28
Ott 2013
ore 00:11

Koln Concert, storni e un grande vino

< >

-15.jpg
Loro tre sono Audio Di...Vino.
Detta così sembra una frase senza senso e allora per introdurvi a un discorso che coniuga musica, cibo e vino è utile raccontare un pranzo a Imola, sabato scorso, in campagna, davanti a una grande padella di storni, pancetta e pomodoro con un ripieno di salsiccia.
Il pranzo era preparato a casa di Andrea Bolognesi, al centro, ma aveva cucinato la signora Maria, la mamma di Alessandro Costa a sinistra, mentre quello a destra è Marco Mazzotti.

Loro tre, come si diceva, sono i fondatori dell'Associazione Culturale Audio Di... Vino che da alcuni anni organizza manifestazioni dove si incontrano il suono di alta qualità, il cibo e il vino.
Fanno tre o quattro manifestazioni all'anno al massimo, per pura passione e coprendo i costi, non certo per sete di guadagno.

IMG_2815.jpg

E questa è la padella degli "storni da nido" che abbiamo mangiato, un piatto povero, cucina popolare facilitata se si hanno cacciatori in casa, in questo caso il papà di Alessandro, un piatto veramente buono e da appassionati.
Il vino perfetto che ha accompagnato i nostri storni è stato Dettori 2005, cru Badde Nigolosu, un incontro al massimo livello e un vero piacere.
Penso che la prossima volta mi piacerebbe mangiare e ascoltare musica bevendo solo vini di questa cantina sarda di assoluta eccellenza.
Era molto tempo che dovevo andarli a trovare quelli di Audio Di Vino dopo che ci eravamo incontrati in alcune manifestazioni dove loro intervengono con i loro incredibili apparecchi valvolari che assicurano un suono unico o per lo meno un suono al quale non si è abituati.
Sono degli autentici appassionati, due di loro di mestiere fanno i pompieri ma la laurea in ingegneria aiuta se si ha la passione di costruirsi degli apparecchi per fare musica unica e irripetibile.

image2971.jpg

Questo che vedete nella foto è l'impianto valvolare ideato e costruito nel corso degli anni dal mago degli impianti Andrea Bolognesi, padrone di casa, e questo mostro sta in una stanza attrezzata, sotto la cucina, si scende una scala, si entra, ci sono due poltrone posizionate a una distanza dalle casse misurata al millimetro, e io sono andato fin lì oltre che per il cibo e il vino, per ascoltare MUSICA, non i suoni che siamo abituati ad ascoltare con i nostri apparecchi più o meno di marca, ma la musica nella sua espressione qualitativamente migliore.
Abbiamo ascoltato la prima parte di The Koln Concert di Keith Jarrett, 26,15 minuti di autentico piacere, uno dei dischi più belli della musica classica & jazz e abbiamo concluso con The Wall dei Pink Floyd.
Fatti mettere il pezzo con l'elicottero - mi aveva raccomandato Bob Noto - e dico a tutti voi che amate i Pink Floyd e amate in particolare questo disco immenso, che se lo ascoltaste come è capitato a me, direste di avere sentito per la prima volta il vero The Wall, la vera musica dei Pink Floyd che, tra parentesi, sono stati il mio gruppo preferito degli anni 70'.

Poi la musica si è interrotta, c'era un treno che mi aspettava per tornare a Roma, ma penso proprio che dovrò tornare per provare i tortellini in brodo.



commenti 3

Carissimo Stefano, che dire, grazie delle belle parole, grazie per aver voluto esplorare personalmente il nostro mondo, come del resto i migliori giornalisti fanno, grazie per averci regalato un bellissimo pomeriggio che ci rimmarrà certamente nel cuore e speriamo di aver pizzicato le corde giuste, che possano continuare a vibrare fino al nostro prossimo incontro...BUONA MUSICA A TUTTI...

28 Ott 2013 | ore 16:48

Ma quel mostro in basso al centro è un Marantz?

30 Ott 2013 | ore 19:38

in basso al centro è posizionato un MARANTZ 2110 Stereofonic Scope Tuner, sintonizzatore FM/AM Vintage pezzo storico della prestigiosa azienda giapponese che aveva previsto un oscilloscopio inserito nell'apparato per la perfetta sintonia.
Comunque è in compendio a ben altro tipo di impianto handmade... ;)
Chissa se riesci a riconoscere il lettore CD???

Marco Audiodivino

31 Ott 2013 | ore 14:41

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed