16
Mar 2012
ore 17:56

Mangiatori di teste, parte II

< >

IMG_3260.jpg

Il mio pusher mi ha detto "Ho una testa di cernia bellissima".
Mi sono precipitato a prenderla perché noi mangiatori di teste godiamo del privilegio di essere in pochi, conosciuti e con pusher nei negozi giusti.
Da non credersi, la maggior parte delle persone, invece, la testa non la vogliono neppure vedere, immaginatevi se voi gli dite che gli occhi sono bocconi prelibati "Dio che schifo" è il minimo che vi sentirete rispondere, fulminati da una smorfia di rigetto.
E che dire delle guance?
E' certamente il pezzo migliore e più succulento la testa di un pesce e se l'animale-cernia è, come questo, di una ventina di chili immaginate quanta e quanto buona sarà la testa.
Al forno, naturalmente, e prima due fili di pasta appena condita con un sugo che ha come protagonista la polpa ricavata dalla pulitura minuziosa della colonna vertebrale della cernia, un sugo quasi brutale, solo olio, sedano, pomodori pelati sbriciolati con le mani, la polpa all'ultimo, fuoco alto e via con la pasta al dente nella pentola del sugo per legare il tutto.

commenti 21

Questa cernia doveva essere veramente un gran pesce, buona cena.

16 Mar 2012 | ore 18:54

bava boccaris....questo sì che è letteratura erotica!

16 Mar 2012 | ore 19:53

Finito di cenare, la testa era ogni previsione di libidine gustativa, una serata arrapante erotizzante e intrigante.
Che la cernia sia con voi.

16 Mar 2012 | ore 22:49

Piu' che un post sembra una preghiera, e allora Amen!

16 Mar 2012 | ore 23:25

Una ficata pazzesca trovare a Roma una testa di cernia così, veramente una ficata e tanta invidia.
E poi bisogna proprio dirlo,anche l'occhio vuole la sua parte...

16 Mar 2012 | ore 23:56

Lo dico sempre io che il cibo è lergato al sesso...

17 Mar 2012 | ore 11:35

Mi hai fatto venire fame alle 23 e 40 ! Domani mattina andrò per pescherie, ma valla a trovare una cernia come questa, come te l' ha data Enrico Pierri, suppongo...

17 Mar 2012 | ore 23:40

Com'erano grandi le guancie?

18 Mar 2012 | ore 00:06

@ Viola Le guance erano due cuscini morbidi, un misto di ostrica e polpa, e anche la lingua era unica e poi nella carcassa gelatinosa si scvavano pezzetti di polpa che erano veri gieielli.
Che dire, alla prossima testa di cernia.

@Maurizio I pusher sono sempre anonimi :-))

18 Mar 2012 | ore 00:55

Mia madre diceva in veneziano: Chi no magna la testa del marsion, xe un gran coion.
Non ci sono più i mangiatori di teste di una volta, neanche del vitello.

18 Mar 2012 | ore 08:16

Un ricordo indelebile, per i tuoi appunti, Stefano: primavera 1985, da Alberto Ciarla con Federico d'Amato, spaghetti con guancette di spigola e tracce di filetti di pomodoro. Quasi sublime.

18 Mar 2012 | ore 13:27

Ero tentato di fare un piatto simile perché anche io ho goduto, circa a quei tempi, di quegli spaghetti, erano occasioni perché da Alberto Ciarla si mangiavano dei "fuori menù" incredibili.
Poi ha prevalso la voglia di fare la testa al forno ma la prossima volta - e sarà presto - terrò presente il piatto che tu hai segnalato :-))

18 Mar 2012 | ore 13:47

Racconta Procopio, nella sua "Guerra gotica" (ci ho messo un po' a ritrovare la referenza..)

"Sendo poi egli pochi giorni dopo a tavola, gli fu servita la testa di un gran pesce; parve a Teodorico scorgere in quella la testa di Simmaco testè trucidato; e co' denti fitti sul labbro inferiore e gli occhi dal guardo torve e truce a lui rivolti pareagli avesse aspetto sommamente minaccioso. Atterrito da sì grande prodigio e colto da brividi fortissimi ritirossi correndo al suo letto...."


Il fatto non depone a favore delle sembianze del povero Simmaco.

18 Mar 2012 | ore 20:14

....e pensare che c'è chi compra il pesce senza testa....

19 Mar 2012 | ore 12:40

Mi è venuta voglia di far parte del club dei mangiatori di teste (e occhi) di pesce, del resto il mio pescivendolo di fiducia già mi lascia uova e fegati per prelibati patè e condimenti da pasta, e mi piace succhiare le teste di cicale di mare e scampi: ma è un boccone prelibato la testa anche di altri pesci oltre la cernia, piccoli e grandi che siano (naselli, rana pescatrice, sgombri, sarde, pesce spada, tonni e tonnetti eccetera, ovviamente esclusi quelli piccoli che si mangiano interi)? Qualè il modo migliore di cucinarlo e cosa va eventualmente scartato? Scusate le mie domande da niubbo...

19 Mar 2012 | ore 13:35

Mi ha fatto ricordare il sugo fatto con la testa di coniglio di mia nonna, quando ero piccola... inutile dire che lo detestavo non per il sapore ma per quegli ossicini infidi che si nascondevano tra il sugo e la pasta...

19 Mar 2012 | ore 13:44

qualche volta il mio pescivendolo vende guance varie, che goduria....

19 Mar 2012 | ore 13:47

Ma il discorso spazia anche sulle teste di agnello?
Mai provate le patate cotte al forno con l'agnello?

19 Mar 2012 | ore 14:47

e la testa del porceddu con il cervello e le guance croccanti? che meraviglia, una delle cose più buone da sgranocchiare al mondo

19 Mar 2012 | ore 17:02

E cosa dire della testa della rana pescatrice??
Due guance prelibate ed un fumetto da urlo!
Perchè vendono sempre le code senza testa??
Lo sapete che in Francia le guance vengono vendute a parte a peso d'oro?

20 Mar 2012 | ore 22:06

...testa di merluzzo, di cernia, di spigola, di orata, di sarago, di gallinella (coccio), ecc, ecc...mio padre mi ha trasmesso questa passione, questo rito da capofamiglia e io cerco di farlo con mio figlio che a otto anni e mezzo mi guarda ancora come un cannibale, ma un giorno capirà e apprezzerà!!!

21 Mar 2012 | ore 01:48

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed