19
Nov 2013
ore 13:17

Il 70% di bar, ristoranti e alberghi di Roma in mano alle mafie?

< >

IMG_0069.jpg

Roma, una città unica al mondo per le sue bellezze.
Però si potrebbe anche dire che Roma, una città unica al mondo perché "le mani delle cosche sono sul 70% dei locali della città".
Questa dichiarazione l'ha fatta ieri Sabrina Alfonsi, presidente del 1° Municipio della Capitale, quello di Roma Centro.

Da anni si mormora che le mafie stanno impadronendosi della Capitale, ogni tanto ci sono clamorosi sequestri, l'ultimo degli scorsi giorni riguarda l'Hotel Gianicolo, proprietà di una famiglia della ndrangheta calabrese.
La storia di questi sequestri è lunga e clamorosa, basti pensare che è stato sequestrato persino l'unico bar di piazza Colonna, dove erano clienti abituali poliziotti e personale del vicino Palazzo Chigi, anche in questo caso la proprietà vera del bar era di una delle potenti famiglie calabresi della ndrangheta.
Si cita sempre il sequestro del Cafè de Paris di via Veneto, avvenuto anni fa, ma queste sono le manifestazioni clamorose di una presa di possesso invasiva e silenziosa della capitale, che si manifesta ogni giorno con l'acquisto mascherato di piccoli bar, supermercati, negozi e di tutto ciò che è utile al cash e al riciclaggio di denaro proveniente dalla droga.

Se si legge Suburra, il romanzo di De Cataldo e Bonini, si ha uno spaccato vero della Roma di oggi, perché tutto il litorale romano è ormai in mano alla malavita organizzata ma il fenomeno è stato per lungo tempo minimizzato e sottovalutato dal prefetto e dalla polizia.

Ed è per questo clima che è quasi normale sentirsi dire da chi ha un banco a Campo dei Fiori che almeno un poi dei locali della piazza sono dei Casalesi e sembra di essere in un film perché se lo dicono a me lo saprà anche la polizia e non stiamo parlando di centinaia di esercizi da controllare ma di una trentina di locali tra la piazza e le vie limitrofe, dove per altro la coca si vende e si compra come fosse pizza al taglio.

Roma è una città unica al mondo, è vero, e per questo se la stanno comprando e lo capisci perché passi davanti a negozi vuoti che la sera battono decine di scontrini e mettono in circolo denaro che non esisteva e magicamente diventa denaro che serve per acquistare altri bar, altri ristoranti, altri negozi.
In tempi di grande crisi chi ha denaro cash compra ciò che vuole, a volte anche il silenzio.



commenti 6

Da leggere anche l'intervista a Giuseppe Pignatone, procuratore della Repubblica di Roma apparsa sull'ultimo numero di Limes in edicola "Il circuito delle mafie" in cui si parla degli investimenti delle mafie nella capitale.

19 Nov 2013 | ore 13:31

Davvero mi piacerebbe capire come si fa a calcolare una percentuale del genere.
Ma un numero, un dato, una percentuale in questo paese non si nega a nessuno.
Tra poco il telegiornale ci darà la percentuale di quelli che faranno la settimana bianca e di quelli che trascorreranno il capodanno a casa di amici.
Che noia.

Ad Majora

19 Nov 2013 | ore 14:03

Che tu rimanga colpito da una percentuale e non dal fenomeno in sè, anche questo è un sintomo di qualcosa che non va ma se ti fermassi a Roma per un certo periodo scopriresti come la situazione sia peggiorata con il peggiorare della crisi economica.

19 Nov 2013 | ore 14:52

caro Stefano, negi ultimi due anni il lavoro mi ha portato a stare più a Roma che a Milano. In più, come sai, sono napoletano. Indubbiamente le nostre grandi città soffrono tutte delle conseguenze di questa crisi. E purtroppo i tentacoli delle mafie si espandono in maniera preoccupante.
Ciò precisato e sottolineato.
Non sopporto i politici che sciorinano percentuali (non verificabili in nessun modo), certo vittimismo tutto italiano e una certa esterofilia strisciante.
Ad Majora

19 Nov 2013 | ore 15:32

Purtroppo è verò e personalmente ritengo che si tratti di una visone ottimistica, perché restano fuori attività accessorie quali i chioschi dei fiori o quelli di frutta "tutto a 0.99eu" ecc. Non ho dati, ma mi piace pensare che questi numeri siano dovuti anche all'enorme concetrazione del potere (e non mi riferisco solo alla politica). Se passano i nuovi emendamenti, le mafie potranno scudare nuovamente i capitali, evitando così di rilevare nuove attività... sic!

20 Nov 2013 | ore 12:28

Se mi dicessero che ho un cancro di quattro centimetri mi preoccuperei del cancro, non del fatto che potrebbe essere di tre.

20 Nov 2013 | ore 23:59

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

ultimi post

29
Apr
Le formiche del Noma, i tortellini di Bottura, The50 Best e l'Italia che gufa - Renè RedzepiIn questo post si parlerà di...
28
Apr
Il gelato da F1 di Carapina è sbarcato a Roma - Carapina ha aperto la sua sede...
23
Apr
Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie - Con Gaetano Cappelli ci siamo visti...
14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
Pollo_arrosto_erbe.jpg Pollo arrosto alle erbe aromatiche

In momenti di crisi il pollo è un'ancora di salvezza perché anche i polli buoni esistono...


ultime letture

IMG_3446.jpg Cappelli, un romanziere che ama l'Aglianico, i paccheri e le frattaglie

Con Gaetano Cappelli ci siamo visti da...


IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


Twitter
Friendfeed