27
Giu 2012
ore 10:17

La squadra made in Italy

< >

IMG_4754.jpg

A Gragnano alla festa de 'A Pasta c'erano due ospiti importanti, Vincenzo Spinosi e Riccardo Felicetti.
Importanti perché produttori di pasta noti nazionalmente e internazionalmente ma anche, non va dimenticato, concorrenti dei produttori di pasta artigianale di Gragnano.
Sono venuti perché sono due imprenditori moderni, che girano il mondo, che hanno successo e che intendono la concorrenza nel suo senso positivo, come confronto tra diversi ma sempre nella logica della qualità, non certo concorrenza come inimicizia.

L'esempio al quale ispirarsi è quello che è avvenuto in Piemonte nel mondo del vino dopo lo scandalo del metanolo del 1986, con la nascita di Langa In, una novità assoluta per i produttori piemontesi, individualisti per tradizione.

Fare gruppo, massa critica, lavorare insieme sono i precetti di una globalizzazione che non perdona i localismi e il settarismo.

Bell'esempio, quindi, quello della due giorni di 'A Pasta, speriamo prenda piede nel mondo dei produttori italiani di pasta artigianale di qualità e speriamo che anche tra i cuochi cresca l'apertura mentale e il senso di appartenenza alla squadra del made in Italy



commenti 3

Lo spaghettone monograno e gli spinosini andrebbero spiegati nella scuole!
Ecco, appunto, ma perché non ripartiamo dalle scuole?

27 Giu 2012 | ore 11:26

Se lei avesse scritto che i produttori si sono presi a schiaffi sai che dibattito?!?
Ragionando in positivo i blog mi sembrano perdenti

27 Giu 2012 | ore 14:28

Non per tornare al tema del post precedente però, con 60 tonnellate di pasta prodotta ogni giorno possiamo definire Felicetti un produttore di pasta artigianale? Detto questo fa un prodotto straordinario e viva la squadra, se riusciamo a costruirla

27 Giu 2012 | ore 15:47

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Alessandro - Lo stato italiano dovrebbe finanziare le banche ancor piu'...
  • piermiga - Quando Antonella entrò nel camerino lui era seduto e...
  • Raffaele - Mi tocca essere d'accordo con Gumbo Chicken!!!...
  • Roberto Bentivegna - :( Non più tardi di qualche mese fa ti...
  • gumbo chicken - Vista l'insensibilità del commento di Tristano - che condanna...
  • Tristano - Che strana gente è quella che si occupa di...

ultimi post

20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
09
Gen
Aprire è un po' morire - Lo sai che Piripicchio ha aperto...
07
Gen
Spaghetti alla bolognese made in New Zealand - Venti giorni senza cucina italiana a...
04
Gen
15 giorni da Valerio M. Visintin senza passamontagna, occhiali e guanti neri - Lo sognavo da tempo ma in Italia...
04
Gen
Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina - Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed