14
Gen 2014
ore 09:17

La grande bellezza di Roma che piace agli stranieri e non agli italiani

< >

IMG_0069.jpg

La grande bellezza è un bel film che piace molto agli stranieri.
Forse per questo molti in Italia hanno stroncato il film e ne parlano con sufficienza.

Chi non vive a Roma ha un'idea della città per stereotipi, e non se ne rende neppure conto.
Roma non è una città ma molte città in una, se vivi in Centro, Prati, Monteverde, Garbatella Parioli, Flaminio, hai una certa visione del mondo e una quotidianità diverse da quelle di chi abita nelle immense e inospitali periferie romane.
I trasporti a Roma funzionano in certe zone e in altre no, la metropolitana fa schifo ed è piccola rispetto a quella di Milano, figuriamoci se confrontata con quelle di Parigi, Londra, New York.

IMG_2474.jpg

Chi vive a Roma, molto più frequentemente di quel che si immagini, se interrogato si scopre che ignora i principali monumenti o chiese, vive circondato da una bellezza unica senza accorgersene, parla male del traffico, della spazzatura, della corruzione, degli statali senza bilanciare questa negatività con la grande bellezza della città, senza viverla.

A Roma si mangia bene, è una cucina impegnativa dal punto di vista digestivo, una cucina di primi piatti e di interiora, poi c'è anche tanta cucina del mondo, di moda, facile, per i giovani.
A Roma il servizio è un optional, e la cortesia un omaggio.

I dipendenti del Comune di Roma sono 37.000 e il passivo del comune ha raggiunto gli 800 milioni di euro.

Roma è lo specchio dell'Italia, bella e corrotta, non amata dai suoi abitanti che ne vedono solo gli enormi difetti senza valorizzarne le immense potenzialità e la grande bellezza, che non è solo un film ma un patrimonio accumulato nei secoli e che noi stiamo rapidamente dilapidando.




Foto di S. Bonilli

commenti 10

molto d'accordo...
Stefano hai mica letto il pezzo su La Lettura del Corriere di Domenica scorsa? anche lì una battaglia contro gli stereotipi di Roma ladrona e corruttrice...

14 Gen 2014 | ore 10:13

Un film semplicemente straordinario.

14 Gen 2014 | ore 10:21

sono curioso di vedere il film, ma penso che gli italiani s'appassionino poco nel veder cose che già sanno e che costano loro tanto, gli stranieri invece godono e si gongolano nel vedere quanto il nostro paese sia corrotto, inefficiente, malavitoso, di quanto loro siano superiori a noi, ma anche bello e con tante cose buone da mangiare.
Un po come Romanzo criminale.

14 Gen 2014 | ore 11:13

Infatti la immagini di una Roma splendida sono la cosa più bella del film. Certo la fotografia è curatissima, Sorvillo è molto bravo e tagliando almeno una quarantina di minuti almeno ci sono abbastanza spunti - anche se sparsi qua e là in modo un po' sconclusionato alla Sorrentino - da renderlo un film abbastanza soddisfacente da vedere.
Però poi vedo "American Hustle" o magari "Blue Jasmine" o "Una storia vera" di Lynch che hanno una trama meno movimentata e avvincente del primo...e per me non c'è proprio paragone!
In compenso al cinema quando è apparsa la Santa (momento da palpebra calante) il mio vicino ha detto "Ma sembra Carlin Petrini!" è stato esilarante Scusate per la mia mancanza di poesia ah ah ma non potevo non ricordarla!

14 Gen 2014 | ore 12:31

Un film malriuscito
Velleitario
Vuoi mettere gli americani
Fellini è un'altra cosa

A me il film è piaciuto molto, dico io

14 Gen 2014 | ore 13:14

La trama a mio giudizio non è all'altezza della regia e della fotografia (bellissime). Però il film offre molte letture come del resto la città di Roma: chi si ferma ad ammirare il bellissimo sarcofago ricco di decori e chi lo scoperchia e ci guarda dentro.

14 Gen 2014 | ore 16:58

Gran pezzo: prendere spunto da un filme che personalmente mi ha ammaliato e soddisfatto, visivamente e spiritualmente, e del premio che ha ricevuto in US per sottolineare il rapporto che abbiamo col nostro paese a forti contrasti (un po' come le foto che tutti postano su instagram)

14 Gen 2014 | ore 20:05

Io sono dispostissimo a godere delle bellezze italiche, ma i treni sono diventati piuttosto cari, la benzina pure, per cui si fa giusto quando si può o quando c'è un'offerta ghiotta. Portare una famiglia per un fine-settimana a Roma dal Nord costa dai 300 euro in su complessivamente, con i chiari di luna che ci sono, uno se lo può concedere di rado o non se lo concede proprio.

Poi, parliamoci chiaro, in Italia le cose belle le hanno quasi tutte costruite gli avi, il nuovo è raccapricciante, senza una benché minima visione comune, le periferie sono orrende o, quando va bene, incolori.

Avete mai visto in Francia o Germania o Svizzera o Austria delle porcherie di capannoni come quelli che ci sono tra Modena e Sassuolo?

Continuano a devastare il territorio con la scusa di incentivare l'economia, alla fine rimarranno solo queste brutture vuote (già se ne contano dozzine qua), monumento all'idiozia di questa epoca e di questo modello economico che consuma tutto a beneficio di pochi privilegiati.

15 Gen 2014 | ore 11:00

Si, ma non fissatevi sulle scene su Roma, peraltro belle,Roma è la bellissima metafora della grande bellezza che continuiamo a perdere ogni giorno di più, che altro è la ragazza che dà le " capate" sul muro se non la disperazione di chi cerca il modo di uscire dalla "gabbia d'acciao" in cui siamo ? che altro è l'inanità dei personaggi che " non hanno più niente da dire,o da scrivere se non il crepuscolo che stiamo vivendo?

17 Gen 2014 | ore 18:30

Che vergogna pensare che questa è l’immagine dell’Italia che farà il giro del mondo!
E che tristezza costatare che la maggior parte degli italiani crede che il nostro paese non sia altro che corruzione, degrado e decadenza. Nel loro provincialismo esterofilo sono convinti che all’estero ci sia l’Eden solo perché gli altri paesi sono molto bravi a mascherare i loro difetti e a propagandare una immagine di perfezione che non corrisponde affatto alla realtà. Avendo vissuto metà della mia vita in paesi diversi so bene che gli altri popoli sono disposti a mentire pur di salvaguardare l’immagine del loro paese. Le notizie negative vengono taciute o, se rivelate, fanno raramente la prima pagina dei giornali e non vengono mai amplificate, mentre gli aspetti positivi vengono messi in risalto, il contrario di ciò che accade da noi.
D’altronde sono ben consapevoli che il rispetto e la credibilità di cui gode una nazione si riflette su ciascuno dei suoi cittadini, perciò denigrarla agli occhi del mondo è una manifestazione di auto-lesionismo patologico. Ancora più disgustoso quando mira ad ottenere un vantaggio personale a scapito dei propri concittadini e del futuro dei propri figli, i quali dovranno faticare più degli altri per dimostrare di essere seri e affidabili quando, per lavoro o per affari, dovranno confrontarsi con professionisti di altre nazioni.

07 Feb 2014 | ore 14:14

scrivi un commento

Puoi scrivere quello che vuoi, ma se è una sciocchezza posso cancellarlo. Se il tuo commento non viene pubblicato subito, è colpa dell'antispam che ha dei criteri tutti suoi. Non ti preoccupare, magari scrivimi un breve messaggio per avvisarmi, appena posso recupero tutto.

Risotto_barbera.jpg Risotto alla barbera

Il cielo è più grigio e la temperatura è calata, è tempo di piatti caldi e...


ultimi commenti

  • devis assurance auto gratuit - Cette situation ne fort que moi Oegsameilleur assurance autouo,...
  • Poker - Hi my family member! I wish to say that...
  • Matteo M. D. - Le microspie possono installarle tranquillamente anche di giorno, è...
  • Stefano Bonilli - Io non uso mai la logica lombrosiana e quindi...
  • Ambrogio - Perdonate ma davvero credete a queste affermazioni? Non vi...
  • Stefano Bonilli - Sarebbe interessante capire come fanno polizia, carabinieri e guardia...

ultimi post

14
Apr
Le vite degli altri, cioè di tutti noi, spiate anche al ristorante - Una scena tratta dal film "le vite...
12
Apr
Assunta Madre, un ristorante di pesce fresco e "cimici" - Assunta Madre, Il ristorante di attricette tv,...
09
Apr
Panino, dove hanno venduto una tonnellata di pane di Matera - Fatti 50 metri, forse meno, dall'ingresso...
02
Apr
Josean Alija, il Guggenheim di Bilbao, il ristorante Nerua e la sua storia - Se non siete mai stati da...
31
Mar
Bonci fa traffico... e anche pane e pizza - Gabriele Bonci è un bravo cuoco...
26
Mar
San Carlo olet? - Non è uno spot pubblicitario ma...
25
Mar
Car sharing alla romana, quasi un'amatriciana - Dal 2008 io non possiedo un'automobile,...
21
Mar
Eataly Smeraldo, Milano vicino all'Europa - Sono stato a visitare Eataly Smeraldo...
Pici_1.jpg Pici con le briciole

Dopo tanto sud torniamo nell'Italia Centrale, in Toscana, per raccontare una bella ricetta semplice e popolare,...


ultime letture

IMG_2291.JPG Viaggiare in aereo con 200 romanzi, saggi e libri di cucina

Leggendo sul New York Times alcuni autorevoli pareri...


Ferricuoco.JPG Maria Antonietta Quaresima ovvero Marie-Antoine Careme detto Antonin

Poco tempo fa parlavo con un giovane...


IMG_0522.jpg Gianni Brera, il grande padano

Ho ripreso in mano La pacciada, il...


Twitter
Friendfeed