25
Gen 2012
ore 14:03

Il successo dell'App Osterie d'Italia

< >

IMG_0809.jpg

Nel suo blog Cibario, Marco Bolasco, direttore editoriale di Slow Food Editore, dice che l'app per iPhone e iPad di Osterie d'Italia 2012 è stata un grande successo.
Che il futuro delle guide dei ristoranti e dei vini sia delle app, cioè delle edizioni digitali con possibili periodici aggiornamenti dei dati, non c'era bisogno di questa notizia per averne conferma.
Per gli amanti della polemica dico subito che questo non vuole dire la scomparsa delle guide di carta ma certo della loro crescente obsolescenza in quanto il lettore troverà nel digitale sempre i dati più recenti mentre una guida tradizionale quando arriva in libreria è già oggettivamente vecchia.
Ovviamente anche Slow Food Editore deve mettere a punto i suoi meccanismi di comunicazione dal momento che nella sua pagina sul web pubblicizza solo l'edizione cartacea e chissà perché dimentica l'app che sta avendo così successo.

commenti 7

Grazie Stefano per aver rilanciato la notizia. Quanto al web sei stato fin troppo buono perché la pagina web ha diverse lacune che conosciamo e alle quali stiamo cercando di rimediare. A breve dovrebbe essere online una riorganizzazione complessiva delle pagine. Da editore posso dire che questi due anni sono stati davvero intensi e complicati, diciamo che se ieri facevi x e guadagnavi 10 oggi fai x+2 e guadagni 8. Ma non vale solo per questo settore, ovviamente.
Detto questo, per vederla come i saggi cinesi, devo dire che da tutti i periodi complicati come questo nascono idee e percorsi inaspettati e noi qui ne cominciamo a percorrere diversi. Piano piano, ma mica tanto...

25 Gen 2012 | ore 16:12

Ho l'iPhone e l'iPad e ho scaricato l'app delle Osterie d'Italia, non c'è paragone tra la fruibilità di questa guida rispetto all'edizione cartacea che non mi posso portare sempre appresso.
Credo che le guide che si trovano nelle librerie siano destinate a finire in una nicchia.

25 Gen 2012 | ore 17:57

Infatti, non posso che essere d'accordo con Serena, non c'è paragone, non mi porterei più una guida di carta in giro nemmeno sotto tortura. Credo che l'era delle guide di carta sia proprio finita, ormai.

25 Gen 2012 | ore 21:14

Lei segue da vicino il "mondo" e l ecosistema Apple.
Credo quindi di sfondare una porta aperta se dico che qualunque guida diventi una App ha grosse possibilità di sorpassare quelle guide che escono una volta l anno e che sono quindi obsolete il giorno dopo la pubblicazione.

Un saluto.

25 Gen 2012 | ore 22:12

Il problema, difatti, non è solo quello di diventare app, seppur importante. Il vantaggio vero è diventare una guida completamente digitale, totalmente 2.0. Con quindi un aggiornamento costante e continuo dei contenuti, giorno per giorno. Ed è quello che proveremo a fare con la Gazzetta Gastronomica.

26 Gen 2012 | ore 10:55

S'è perso un commento!?

28 Gen 2012 | ore 04:00

Direi che l'importante è fare il primo passo. Il bello delle guide interattive è quello di poter essere aggiornate continuamente e costantemente ( auspicabile almeno una volta al mese) in maniera tale da avere una guida sempre "fresca" e fruibile.

Cordialmente

28 Gen 2012 | ore 17:01

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed