14
Nov 2012
ore 13:17

Sorriso di Soriso

< >

17889_big.jpg

Luisa Valazza in cucina e il marito Angelo in sala.
Questi sono i capitani della squadra del Sorriso di Soriso che per anni ha avuto in premio le tre stelle della Michelin.
L'edizione della Michelin 2013 toglie, dopo anni, la terza stella al Sorriso.
Io immagino la loro tristezza e faccio tanti auguri per il loro lavoro.
Il Sorriso era diventato la pietra di paragone in negativo, sempre citato quando si discuteva di chi non aveva avuto le tre stelle perché invariabilmente c'era chi diceva "Ma ti pare, tre stelle al Sorriso e invece due stelle a X Y Z?"
Anche io a un Porta a Porta di una decina di anni fa ho avuto un battibecco con la signora Valazza e mi è sempre dispiaciuto perché sembrava che volessi sminuire il loro lavoro mentre criticavo il mancato riconoscimento non ricordo neppure di chi senza usare una bilancia e una spada.
Oggi che esce Luisa Valazza e entra Enrico Crippa nella ristretta cerchia delle tre stelle italiane Michelin, penso che questa cuoca e questo ristorante vadano applauditi anche perché molti di coloro che polemizzavano, al Sorriso non avevano mai messo piede.
Così va l'Italia della cucina e delle invidie.


commenti 9

Più che applausi, una standing ovation !

14 Nov 2012 | ore 13:44

Gran bel Post :D

14 Nov 2012 | ore 13:48

Bravo direttore, questo è un post da mettere in cornice.

14 Nov 2012 | ore 14:11

E poi mi chiedo:

quanti hanno mangiato davvero dai Valazza ?

io, per esempio, qualche anno fa ci sono rimbalzato perchè ho trovato pieno ;-) e non mi permetto di giudicare una cucina che, sì a detta di molti, è un po' datata ma...

14 Nov 2012 | ore 17:29

Io ci sono stato e non mi aveva entusiasmato, escluso un fantastico carrello dei formaggi.

14 Nov 2012 | ore 18:29

io pure ci sono stato ci ho anche dormito un paio di notti... e non mi era piaciuto per niente... però un tre stelle in meno è sempre un male per l'enogastronomico italiano...
ciao A

14 Nov 2012 | ore 19:00

Qualcuno spiega a chi come me non ci e' stato qual e' il problema del Sorriso?. Sono sorpreso perche' i piatti sembrano molto, molto belli e chi ci e' stato qui negli UK mi dice che gli ingredienti sono assolutamente superlativi. Quel tipo di cucina sembra fatta apposta per esaltarli. Il punto dei critici e' semplicemente che la cucina e' 'datata'? (cioe' niente finte cozze, niente 'giochi', tutto riconoscibile nel piatto preparato con tecniche classiche: questo vuol dire datata?). O c'e' qualche altro punto debole?

17 Nov 2012 | ore 10:32

Io ci sono stato diversi anni e ci ho dormito. Nulla valeva tre stelle gia' allora, formaggi a parte , che ne valevano quattro. Ma i ragionamenti fatti sull'altro post da Bonilli sono giusti, anche se i limiti sono nostri. I francesi fanno solo il loro" sporco " lavoro e lo fanno benissimo. Non mi sento pero' di crocefiggerli.. Se uno dei loro parametri e' il livello del servizio, almeno due dei nostri tre stelle non valgono molti dei loro due stelle. Parliamo sempre e solo di cucina. Guardiamo anche alla sala e alle nostre povere scuole. Secondo me li' sta il nostro tallone d'achille e siccome quello non lo possiamo superare con il colpo di genio che sta nel dna di molti dei nostri chef, al di la' dello sciovinismo francese la vedo dura.

17 Nov 2012 | ore 12:28

Caro direttore, ha ben centrato il punto, parlare male di libri che non sono mai stati letti, di opere teatrali mai viste e di ristoranti dove non si è mai messo piede è lo sport nazionale più praticato, più del calcio, nei talk show come nei bar, il Soriso è stato uno dei bersagli.
Mai stato al Soriso, ma dubito che così tanta gente ci sia stata per dare giudizi così netti.
Ora che è stato declassato, molti ostentano la loro pietà, altro cosa diffusa in Italia.
Cucina datata? molti dei piatti del Pescatore non sono datati? è il tre stele che più da spazio alla tradizione, togliamo la terza stella anche a Dal Pescatore?

20 Nov 2012 | ore 11:43

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • Stefano Bonilli - Tranquilla Valentina, siamo ancora in fase di organizzazione....
  • Stefano Bonilli - La magistratura ha dato in gestione ogni locale a...
  • David - Beh, faccio presente che Pizza Ciro e tutti gli...
  • valentina - ehm.. non sono sicura che l'email inserita prima non...
  • valentina - Salve Stefano, desidererei avere maggiori informazioni a riguardo.. mi...
  • beppe - Il calcio come metafora della vita: la nazionale italiana...

ultimi post

07
Feb
Un bel romanzo di cuochi, piatti arcaici e provincia - Stelle Starlet e Adorabili Frattaglie è...
04
Feb
Benvenuti negli hotel di Roma di proprietà della camorra - Benvenuti negli hotel della camorra, in...
29
Gen
Voglio imparare a fare la sfoglia, riscoprire la manualità e divertirmi - Una scuola per insegnare a fare...
23
Gen
A Roma si va a pranzo dalla camorra - Siamo in Piazza della Maddalena, alle...
20
Gen
Una rosa bianca per il Maestro Abbado - Foto ANSAE' morto alle 8,30 del...
18
Gen
Prendere esempio da Ducasse? No, l'esempio sono i fratelli Roca - Avevano già le tre stelle Michelin...
16
Gen
Fool racconta l'Italia del cibo. Un po' come te l'aspetti, ma anche no - E' uscito Fool n. 4 dedicato...
14
Gen
La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani - La grande bellezza è un bel...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed