16
Set 2012
ore 10:00

Roberto Roversi, Poeta

< >

IMG_1993.jpg

E' morto Roberto Roversi e la notizia è stata data a funerale avvenuto.
Lo conoscevo da molti anni, la sua libreria antiquaria La Palmaverde era davanti al mio Liceo, il Galvani, in via Castiglione, ero amico del figlio, Antonio, morto di tumore nel 2007.
Nel 1987 gli avevamo chiesto di scrivere un articolo, C'era una volta il tortellino, per Il Gambero di Natale, il quaderno di articoli e disegni che usciva due volte l'anno col Manifesto  - in quel quaderno i disegni erano di una giovanissima Francesca Ghermandi -

IMG_1996.jpg

Ecco la parte dove Roversi descrive il tortellino:

... Il tortellino costringe a stare in campana. Non ti fa divagare, nossignori. Subito intransigente e loico, con gli occhi aguzzi dentro a quella sua pelle leggera, non ti perde di vista; e ha le sue misure da cui non puoi sballare. In questo, e in modo egregio, interpreta il carattere di fondo del bolognese autentico, che mentre bacia e abbraccia la moglie nel talamo, con l'occhio destro sbircia la tasca del calzone. Poco si fida, dentro al suo sano entusiasmo.
Nell'Artusi, fissata in un disegno che non sopporta deroghe, è anche chiaramente disegnata la larghezza della sfoglia che deve servire a un tortellino. Sembra l'O di Giotto. Ha un diametro di 3 centimetri e mezzo; che si allarga a 6 e mezzo per i cappelletti. Così che il tortellino vero bolognese è guizzante come lo scarabocchio di un bambino e non deve lasciarsi fronzoli ai lati, quasi avesse una sciarpa a ciondolone. E nel suo involucro, perla in una conchiglia, raccoglie prosciutto grasso e magro, mortadella di Bologna, midollo di bue, parmigiano grattato, un uovo, l'odore di noce moscata e niente (è la raccomandazione) sale e pepe
.

commenti 6

Guardi che la maggior parte dei magnaccioni che la leggono di Roversi non ne avevano mai sentito parlare, gourmet e ignoranti.

16 Set 2012 | ore 12:55

non tutti, per fortuna.

16 Set 2012 | ore 13:52

Cara Lidia, per fortuna no, non sono solo amanti del cibo i lettori di questo blog intesi come categoria appassionata di uno dei molti aspetti della cultura italiana, quello appunto del cibo, dei prodotti artigianali, dei ristoranti, delle trattorie e del vino.
Del resto la storia del Gambero Rosso ne è un esempio: nato nel ventre di un quotidiano politico e culturale quale il Manifesto, ideato graficamente da un intellettuale raffinatissimo qual era Piergiorgio Maoloni, con dei collaboratori come Roversi, Severino Cesari, Gianfranco Capitta, Domenico Starnone, Franco Carlini è stato per lungo tempo il ponte tra una cultura ritenuta alta e una che, solo in Italia, veniva considerata bassa.

16 Set 2012 | ore 14:03

Il gambero rosso, quello vero, è stato fondamentale per la crescita della cucina e anche del vino italiano.
dopo solo riviste di ricette e gossip gastronomico, anche sul web

16 Set 2012 | ore 16:10

Fortunatamente si può essere magnaccioni e amare anche la musica, la poesia, la fotografia, la grafica (fantastica la Ghermandi!), la pittura, la cronaca, la storia. E non dimenticare mai niente di tutto questo. Anche con la bocca piena.

16 Set 2012 | ore 16:52

Ho conosciuto bene Maoloni perché nel 1997/98 fece il restyling del Mattino: fresco e vivace, trascorse molti mesi a Napoli.
Certo fa davvero impressione leggere Roversi sul Gambero, si misura ancora meglio la trasformazione di questi ultimi anni

16 Set 2012 | ore 19:57

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Pasta_sarde_1.jpg Pasta con le sarde

Eccola qui la pasta con le sarde, una di quelle ricette che tutti conoscono e nessuno...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed