25
Dic 2013
ore 23:00

I'm from Rome e scopri il valore del marchio Italia

< >

foto(6).JPG

Viaggiare è bello, anche quando è brutto tempo, anche quando è Natale e gli altri stanno a casa, perché di solito si parte dopo, se si parte.
Il mondo del cibo avvolge sempre chi viaggia, anche se ne è inconsapevole.
Certo, troppi italiani girano ancora per il mondo pensando che la nostra cucina sia la migliore del mondo e dagli altri ci sia poco da imparare.
Di turisti italiani non è che ce ne siano molti qua giù, in generale si fermano molte ore di volo prima, in Thailandia, in Vietnam o alle Seychelles dove questo Natale, però, di politici ce ne dovrebbero essere pochi perché bisogna essere sobri per non beccarsi un attacco dei grillini.
I ristoranti in Australia stanno molto crescendo, ma secondo vie prevedibili e che risentono molto delle tendenze che arrivano da Europa e Usa, forse per affrancarsi dalla presenza incombente dell'Asia, con le sue molte cucine, ricche, vive, interessanti per chiunque sia un gourmet.
Viaggiando ti prende la voglia di fare confronti e l'Italia - almeno in cucina - ne viene fuori sempre bene perché la varietà delle nostre cucine regionali fa si che ognuno possa innamorarsi di un segmento di cucina e magari la volta dopo scopra un'altra cucina e un'altra Italia.
Capita di incontrare il titolare di una importante enoteca che quando ci scopre italiani racconta delle sue lezioni di italiano e di formaggi fatte a Spoleto.
Dire I'm from Rome e sentire un mugolio di piacere nell'interlocutore è quasi automatico.
Dopo mesi di frustrazione italica leggendo i giornali e seguendo i talk show cupissimi bisogna dire che è una soddisfazione che ti ridà fiato e pensi che non tutto va male, anche se subito dopo incontri il giovane cuoco che per trovare un lavoro ben pagato ha lasciato Milano per Sydney e allora capisci la follia italica di non saper usare al meglio il proprio patrimonio, le bellezze artistiche, la cucina, il clima e il paesaggio.
Piove, fa freddo ma è Natale e davanti ai pochi ristoranti aperti c'è la fila, lunga, ordinata, c'è chi ha l'ombrello, molti stanno tranquillamento sotto l'acqua in camicia, pantaloni corti e ciabatte, all'ingresso ti danno un berrettino rosso, tutti bevono, tanto, di tutto.

IMG_3071.JPG

Nel porto del Sydney Harbour sono ormeggiate centinaia di barche grandi e piccole, vere formule uno e barche del fine settimana, iscritte alla Sydney-Hobart, gara oceanica che parte la mattina di Santo Stefano con traguardo in Tasmania e che si svolge navigando nell'Oceano Pacifico Meridionale, in questi giorni non proprio tranquillo.

IMG_3045.jpg

Siamo proprio agli antipodi.



Foto di s. bonilli

commenti 1

Grazie direttore che ogni anno ci regala i racconti dei suoi viaggi.

27 Dic 2013 | ore 22:31

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • devis assurance auto gratuit - Cette situation ne fort que moi Oegsameilleur assurance autouo,...
  • Poker - Hi my family member! I wish to say that...
  • Matteo M. D. - Le microspie possono installarle tranquillamente anche di giorno, è...
  • Stefano Bonilli - Io non uso mai la logica lombrosiana e quindi...
  • Ambrogio - Perdonate ma davvero credete a queste affermazioni? Non vi...
  • Stefano Bonilli - Sarebbe interessante capire come fanno polizia, carabinieri e guardia...

ultimi post

14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
26
Mar
San Carlo olet? - Non è uno spot pubblicitario ma...
25
Mar
Car sharing alla romana, quasi un'amatriciana - Dal 2008 io non possiedo un'automobile,...
21
Mar
Eataly Smeraldo, Milano vicino all'Europa - Sono stato a visitare Eataly Smeraldo...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed