27
Mar 2013
ore 19:17

Roma tra teppismo e casta

< >

IMG_0608.JPG

La notizia era di quelle che ti lasciano basito, in Piazza del Pantheon l'altra notte sono state rubate la palle di ferro che delimitavano lo spazio oltre il quale non si può andare con l'auto.
Rubate, avete capito bene, e il furto è avenuto nel cuore di Roma, tra la Camera e il Senato.
In Piazza della Minerva, a un centinaio di metri dal Pantheon, si vede come erano disposte queste palle di ferro e si capisce meglio a chi danno fastidio.

IMG_0606.JPG

Nella foto si vede che nella zona dove c'è assoluto divieto di sosta le auto blu dei noleggiatori la fanno da padroni e si vede chiaramente che un van è parcheggiato anche dentro la piazza della Minerva.
D'altra parte gli sfregi, gli atti di teppismo e la distruzione di qualunque limitazione di traffico si vedono bene proprio a Piazza della Minerva dove uno dei due cippi in marmo è stato sradicato e giace lì da mesi.

IMG_0607.JPG

Questa è la Roma di noi umani, di noi cittadini comuni ma basta dirigersi da Piazza del Pantheon verso il Senato ed ecco che i blocchi sono elettrici, in metallo e in grado di alzarsi e abbassarsi per far passare gli eletti, nel senso della casta, dei senatori e delle auto di ministri, sottosegretari e portaborse.

IMG_0616.JPG

Una grande isola pedonale, a volte piena di auto ma non auto dei romani ma auto della casta che ha occupato strade e palazzi come un'ameba, mese dopo mese, anno dopo anno, incurante della città e dei cittadini.

IMG_0617.JPG
IMG_0618.JPG
IMG_0620.JPG
IMG_0621.JPG

D'altra parte il centro di Roma è fuori controllo, la presenza dei vigili è risibile, spesso li si vede girare per vicoli e multare alcune auto, altre no, quelle di commercianti "generosi", visitare negozi, fare controlli ma non tutto deve essere stato sempre corretto visto che diversi episodi che hanno avuto come protagonisti i vigili aurbani di Roma si sono conclusi con indagini della Procura della Repubblica e relative condanne.
Il traffico è selvaggio e nei vicoli del centro i cartelli di divieto vengono spesso sradicati e non sostituiti o più semplicemente ignorati, come dimostra questa foto scattata una normale mattina di marzo del 2013 a Roma, in via dei Pettinari, tra Ponte Sisto e Campo dei Fiori, là dove c'era una catena che delimitava la zona pedonale con divieto assoluto di traffico e tutto è stato demolito nottetempo per permettere ai commercianti della zona di transitare e andare a parcheggiare di fronte ai loro negozi.

IMG_0630.JPG



Foto di S. Bonilli

commenti 11

Gli italiani che dopo averci fatto ingoiare 20 anni di Berlusca ora vogliono rifilarcene altrettanti di Grillo non sono molto diversi dalla casta che a parole dicono di disprezzare.

27 Mar 2013 | ore 22:49

Beato stefano che ha trovato la causa di tutti i mali, e al contempo la soluzione. un governo di sinistra. si, perche' in 20 anni non ne abbiamo mai avuti, o quando ne abbiamo avuti i cambiamenti sono stati zero.

la casta e' casta, cari miei, e non ha colori.

la causa vera di questo scempio e' semplicemente culturale.

28 Mar 2013 | ore 09:26

che vergogna, che schifo!

28 Mar 2013 | ore 09:36

Roma è bellissima e se ci fosse una politica serie di valorizzazione delle nostre bellezze i punti di Pil in più sarebbero molti.
Ma Roma invece è solo occupata dalla politica che se ne frega del turismo.
L'immagine della casta - termine usurato ma efficace - la danno queste decine di palazzi occupati da Camera e Senato a nostre spese, con contratti di affitto stellari e decennali sui quali nessuno va ad indagare, sulle centinaia di auto blu che mattina e sera girano per il centro di Roma, sugli spazi che si sono ritagliati, vera città nella città, e che trasformano i rappresentanti del popolo in alieni lontani dal popolo.
Chi vive a Roma tutto questo lo sente e vede ogni giorno e nel cinismo romano pensa "Sono tutti uguali" e, devo dire, fino ad oggi quanto ad affitti, auto blu, privilegi è vero che sono tutti uguali, poi ci sono anche i Batman e gli Scilipoti, ma la quotidianità li ha resi tutti uguali, fino ad oggi.
Poi sono arrivati gli alieni e allora... il finanziamento pubblico dei partiti è in discussione per la prima volta anche se il referendum popolare lo aveva abolito con il 92% dei voti ma, tutti i partiti se ne sono fregati, di destra e sinistra.
Quest'isola li rappresenta, lontani, disprezzati, impotenti.

28 Mar 2013 | ore 09:58

Continuo a stupirmi della mancata valorizzazione delle bellezze italiane.. a discapito di quelle estere dove certi paesi veramente non hanno nulla e riescono a mostrare un mondo molto più bello e incantato e anche in assenza di una storia come la nostra ti presentano un bellissimo pacchetto..

Not Only Sugar

28 Mar 2013 | ore 10:36

Buongiorno Stefano,
irrompo nel suo post per chiederle quando escono i nuovi libri della collana "cucinare insieme"???Non mi dica che è sospesa..:-(
Grazie
Ludovica

28 Mar 2013 | ore 11:35

di qua o al di là dei cippi c'è sempre la stessa italia e gli stessi italiani.

28 Mar 2013 | ore 13:51

Tutto sacrosanto:Roma è bellissima , io non sono di Roma ma la conosco bene e la frequento molto per lavoro. Ma quanti sono i romani che si ribellano , che contestano e che protestano per cambiare le cose?C'è una sorta di connivenza silenziosa, economica, storica ,psicologica , culturale così radicata che sembra quasi che i romani siano ''piegati''e paghino il ''pizzo'' alla casta.Tutti i politici, i funzionari di partito , i portaborse e gli apparati ,escluso il Presidente della Repubblica ed il Presidente del Consiglio dovrebbero rispettare la Capitale e utilizzare esclusivamente i mezzi pubblici!Ci vorrebbe poco per dare l'esempio.

28 Mar 2013 | ore 13:54

Ma neanche falso :)

28 Mar 2013 | ore 21:02

La casta è unobel rifugio ideale, nel Paese de "la colpa è sempre degli altri" e dei Masaniello.
Certo che spariscano le palle di ferro in pieno stracentro è assai ridicolo.
Ma temo che sia responsabilità di caste assai meno visibili ma più diffuse, malefiche, populiste.

29 Mar 2013 | ore 11:45

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

ultimi post

14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
26
Mar
San Carlo olet? - Non è uno spot pubblicitario ma...
25
Mar
Car sharing alla romana, quasi un'amatriciana - Dal 2008 io non possiedo un'automobile,...
21
Mar
Eataly Smeraldo, Milano vicino all'Europa - Sono stato a visitare Eataly Smeraldo...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed