appassionati, andrebbe gestito da genete appassionata.

24 Nov 2011 | ore 12:13

Non vedo tracce dei suoi colleghi giornalisti, i vari Marchi, Bonsignore, Vizzari, Granello ecc.. dei quali ho letto i messaggi di auguri al gambero rosso pubblicati a pag.12 del numero di novembre.
Mi sa che lei è rimasto solo

24 Nov 2011 | ore 12:32

Condivido la curiositá e il dolore. A vedere la propria creatura agonizzante, ci si deve sentire non proprio bene. @ tristano, senza voler fare la brown noser, non il mio stile, quando si combattono le giuste battaglie o ci si comporta correttamente, si é quasi sempre da soli. La soddisfazione, al termine della strada, é tripla rispetto ad averla percorsa in compagnia.

24 Nov 2011 | ore 12:48

Lei sa che molte persone (che lei non conosce personalmente) la stimano profondamente e la seguono.
Penso che su google analytics ne abbia la prova.

p.s. si aspetta davvero l'uscita della GG.

24 Nov 2011 | ore 14:24

... secondo me non potrebbero nemmeno festeggiarlo LORO il 25mo anniversario!

24 Nov 2011 | ore 15:04

Direttore, tanti nemici tanto onore. Ma chi hanno invitato a sta cenona? Neppure agli ispettori delle guide l'hanno detto, se la saranno fatta tra di loro.

24 Nov 2011 | ore 15:41

Sti rompi scatole! Mi sa che sono un pó invidiosi...io personalmente non ho più comprato la rivista, non la trovo più interessante come un tempo, pensi che anni fa ho fatto l'abbonamento a SKY principalmente per vedere il GR chanel che adesso non guardo quasi più!!! In bocca al lupo per la gazzetta, non vedo l'ora di leggerla!

24 Nov 2011 | ore 15:44

sono contento. Anche Langone le dovrebbe chiedere un bel risarcimento per le cose diffamatorie che ha scritto su di lui (e che valgono anche per lei: cosa ha scoperto lei invece: bottura? certo nessuno lo conosce!!!)

24 Nov 2011 | ore 16:51

Non dovrebbe lamentarsi: in fin dei conti per i 25 anni del Gambero Le hanno fatto un bella festa ...

24 Nov 2011 | ore 17:26

Guarda un po' con la stessa IP ma diversi nickname, prima lunes, poi ungulato e adesso merkel la stessa persona è intervenuta nell'ultimo anno in questo blog per attaccarmi.
Ovviamente i prossimi interventi li cancellerò perché ho antipatia per le piccole vigliaccherie.

24 Nov 2011 | ore 18:01

Ognuno dei giornalisti del settore scrive sul suo giornale o sul suo sito e basta.
Tutti sono impegnati nei loro affari, Paolini mi sembra abbia una società di promozione, Marchi fa ormai l'impresario, Vizzari mi sembra tra i più disponibili, Granello non l'ho mai letta qui.
Insomma mors tua vita mea, si metta il cuore in pace.

24 Nov 2011 | ore 18:12

Vai Stefano, che vincerai anche questa volta :-)

24 Nov 2011 | ore 21:04

Monsieur Bonilli 1000 di queste citazioni da cui uscire sempre vincente e sempre a testa alta alla faccia di chi le vuole male!

24 Nov 2011 | ore 23:12

Occhio, che con questo post, magari ne chiedono altri 100K ;o)

25 Nov 2011 | ore 11:22

buongiorno, scusate l'intrusione vi disturbo per chiedere una piccola cortesia, da molti (forse troppi) anni uso la guida ristoranti del gambero rosso come bussola per orientarmi nel interessante, seducente e a volte pericoloso mondo della ristorazione italiana, il mio problema e' che dopo tanti anni non concordo su alcuni punti/metodi di valutazione usati per la stesura della guida 2012. colto da spirito positivo di lettore/consumatore ho cercato di confrontarmi con l'editore scrivendo alcune email e cercando di contattarli tramite il loro sito ma ad oggi non ho avuto nessuna risposta o cenno della loro reale esistenza in vita quindi volevo chiedervi se qualcuno e' in possesso di qualche indirizzo email/fax (diversi da quelli inseriti nella guida e che si suppone servirebbero al lettore per contattare l'editore...) ? grazie per l'attenzione, i miei auguri al papero, non si arrabbi troppo e vada avanti per la sua strada. ciao

25 Nov 2011 | ore 13:47

Caro SBO, dalla mia collezione trovo conferma che il primo numero del Gambero Rosso con il manifesto uscì il 16 dicembre 1986.
Cordiali saluti e complimenti per il suo lavoro vecchio e nuovo.

25 Nov 2011 | ore 14:28

Si tratta di semplici intimidazioni non le accetti e risponda colpo su colpo affinchè non possano pensare di farle paura auguri

25 Nov 2011 | ore 16:32

Clara Barra è la curatrice, la trovi su Facebook.

25 Nov 2011 | ore 17:26

@ Alberto. Una delle cose piú divertenti che abbia letto "...é la curatrice, la trovi su FB". Questa me la rubo!

25 Nov 2011 | ore 18:53

mio padre era il papà del barolo cerequio marengo-marenda che il gambero seppelliva di bicchieri nella sua guida negli anni novanta. avevo già smarrito parte della voglia di regalargliela per gusto personale, ora ho un motivo in più.

25 Nov 2011 | ore 22:39

Credo che il Gambero Rosso sia stato come un figlio per te, Stefano. Nato dalle pagine del "Manifesto", che tu curavi, e via via fino a farlo diventare grande e portarlo alla laurea alla "Città del Gusto".
Come succede a tutti i papà si cerca di dare il massimo ai propri figli e probabilmente, pur nella buona fede, si commettono anche degli errori.
Vorrei, però, aggiungere una cosa, che mi preme dire, anche perchè in questo periodo di frequentazione con te ne ho sentite tante, forse anche troppe.
Queste cose accadono nella vita di tutti i giorni, amici che ti tradiscono o che ti girano le spalle, voglio anche rovinarmi, facendo il cosiddetto "avvocato del diavolo", che qualcuno abbia anche le sue ragioni.
Che sia ben chiaro, però, a ognuno di loro, che se si sono trovati lì, se hanno lavorato, se lavorano ancora, se hanno avuto il loro momento di gloria e se pure ce l'avessero con te, per qualsiasi motivo, l'hanno fatto da "figli", figli di quel progetto che è nato ed esistito solo grazie a te.
Questo non dovrebbero dimenticarlo, ma si sa, la gratitudine non è di questo mondo.

26 Nov 2011 | ore 08:07

Fà bene e scuordate, fà male e piensace
ossia: se fai del bene non aspettarti riconoscenza, se fai del male stai attento
Da anni seguo questo saggio detto napoletano e le analisi del mio fegato sono perfette

26 Nov 2011 | ore 12:57

Nel 2005 sono stato al gambero rosso e ho visto molte delle persone di cui si parla e ascoltato la storia della casa editrice.
Senza il direttore nessuno di quelli che adesso sono dentro o sono già andati via dal gambero rosso esisterebbe professionalmente a parte Cernilli che ci faceva belle lezioni di vino.

26 Nov 2011 | ore 13:43

Comprendo la tua amarezza! Ti auguro che tutto possa risolversi

S.

26 Nov 2011 | ore 13:47

Non ho mai pensato che il mondo giornalistico, e quello del settore in particolare, andasse molte oltre le piccole invidie e le maldicenze.
Ci sono le eccezioni e non avevo certo bisogno di attestati espressi in questo post per ricordarle e ricordarmene.
Il post l'ho pubblicato non per avere solidarietà o farmi compiangere ma per far capire chi sono questi signori.
Il fatto che poi io vinca le cause lo dimostra ancora meglio.

26 Nov 2011 | ore 13:50

Da tempo non intervenivo nel suo blog. Ma, da giornalista (e non solo per spirito di categoria) sento il bisogno di esprimerle la mia piena solidarietà. La si può pensare diversamente su tante cose, litigare, usare toni un po' sopra le righe. Ma di fronte a certe cose non si può rimanere in silenzio. Difenda le sue idee nel migliore dei modi, signor Bonilli. Anche di fronte ad un giudice, se occorre. Io sarò sempre dalla sua parte, anche dalla sponda opposta.

26 Nov 2011 | ore 18:58

Mi dispiace molto. Certe cose vanno oltre l'umana comprensione...
Comunque: forza! :)

26 Nov 2011 | ore 23:10

Un commento che non c'entra con il suo post e che già gli feci illo tempore ma che a ftonte di questa foto rinnovo: che begli occhi sig Bonilli! Complimenti.

27 Nov 2011 | ore 20:30

in bocca al lupo...ce l'hai l'avvocato di grido...il ghedini della situazione?

28 Nov 2011 | ore 10:39

Suggerirei, per il futuro, usare un blog ospitato da un server fuori d'Italia, come faccio io. Forse non risolve tutte le rogne, ma magari qualcuna sì.
Io il GR non lo leggo, ma questo blog un pochino sì. Tié!

17 Dic 2011 | ore 18:33

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed