29
Gen 2012
ore 17:59

Tu quoque, Celli

< >

Pier-Luigi-Celli_imagelarge.jpg

Questo signore che vedete nella foto è Pier Luigi Celli, indicato dal Presidente del Consiglio Monti e dal Ministro per gli Affari Regionali, il Turismo e lo Sport, Piero Gnudi a presidente dell'Enit, l'Agenzia Nazionale per il Turismo.
Subentra a Matteo Marzotto, la cui presidenza non ha lasciato tracce significative.
Il nostro turismo è da sempre considerato poco importante dai politici, contrariamente a Francia e Spagna, il ministero è stato abolito con referendum popolare nel 1993 e decentrato alle singole regioni.
Le Regioni spesso non si coordinano e sprecano milioni in promozioni e viaggi inutili.
L'Enit prima maniera e la nuova Enit ultimamente è in mano a burocrati che spendono malamente i soldi dell'ente, conosco giornalisti Rai che hanno girato il mondo a spese dell'Enit e questo fiume di soldi non produce mai un'iniziativa o una campagna che siano nuove, moderne e al passo con la concorrenza.
Conosco da molti anni Celli e spero di potergli esporre con schiettezza il pensiero di chi si occupa da molti anni di gastronomia e ha visto come il prodotto Italia è venduto nel mondo.
Spero anche che chi ha dei suggerimenti, a cominciare dai nostri cuochi di punta, mi indichi i temi e le iniziative che più giudica attuali e urgenti.
Nel caso dell'abituale silenzio mi sento autorizzato a pensare tutto il peggio della categoria.

commenti 16

Speriamo caro direttore che i ns politici e cuochi abbiano orecchie elettroniche (nuovi social ) aggiornate e ben sintonizzate . Nel frattempo io faro' la mia parte ...

30 Gen 2012 | ore 07:44

Scusate se insisto ma ci sarebbe anche questo da sapere (http://tuttosbagliatotuttodarifare.blogspot.com/2012/01/ecco-spiegato-se-qualcuno-non-lha.html)

Inutile dire o raccontare dell'importanza dell'Enit nel vostro (ed ex mio) settore e sarebbe anche l'ora d'incominciare a lavorare "seriamente" per quel comparto che viene definito da tutte le parti come l'oro del terzo millennio.


30 Gen 2012 | ore 09:50

Che palle la storia della lettera al figlio, Celli è un bravo manager che non è mai stato coinvolto in scandali di alcun tipo, se poi dice che in Italia si sta male dice la verità, se dice che per un giovane non c'è futuro dice la verità ma se deve vendere il prodotto Italia può fare bene perché monumenti, paesaggio e cibo vanno usati al meglio e lui lo potrebbe fare, io penso e l'Enit ne avrebbe una scossa positiva, mica Matteo Marzotto.

30 Gen 2012 | ore 12:50

Signor Tristano/a,

forse (e ripeto forse) lei non sa di chi si sta parlando e poco c'entra quella lettera là.
Tutti siamo d'accordo che l'Italia la va in questa maniera, ma uno che dichiara d'aver fallito (pur ben pagato) e che l'Italia l'ha 'sputtanata' un pò, noi lo vogliamo mettere nell'ente che la pubblicizza?
E poi, cosa ne sa se ha fatto bene il amnager o se invece ha fallito anche in quello?
Quando è andato alla Rai c'era il passivo (conti in rosso), poi quando è uscito c'era ancora il passivo (aumentato?).
Per farla in breve.
Uno che dichiara d'aver liquidato 10.000 persone (licenziate) e ci fa anche un libro (Comandare è fottere).
Bontà sua caro Tristano, se l'arrogo di un buon lavoro all'Enit lei ce lo vede.
Ma non aveva detto 'spazio ai giovani' quel dato signore (Celli)?
Beh, lui ha raggiunto le 70 primavere ...
Grazie dell'ospitalità e cordialità.

N.B. Non c'è proprio la possibilità di qualcun'altro?

30 Gen 2012 | ore 13:41

Di Celli non so ancora abbastanza.
Ma se è vero che il tuo candidato ideale Josep Ejarque ha già lavorato al progetto Italia.it per me è automaticamente escluso dalla considerazione!
Non dico che l'informazione via internet sia l'unica cosa importante, né pretendo che si raggiungano Francia e Spagna in pochi mesi...però posso sperare che qualcuno che ancora non ha avuto modo di metterci mano sia meglio di chi non ha combinato nulla in anni di (si suppone) lavoro.

30 Gen 2012 | ore 15:10

@gumbo chicken,

Ejarque ha fatto si parte al progetto che dici ma dall'arrivare a dire che la responsabilità sia anche la sua di quel famoso disastro ... le cose sono andate ben diversamente e soventissimo Ejarque s'è inc... non poco perchè le cose non andavano come dovevano.
Conosco abbastanza bene quella storia avendo seguito costantemente con Scandalo Italiano e http://magicitaly.wordpress.com/ , i famosi siti che hanno scritto passo passo tutta la vicenza, e anche per altri motivi.
Josep in FVG ha prodotto dei notevoli risultati e così a Torino, mentre adesso è nelle Marche e vedremo se queste faranno più danno o utilità della disastrosa pubblicità con Dustin Hoffman che costò circa 2 milioni di euro.
Comunque non è l'unico e ci sono anche altri giovani italiani che sono preparatissimi nel marketing.
Poi con Winteler è difficile sbagliare un programma.
Alpitour docet.
Ma il Celli è ovviamente messo lì per il passaggio alla SPA, che potrà essere anche giusta, per amor del cielo, ma vogliamo cominciare a metterci dei giovani e che vengano retribuiti (finalmente) in base al traguardo raggiunto (bonus budget)?
Come si fa a premiare (presidenza) uno che ha tagliato 10.000 persone e ci dorme per il solo motivo che ha messo una matassa di pelo sul petto.

30 Gen 2012 | ore 16:06

Comunque sia la questione, per me, finisce qui.
C'era solo l'intenzione di far capire che il Celli è improponibile in quella posizione lì.

Grazie per l'attenzione, scusatemi e buon proseguimento.

30 Gen 2012 | ore 16:29

Io non sto dicendo che Celli sia meglio, non conosco abbastanza nessuno dei 3 per stilare una classifica istantanea. Però del fatto che Italia.it sia uno scandalo sono sicura, e qualunque nome associato ad esso mi suona male. Chiunque abbia informazioni o link utili a sapere di più li condivida, io leggo volentieri. Io sto a Torino, ma non lavorando nel settore turismo non so cos'abbiano fatto i tuoi favoriti per "noi". Quello che so è che io e la maggior parte delle persone che conosco usiamo internet come mezzo principale per organizzare viaggi e vacanze. Di conseguenza, o si va in posti già conosciuti (come per me la Toscana che disastri permettendo spererei di continuare a frequentare) oppure quasi sempre si va all'estero. In Bretagna sono finita per errore nell'ufficio centrale del turismo; non è aperto al pubblico, ma vista la mia curiosità, oltre a circa 5 kg di materiale informativo ben fatto e per tutti i gusti, mi hanno gentilmente concesso un giro guidato per gli uffici: è veramente pazzesco che organizzazione c'era! Ed era soltanto per la Bretagna! Tutto il resto mi pare un'ovvia conseguenza. Anni luce da recuperare.

30 Gen 2012 | ore 18:54

Quello era il posto perfetto per Bonilli pochi come lui sanno di turismo in Italia,sono anni che lo dico,ma come al solito qui da noi il ginecologo va a gestire il dicastero dei trasporti,l'attore fa il ministro della salute,il commercialista diventa ministro della difesa.Potrebbe veramente diventare il nostro petrolio un ministero del turismo gestito con intelligenza e soprattutto con cognizione di causa.
Amen

30 Gen 2012 | ore 19:03

Bonilli sarebbe perfetto. Difetterebbe però in arte del compromesso.

31 Gen 2012 | ore 15:21

Il programma che blocca le spam deve essere pessimo e così ho scoperto solo oggi che alcuni interventi che contestavano le accuse a Celli non sono stati pubblicati, quasi che io avessi operato una censura.
La cosa evidentemente capita più spesso di quel che io immagini ma se in casi normali è uno spiacevole contrattempo in questo caso mi fa passare per censore, per di più nei confronti di chi difende un amico come Celli.
Sono dispiaciuto.

02 Feb 2012 | ore 09:51

So di averlo già scritto, ma...sono mesi che via Fastweb - indipendentemente da contenuto, lunghezza del commento e presenza di link- è impossibile postare su questo blog.
Dice qualcosa tipo "grazie il post è in moderazione" e poi non se ne sa più nulla.
Magari anche loro fanno parte dello stesso blocco o qualcosa di simile.

02 Feb 2012 | ore 14:53

Mi candido. Laurea in storia dell'arte.110 e lode. 32 anni di ristorazione a Firenze.

02 Feb 2012 | ore 22:07

E non mi sono mai fatto fotografare con le mani sul mento!

02 Feb 2012 | ore 22:10

Celli hon ha alcuna pregressa competenza nel comparto turistico.
E' l'ora di finirla con i "bravi manager amici di...".
Tantopiù se settantenni.
Io spero che in X Commissione alla Camera e/o al Senato boccino la candidatura di Celli, così come era già avvenuto con il rinnovo alla Presidenza di M.Marzotto.
Ci vuole gente giovane, con idee nuove e che abbia buona competenza nel settore del turismo.
I "manager" non servono: di soldi per ENIT non ce ne sono più.

09 Feb 2012 | ore 15:59

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed